Il rabbino israeliano dice: “uccidete tutti a Gaza, compresi i bambini”


Il rabbino Eliyahu Mali e la sua Yeshiva sono sponsorizzati dal governo di Benjamin Netanyahu

Il rabbino Eliyahu Mali, capo della Shirat Moshe yeshiva (scuola religiosa) nella città occupata di Giaffa, ha invitato l’esercito israeliano a uccidere tutti a Gaza, compresi i bambini.

Durante una conferenza tenutasi l’8 marzo, il Mali ha affermato che “secondo il principio halachico (un sistema etico-religioso di ragionamento giuridico del giudaismo), tutti i residenti di Gaza devono essere uccisi”.

Quando durante la conferenza gli è stato chiesto se si dovessero uccidere anche i bambini, ha risposto: “La stessa cosa. Non puoi essere intelligente con la Torah. Oggi è un bambino, domani è un combattente. Non ci sono domande qui. I terroristi di oggi prima erano bambini di 8 anni”.

Anche “coloro che creano i terroristi” dovrebbero essere uccisi, ha detto riferendosi alle donne di Gaza.

Il rabbino ha continuato spiegando che la guerra di Israele contro Gaza è una “guerra Mitzvah”, definita come una guerra di “comandamento” nella tradizione ebraica.
Secondo la legge ebraica, questo tipo di guerra non richiede il permesso di un “Sinedrio”, noto anche come consiglio o assemblea, come la guerra contro Amalek – già dichiarata in un riferimento biblico dal primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu all’inizio del la guerra a Gaza.

“C’è una differenza tra una popolazione civile in altri luoghi e una popolazione civile a Gaza. A Gaza, secondo le stime, dal 95 al 98% vuole che siamo distrutti”.

“Poiché si tratta di una questione delicata, e mi è stato detto che è stata caricata su Internet, voglio essere un passo avanti e dire che la conclusione è che bisogna fare esattamente ciò che è detto nell’ordine dell’IDF, “, ha aggiunto Mali.

Gli studenti del rabbino della yeshivah Shirat Moshe prestano servizio nell’esercito israeliano . La Yeshiva è sponsorizzata dal governo israeliano.

Alcuni in Israele hanno preso le distanze dalla sua retorica, come il leader del Partito laburista israeliano Merav Michaeli.

“L’uso dell’Halacha non dà a nessun rabbino il permesso di presentare l’ebraismo o Israele come assetati di sangue e vendicativi. Ciò danneggia direttamente la sicurezza dello Stato di Israele e, come altre dichiarazioni distorte in nome dell’Halacha, sarà usato dai nostri nemici… Chiedo che l’IDF e il Ministero della Difesa smettano di cooperare con la Yeshiva fino a quando il rabbino non verrà licenziato. L’IDF non deve permettere una corruzione morale così pericolosa tra le sue fila”, ha detto.

Il Mali è stato a lungo una figura controversa a causa delle sue convinzioni. Nel 2021, poco prima dello scoppio della battaglia della Spada di Gerusalemme tra Israele e la resistenza di Gaza, è stato picchiato da cittadini palestinesi di Israele nelle strade di Giaffa occupata.

Fonte: The Cradle

Traduzione: Luciano Lago

GAZA CITY, GAZA – OCTOBER 09: An injured Palestinian kid is seen after Israeli airstrikes at al-Shati refugee camp in Gaza Strip on October 09, 2023. (Photo by Ali Jadallah/Anadolu Agency via Getty Images)

23 commenti su “Il rabbino israeliano dice: “uccidete tutti a Gaza, compresi i bambini”

  1. Beh evidentemente chi l’ ha prestato a Giaffa, non lo ha fatto abbastanza forte altrimenti oggi favellerebbe molto meno. Che ormai non si tratta solo di una normale guerra, ma bensì di sterminio sistematico di un popolo non credo ce ne siano più dubbi. Per quello le chiamo le legioni del male. Spero che incontrino lo stesso destino che riservano da oltre 70 anni al popolo palestinese e giordano-libanese. Presto.

  2. Questo criminale ebreo conferma che siamo davanti a una tribù di pericolosi assassini, ovunque si trovino nel mondo.

    ebraismo = crimine
    ebrei = criminali

    Cari saluti

    1. Più precisamente direi mafiosi.
      Il criminale si caratterizza per aver commesso atti criminosi, ma lo sa anche lui.
      Il mafioso invece ha un suo codice, comune al clan o alla tribù, che reputa superiore a qualunque altra legge, e pertanto commette atti criminosi pretendendo di averne il diritto.

