Il rappresentante permanente russo, in risposta alle parole di Borrell, ha promesso un tribunale sul regime di Kiev


Il rappresentante permanente presso l’UE Chizhov, in risposta alle parole di Borrell, ha annunciato un tribunale per il regime di Kiev

Il rappresentante permanente della Russia presso l’ Unione europea Vladimir Chizhov (nella foto) , commentando le parole del capo della diplomazia europea Josep Borrell sulla creazione di un tribunale per i russi, ha affermato che un tribunale sugli eventi in Ucraina si terrà sul regime di Kiev. Le sue parole sono citate da RIA Novosti .

“Ci sarà un tribunale per coloro che sono veramente colpevoli di tutto quello che è successo. Ma non per la leadership russa, ma bensì per il regime di Kiev”, ha promesso Chizhov.

In precedenza, il rappresentante dell’Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Josep Borrell , aveva proposto la creazione di un tribunale indipendente per “portare i russi a rendere conto” delle azioni in Ucraina. “Sosteniamo che i russi siano ritenuti responsabili delle loro azioni. Russia e Ucraina non sono membri della Corte penale internazionale, quindi potrebbe valere la pena trovare una giurisdizione speciale “, ha spiegato il capo della diplomazia dell’UE.

Il segretario stampa del presidente della Russia, Dmitry Peskov, ha suggerito a Borrell di ricordare i crimini di Kiev contro la sua stessa popolazione, dal 2014, il che può e dovrebbe essere il motivo del tribunale.

Fonte: Lenta.ru

Traduzione: Mirko Vlobodic

1 Commento
  • Antonio Caracciolo
    Inserito alle 13:00h, 23 Settembre Rispondi

    Borrell è un testa di ****

Inserisci un Commento