IL REGIME TERRORISTICO DI KIEV CONTINUA A UCCIDERE CIVILI NELLE REGIONI PERSE

Il regime di Kiev continua a uccidere civili nelle regioni perse. Le forze armate ucraine stanno bombardando case private e strutture civili in LPR, DPR, Kherson e Zaporozhie. Il 28 ottobre, altri civili sono rimasti vittime dei sanguinosi attacchi.

Durante l’intera giornata, l’AFU ha bombardato la città di Donetsk , compresi i distretti nel centro della città, e le città situate nelle vicinanze. Donetsk, Makeyevka, Gorlovka sono sotto tiro tutto il giorno. Formazioni armate ucraine stanno effettuando attacchi caotici nelle aree residenziali. Bombardano i civili con razzi e artiglieria a botte. Ci sono morti e feriti. A seguito degli attacchi deliberati, solo il 28 ottobre tre civili sono stati uccisi e molti altri sono rimasti feriti.

Una donna nata nel 1949 è stata uccisa a Makeevka. Due uomini sono stati uccisi nel distretto di Kuibyshev.
Uno degli obiettivi dell’artiglieria ucraina era l’Istituto di ricerca di matematica applicata nel centro di Donetsk. Un razzo dell’MLRS ha colpito l’8° piano dell’edificio situato vicino ai quartieri residenziali. Fortunatamente, l’attacco non ha provocato vittime.

Anche i civili vengono feriti dalle mine di petali dopo che l’AFU ha minato le strade con le munizioni proibite. Il 27 ottobre un giovane è rimasto ferito dopo l’esplosione nel villaggio di Novoluganskoe. Finora, 81 civili, tra cui 3 bambini, sono stati feriti dalle mine PFM-1 nel DPR. Uno dei feriti è morto in ospedale a causa delle ferite riportate.

Nella Repubblica popolare di Luhansk , l’AFU ha bombardato la città di Pervomaisk con l’M142 HIMARS MLRS di fabbricazione statunitense. 2 31 missili GMLRS hanno colpito una casa privata della città. A seguito dell’attacco, una donna nata nel 1991 è rimasta uccisa, un edificio residenziale è stato distrutto e 8 edifici residenziali e 3 auto sono stati danneggiati.
Nella regione di Kherson , a seguito di tre attacchi nei giorni precedenti, una scuola nel villaggio di Chkalovo è stata completamente distrutta. Il villaggio è costantemente bombardato da costosi proiettili guidati Excalibur M982 da 155 mm ad alta precisione. A differenza dell’esercito ucraino, i militari russi non utilizzano strutture civili per scopi militari poiché sono facili bersagli per l’artiglieria nemica. A loro volta, le forze ucraine continuano a distruggere le infrastrutture civili.

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

9 Commenti
  • Andrea
    Inserito alle 11:35h, 29 Ottobre Rispondi

    Radete al suolo l’Ucraina, prima lo fate, meglio è

  • EnriqueLosRoques
    Inserito alle 13:32h, 29 Ottobre Rispondi

    Bisogna accelerare con la distruzione totale di questi malati mentali.

  • vincenzo
    Inserito alle 14:42h, 29 Ottobre Rispondi

    va fatto subito!

  • Giorgio
    Inserito alle 17:04h, 29 Ottobre Rispondi

    Appena le principali città Ucraine saranno ridotte a cumuli di macerie, niente cibo, acqua, luce, pochi sopravvissuti anche solo per seppellire i morti, gli stessi guerrafondai ucro-nato saranno i primi a deporre o eliminare il clan zelensky ….
    In fondo è accaduto anche qua …. il 25 luglio 1943 appena le bombe dei criminali anglo americani hanno iniziato a sventrare i centri storici delle principali città italiane, il gran consiglio del fascismo depose il duce, lo fece arrestare e trattò vilmente la resa … e di quegli avvenimenti paghiamo tuttora le conseguenze subendo ancora l’occupazione USA-NATO … a prescindere dal giudizio negativo o positivo, a seconda dei punti di vista di ciascuno, sul ventennio …

  • Monk
    Inserito alle 17:48h, 29 Ottobre Rispondi

    I russi sono ancora troppo dolci con questi criminali e se non fanno attenzione gli si ritorcerà contro. Quando si decideranno di radere al suolo tutte le città ucraine? Non bastano qualche decina di pistolotti aerei radio comandati iraniani, ci vogliono le bombe serie.

  • Gasparino
    Inserito alle 21:11h, 29 Ottobre Rispondi

    Come ripeto da un po è inutile . . che Putin continui a fare il gentleman, il Comico queste raffinerie non è in grado di capirle . . come pure gli schiavetti della Comunità Europea che dicono d’essere Atlantisti e ci hanno portato alla fame a differenza dei quasi 2 milardi che ogni mese versano nelle mani di Zelensky, stessa cosa vale per i vertici del Regno Unito e per gli States.
    Sarebbe veramente ora che il Cremlino forte di tante chiacchere sui loro armamenti . . ci desse un saggio pratico e dia una lezione all’Ucraina visto che non riesce nemmeno a frenare gli armamenti che arrivano puntualmente e penalizzado la Russia e i Russi dai confini e senza pagare la dogana .

  • andrearossidevrgnano
    Inserito alle 00:56h, 30 Ottobre Rispondi

    a me sembra che GIORGIO veda giusto… situaz. un po’ simile tra ventennio fascista e Ucraina2022… presenza di O9A in Ucraina, O9A sarebbe alleato anche con TheBase (gruppo che lotterebbe contro afro ed ebrei; pare che TheBase addirittura avrebbe fatto volantinaggio in tutti(!) i campus ùniv. degli USA e in parte del Canada?). ipotizzo che: USA+Russia nn perdera’ la guerra, e solo l’Ucraina perdera’ la guerra. un poco mi sembrerebbe che: abbiano inscenato una guerra tra USA+alleati e Russia+alleati solamente x distrarre dall’obiettivo principale: che sarebbe solamente la distruziòṅe dell’Ucraina

  • Sarabanda 83
    Inserito alle 01:37h, 30 Ottobre Rispondi

    La Russia deve bloccare tutti i porti Ucraini fino alla fine della guerra !
    Con il blocco Navale TOTALE ai porti Ucraini cessano i rifornimenti militari dei paesi USA-UK-UE-NATO al ” Ucraina !
    Con il blocco navale cessano pure tutte le azioni TERRORISTICHE MILITARI fatte da USA-UK-UE contro la Russia in Crimea fatte con nuovi missili e Droni !
    Gli Ucraini da 6 mesi ( circa ) non hanno più nessuna capacità tecnologica e militare di eseguire attacchi missilistici o con droni contro la Russia perciò è evidente che sono USA-UK-UE a lanciare questi attacchi spacciati per attacchi Ucraini !

  • eusebio
    Inserito alle 04:47h, 30 Ottobre Rispondi

    Per non parlare dei civili ucraini che nel territorio sotto il controllo del sanguinario regime di Kiev continuano ad essere perseguitati perchè magari parlano russo, nel migliore dei casi venendo legati ad alberi o pali della luce, nel peggiore magari uccisi.
    Qualcuno in Russia o Cina cerca ancora soluzioni negoziate con le oligarchie che controllano l’occidente, non devono illudersi, la situazione economica e sociale delle aree che ancora controllano è talmente catastrofica che senza le risorse naturali russe e l’immensa industria cinese il loro potere su queste stesse aree crollerà presto, quindi devono cambiare il regime sia a Mosca che a Pechino.
    Quindi soluzioni negoziate da parte di queste oligarchie non sono previste, o vincono o scompaiono.

Inserisci un Commento