    2. Non solo, ma che sia un tribunale palestinese a giudicare e condannare per i misfatti compiuti, questa soddisfazione al popolo palestinese per quello che ha patito, non devono togliergliela.

  3. Come non si fa a credere agli UFO o agli extraterrestri, quando se si valutano ebrei e sionisti vi sembrano umani?

  4. Devo constatare che oramai c’è sempre meno differenza fra il termine sionista ed ebreo…questa è la dura realtà perché i fatti sono evidenti: non vedo nessun ebreo in Palestina o nel resto del mondo che si oppone al genocidio!

  5. oggi sono i palestinesi, domani noi europei.
    Per questi sionisti noi siamo animali umani e quindi è giusto massacrarci. Non a caso in terra Santa anche i cristiani sono perseguitati.
    Sospetto che la carneficina di ucraini sia stata voluta da lorsignori (in USA comandano loro) e che ad essa seguiranno altre carneficine di europei..che puntino a prendere l’Europa nello stesso modo in cui prendono gaza?

  6. gve73 NON confondiamo. C’è una differenza enorme tra ebraismo e sionismo.
    Ci sono molti ebrei nel mondo e anche in Israele che si oppongono al sionismo.
    Molti ebrei che denunciano il Sionismo soprattutto negli USA, molto più di certi gentili di casa nostra che sostengono e alimentano il sionismo. Vedi i nostri governanti para o neofascisti.
    Addirittura rabbini ebraici di Neturei Karta non solo manifestano da sempre con le bandiere palestinesi ma bruciano quella israeliana e considerano la Stato di Israele uno Stato demoniaco.
    Quindi non catiamo della trappola dell’antisemitismo che è quella dove vogliono farci cadere i sionisti
    Furlan libar

    1. Questi distinguo sono deboli, fuorvianti e sicuramente non servono a individuare e poi (si spera) a combattere l’élite dell’impero del male occidentaloide-statunitoide che è in parte rilevante ebrea/ sionista e filo-sionista …

      Gli ebrei sono tutti uguali e da oltre 2.500 anni (almeno dai tempi di Nabucodonosor II, se da molto non prima) costituiscono un problema per la specie umana.

      Tutti gli ebrei appoggiano il massacro dei bambini e delle donne palestinesi in Gaza – di cui sono responsabili gli ebrei in quanto tali e non soltanto forse non al cento per cento, ma poco ci manca e questo riguarda anche gli ebrei incistati qui da noi, in Italia, per non dire degli ebrei dominanti in usa.

      Cari saluti

  7. Come i nazisti sterminavano bambini ebrei, così questi sterminano bambini palestinesi dimostrando di non aver capito niente, o semplicemente di essere criminali, mafiosi ; i bambini palestinesi li sciolgono anche nell’acido ?

  8. Ci vuole un bel cinismo ad affermare che “i bambini di oggi saranno i terroristi domani” …. e che “i terroristi di oggi prima erano bambini”, per giustificare il massacro in corso ! Hitler, Stalin, Robespierre o Pol Pot, che i regimi liberal democratici anglo americani etichettano come tiranni sanguinari e come male assoluto, impallidirebbero di fronte a tale delirio suprematista barbaro e anti umano ! Suggerimento per la resistenza palestinese, per non essere tacciata di “terrorismo” se si spara per strada ad uno di questi rabbini, fine che comunque si meritano tutta: I rabbini ultra fanatici devono essere catturati e portati davanti ad un tribunale popolare palestinese che li mandi al patibolo seduta stante !

    1. Direi che gli ebrei di oggi sono i terroristi di oggi e forse (malauguratamente) anche di domani, mentre gli ebrei di ieri erano i terroristi di ieri, come quelli dell’irgun e della banda stern negli anni quaranta.

      Cari saluti

  9. Risposta ad Orso
    La trappola è quella di credere e far credere che gli ebrei siano un popolo. L’ebraismo è una religione come il cristianesimo, l’induismo, il buddismo etc. Dentro ci sono Kazari, slavi biondi, semiti mori e perfino africani neri. Far credere che gli ebrei siano un popolo, una razza, un’etnia è il fondamento su cui sono cresciuti nazismo, razzismo e sionismo. Quelli che tu chiami “ebrei cattivi” sono per lo più atei o manipolatori che usano stralci della Bibbia decontestualizzati per costruire la loro ideologia di dominio. Quindi si possono definire pseudoebrei. Quello che tu definisci ironicamente “ebrei buoni” vengono sistematicamente massacrati dai sionisti. Vedi a questo proposito filmati eloquenti sul web. Non è un caso che i palestinasi non ce l’abbiano affatto con gli ebrei, ma con i sionisti. E sono ben piazzati per fare la differenza. Ti consiglio di leggere storici ebrei come Ilan Pappé, Norman Finkelstein, Shomo Sand (L’invenzione del popolo ebraico) o giornalisti come l’ebreo americano Max Blumenthal o il giornalista ebreo canadese Aaron Maté solo per citarne alcuni.
    Furlan Libar

    1. Ciao Furlan Libar, se parliamo di principio assoluto che và fatto un distinguo tra ebreo o sionista come andava fatta per tedesco e nazista, sono completamente d’ accordo con te. Purtroppo però è lo stato che si macchia di crimini contro l’ umanità. Stato ed entità plurime, i suoi servi. E questa entità è sionista. Ora i tedeschi furono moralmente discutibili, e da tutti condannabili, in quanto fecero poco o nulla per opporsi. Ma parliamo di sette anni di guerra mondiale, in specifico i campi di sterminio solo 4 anni. Qui invece Israele MASSACRA POPOLAZIONI ARABE DA 70 ANNI !! Ti chiedo, di storico documentabile, che avrebbero fatto d’ importante gl’ altri ebrei per distinguersi da tale genocidio? Saluti

  10. Lollo73
    Gli “altri ebrei” sono disarmati, come siamo disarmati noi, parte di quel Occidente allargato che arma e sostiene lo Stato sionista.
    Allora mettiamola così: cosa facciamo NOI per fermare l’invio di armi a Israele senza le quali si fermerebbe il massacro dei palestinesi?
    Esattamente quello che fanno gli “altri ebrei”: manifestiamo e protestiamo.
    Furlan Libar

    1. Mi spiace se le mie parole l’ hanno irritata, ma il suo paragone mi pare DEL TUTTO OFFENSIVO ED INAPPROPRIATO. NOI ITALIANI non siamo, ne siamo mai stati dai tempi di Cesare, parte diretta in un genocidio abbia pazienza. L’ ebreo SI, Proprio in quanto tale, nulla c’entra la sola fede ebraica, cioe’ di nazionalità israeliana. Di doppio passaporto, ma residenti altrove. Mi riferisco a quelli. Lei dice protestano, io tutte le manifestazioni che dice lei non le ho viste, magari le censurano probabilmente. Ma Nettanyau continua ad avere un forte consenso, in patria come all’ estero evidentemente. In questo caso manifestare e basta mi continua a sembrare poco. Ritengo più probabile che lei si riferisca ad una nettissima minoranza di persone ebraiche. I fedeli dell’ ebraismo, ma non DI STIRPE EBRAICA come dice lei, sono un altra cosa. Nessuno qui ritiene che centrino col genocidio palestinese.

    2. Poi mi spiace ma devo correggerla su una differenza sostanziale. Noi, in quanto Italia od occidente non vendiamo armi legali ad Israele storicamente. Da qualche tempo disgraziamante tramite società controllate usa, esportiamo ordigni in tutto il mondo, stato ebraico compreso. Ma gl’ ordigni senza armi non uccidono. Logiche introdotte dai capitalisti americo-sionisti. Tel Aviv comunque produce i maggiori sistemi d’ arma letali in proprio, se non lo sa’ s’ informi. Tranne i caccia bombardieri gentilmente forniti, da Washington da sempre. Ma insomma scrivere d parte sua che senza le nostre armi il genocidio, che le ricordo è in atto da 70 anni, palestinese non sarebbe in atto FRANCAMENTE MI PARE IPOCRITA E FALSO. Se tutte la armi no, sicuramente tutte le mani sporche di sangue sono ebree e sioniste.

  11. Furman liber lei usa dei sofismi
    Cerca di fare dei confronti con noi popoli europei che non abbiamo mandato un solo militare ne in ucraina ne in palestina
    Mentre in israele l’esercito israeliano e’complice di Satanyahu
    parlano i fatti
    Basterebbe che I militari dicessero di non voler attaccare dei civili inermi e tutto si risolverebbe
    Questa e’una carneficina
    contro un popolo di civili di donne e bambini
    Non stanno colpendo un esercito nemico che gli ha dichiarato guerra
    E’dal 2008 che non vi sono elezioni in palestina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM