Il Quarto Reich atlantista in completa sconfitta…

di Vincent Gouysse

Pensavamo di aver visto tutto (e di aver toccato il fondo) con il fascismo vaccinale relativo alla pandemia di COVID-19, ma no: i merdia atlantisti stanno scivolando sempre più in profondità nell’abisso. Solo le grandi masse occidentali, profondamente apoliticizzate e acculturate, danno loro ancora oggi un po’ di credito, ma a livello internazionale, la loro rozza propaganda e l’infinita ipocrisia dei loro doppi standard ( banderisti in Ucraina e sioni-nazisti in Palestina) non passano più!…
Ieri La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, con umorismo pungente, ha smentito le notizie secondo cui Sergei Lavrov avrebbe descritto i giornalisti occidentali come imbecilli: ” Nessuno ha trattato questi stupidi idioti “, ha detto Zakharova.

Valutazione in realtà molto indulgente, rivolta a un giornale merdiatico atlantista erede di Goebbels, anche se la diplomazia russa aveva denunciato il giorno prima la farsa di due anni di manipolazione ucraino-atlantica intorno al massacro di Boutcha, in un’inversione accusatoria non dissimile da quella del massacro degli ufficiali polacchi da parte dei nazisti a Katyn …


Il fatto che oggi i funzionari russi dichiarino apertamente il loro disprezzo per l’insignificante lobby di merda occidentale la dice lunga sul livello di decomposizione e discredito raggiunto dalle “élite” occidentali.
Anche sul palcoscenico del loro teatrino natale, molti di loro sono in grande difficoltà, godendo di un’aura spettacolarmente negativa , soprattutto se paragonata a quella di V. Putin, la loro bestia nera dipinta come un ” dittatore ” che ha raccolto l’87% dei voti con un tasso di partecipazione superiore al 77% alle ultime elezioni. La colpa è senza dubbio della propaganda russa diabolicamente efficace, che la nostra plutocrazia combatte attraverso la censura fascista …
Grazie a Dio, i merdias atlantisti del “mondo libero” tengono d’occhio il grano e riescono finora a incanalare il malcontento popolare dei loro popoli in via di declassamento, sterilizzandolo attraverso una dissonanza cognitiva sempre più aperta in contraddizione con la realtà e intrattenimento di massa a buon mercato inteso a creare un diversivo !…

Di fronte all’evidenza dei suoi crimini, la plutocrazia atlantista deve la sua salvezza solo alla passività dei suoi greggi lobotomizzati : in Francia, in particolare, le pecore giacciono inerti, al di fuori della vita politica, manipolate dai media di questi stessi interessi atlantisti. Più che mai, il moscerino tricolore è una rana presuntuosa. L’amante delle lumache è anche un mollusco ideologico, a cui piace ancora cantare con i piedi nella merda, come un gallo appollaiato sul suo mucchio di letame… Ma fino a quando tollererà questa realtà degradata di cui si nasconde come uno struzzo e continuerà a garantire l’impunità ai “suoi” psico-sociopatici ???

Fonte: Reseau International

Traduzione: Gerard Trousson

10 commenti su “Il Quarto Reich atlantista in completa sconfitta…

  1. Già da anni e non da ora in occidente è in atto un continuo revisionismo storico. Strumento psicologico potente di controllo delle masse. Retorica patriottistica, informazione censurata e falsata, terrorismo, propaganda. Tutti strumenti tipici dei regimi totalitaristi. Narcotizzare le masse con l’ ipocrisia della presunta superiorità. Un esempio su tutti l’ intenzione del sionista UE J. Borrell, capo della politica estera di Bruxelles, che vorrebbe un tribunale internazionale ad oc per condannare lo Zar Putin per aggressione e crimini di guerra in Ucraina. Uno stato terrorista e nazista. Paradossale.

  2. Finalmente qualcuno che condivide fino in fondo il mio feroce disprezzo per i media occidentaloidi e trovo carino, nonché indovinato il gioco di parole media-merda, solo che il francese parla dei loro media (o merdia) forse non sapendo bene cosa hanno fatto e stanno facendo i “merdia” italioti, probabilmente peggiori.

    L’immagine con makron che nuota fra le “pantegane” umanizza molto i topi …

    Cari saluti

  3. Ho sempre pensato che dal nemico non si deve aspettare altro che azioni nemiche per cui ogni atto, parola del nemico è logico sia di avversione totale (reciproca), per cui niente dell’occidente e dell’oriente mi stupisce, anzi, è tutto logico; quello che non reggo è Come si usa questo strumento di odio e credo che il modo dell’occidente sia inaccettabile a prescindere, mai foto fu più esplicita in questo senso, ha ragione chi ha scritto qui che i topi in confronto a quel deviato frustrato mentale anima nero pece, ne escono umanizzati. Ogni guerra ha chi l’ha voluta, e solo per ragioni economiche, ogni altra motivazione addotta è fuffa, per questa il colpevole è l’occidente, che siamo noi, storditi da menzogne su menzogne che però se le accettiamo vuole dire che poi nel nostro nocciolo duro siamo mica diversi dai componenti la cupola che ci domina o devo pensare che siamo solo pongo? Non si nasce odiando i ricchi o amando i poveri a prescindere, almeno non io dato che mi sono indifferenti sia i ricchi che i poveri perchè penso sono interscambiabili, è questo che rende il mondo immobile da millenni.

  4. I media italiani hanno richiamato l’inviato speciale che fino a due anni fa dava le notizie dalla Russia , per quanto possibile e tollerato dai media italiani,con una certa obiettività e l’hanno sostituito con la giornalista operante ora in Russia che a quanto si dice non sa nemmeno il russo.
    Questo la dice lunga sulla obbiettività delle notizie della TV italiana.

  5. Ne abbiamo tantissimi anche in Italia di politicanti che hanno smarrito la funzione di guida, se mai l’hanno avuta, e quindi sono inutili anzi dannosi, un peso invece che risorsa ; dovrebbero sparire insieme ai putridi trombettieri e scribacchini delle televisioni e dei giornaloni

  6. Bellissima la foto dell’articolo ! Nella parte alta ci sono i cerchi olimpici, a ricordarci che le prossime olimpiadi di Parigi, tra qualche mese, saranno utilizzate per riesumare un pò della “grandeur” francese, ormai finita negli scarichi fognari, proprio come illustra benissimo la foto !

  7. Cari lettori e compagni di chat, il problema non è italiano. Lo ribadisco con forza, ma Bruxelliano! Il nostro paese governato da ebeti incapaci e lecca deretani è solo più zelante d’ altri nell’ attuare le direttive dei padroni ebrei ed americani. Von der Leyen, che spero crepi presto e tra atroci sofferenze,
    ha detto che in Europa si deve reprime e combattere qualsiasi entità od idea non allineata con il russofobismo e l’ atlantismo. Ha definito ad esempio la lega un partito flioputin, e quindi da sopprimere e chiudere. Sulla conclusione concordo, ma il clima di censura è quasi totale e la lezza propaganda sionista regna sovrana in questo tumore poli metastatico chiamato UE!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM