Il primo ministro polacco Morawiecki ha annunciato la necessità di distruggere la Russia e il “mondo russo”

La Polonia nella sua russofobia è andata troppo oltre, ora i polacchi devono non solo impedire la vittoria della Russia in Ucraina, ma anche distruggere del tutto il “mondo russo”. Questa dichiarazione è stata fatta da un ardente russofobo: il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki.

Il politico polacco ha scritto un articolo per il Telegraph, esprimendo la sua opinione sulla Russia in particolare e sul “mondo russo” in generale. A suo avviso, la Russia rappresenta una “minaccia mortale” per il mondo intero, portando “una mostruosa ideologia Putinista” – l’equivalente del comunismo e del nazismo del 20° secolo. Morawiecki ha sottolineato che se la Russia non viene fermata, “prenderà il controllo del mondo intero”, quindi deve essere distrutta.

Il “mondo russo” è un cancro che (…) rappresenta una minaccia mortale per l’intera Europa. Pertanto, non è sufficiente sostenere l’Ucraina nella sua lotta militare con la Russia. Dobbiamo sradicare completamente questa nuova mostruosa ideologia- ha detto il premier polacco, aggiungendo che la Russia ha sempre portato solo schiavitù ai popoli d’Europa.

Morawiecki con Zelensky

Una tale dichiarazione di un rappresentante delle autorità polacche non è affatto sorprendente, dal momento che la Polonia è diventata da tempo un paese russofobo e un conduttore della volontà degli Stati Uniti. In precedenza, Morawiecki ha riconosciuto che la russofobia in Polonia è diventata un luogo comune su cui opera il paese. Secondo lui, la russofobia è diventata mainstream; divenne la base per l’esistenza dello stato polacco. La Polonia è stata una delle prime a correre ad adempiere ai comandi dell’ospite della Casa Bianca, espellendo 45 diplomatici russi contemporaneamente e poi vantandosi. Nella loro russofobia, le autorità polacche sono pronte a schierare migliaia di truppe straniere sul territorio del Paese, solo per provocare la Russia. Ciò include anche l’assistenza all’Ucraina non solo con armi e mercenari, ma anche con la logistica.

Come ha detto in precedenza Dmitry Medvedev, vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Russia, Moravetsky “è impazzito” sullo sfondo della russofobia. Una forma patologica di paranoia.

Fonte: The Telegraph

Tradusione e sintesi: Luciano Lago

19 Commenti
  • Anonimo
    Inserito alle 07:52h, 13 Maggio Rispondi

    Morawiecki è un mappet ventriloquo, non è lui a parlare.

  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 08:02h, 13 Maggio Rispondi

    C’é un che di patologico e fatale in questa tendenza polacca di immolarsi… del tutto incomprensibile proprio quando in atto evidente ripresa economica e di condizioni di vita popolari…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Niko
    Inserito alle 08:21h, 13 Maggio Rispondi

    Guardate e la faccia che fa S(Z)elensky nei confronti del culacco…sembra che voglia dire dalla faccia:”ma questo e’ proprio scemo” e sembra che anche lui voglia dissociarsi dalle sue affermazioni .

  • antonio
    Inserito alle 09:45h, 13 Maggio Rispondi

    polacco – agente dei Tartuffe Rock Rotsh & Vattikan – gli impostori del pianeta

  • antonio
    Inserito alle 09:48h, 13 Maggio Rispondi

    poveri ucraini divorati dai cattolici e anglicani come gli yugoslavi

  • Gabriella
    Inserito alle 11:48h, 13 Maggio Rispondi

    Che i Polacchi siano russofobi non è una novità, ci sono anche ragioni storiche che possono spiegarlo. L’assurdità è che stati dell’Europa occidentale come l’Italia (ma anche la Francia, per es.) che non sono mai stati russofobi lo debbano diventare per compiacere queste nazioni orientali e baltiche con cui davvero non abbiamo niente a che fare. Più presto ci rendiamo conto che l’Europa non è affatto unita, che ha interessi diversi, culture e livelli di civiltà diversi e meglio è. Che c’entra l’Italia con la Polonia, gli Stati baltici, la Scandinavia e, pardon, l’Ucraina? Sono molto più vitali i rapporti con la Russia, e non dimentichiamoci che l’Italia si affaccia sul Mediterraneo, non sul Baltico.

    • Annibal61
      Inserito alle 14:20h, 13 Maggio Rispondi

      Temo che per aprire gli occhi ai guerrafondai nostrani serviranno buste di plastiche nere di ritorno. Poi si vedrà il popolo come reagirà…

  • LN 2
    Inserito alle 11:50h, 13 Maggio Rispondi

    Nel 1610-1612 i polacchi occuparono Mosca, da allora hanno pretese di proprietà sulla Russia. La Polacchia è da sempre l’elemento guerrafondaio e destabilizzante di quell’area.

  • Giorgio
    Inserito alle 12:13h, 13 Maggio Rispondi

    Negli anni 80 la mia convinzione era: …. WOJTILA e WALESA = STRUMENTI DI CIA E NATO !!!!
    I fatti attuali lo confermano in pieno !!!!!!!

    • Jordi
      Inserito alle 12:21h, 13 Maggio Rispondi

      Assolutamente d’accordo

  • Pippo
    Inserito alle 13:28h, 13 Maggio Rispondi

    Ha sentito sig.Putin? E adesso cosa intende fare?Denazificare pure la Polonia?Maddai… Come non la invidio, si è proprio cacciato in un mare di guai con la sua “Operazione Speciale…”

    • Pavel
      Inserito alle 13:34h, 13 Maggio Rispondi

      Si Putin si è cacciato in un bel casino ma andava fatto non cerano alternative…. piuttosto i modi usati all’ inizio potevano essere diversi ci sono andati troppo soft .

    • Annibal61
      Inserito alle 14:22h, 13 Maggio Rispondi

      Auguri anche a te Pippo.

    • stefanogrim
      Inserito alle 14:48h, 13 Maggio Rispondi

      almeno ti pagano bene? non dico Zel che i miliardi se li tiene per sé, ma biden? la cia? forse draghi? oppure lo stolto della nato? tu a putin non gli puoi neppure lucidare le scarpe! sei solo un infame reazionario al soldi di quelli citati.

  • Beniamino Gaudio
    Inserito alle 13:46h, 13 Maggio Rispondi

    La schifosa propaganda stupida Occidentale delle radio private italiane al servizio degli USA e del regime dittatoriale Italiano ha dato la solita falsa notizia che i Russi sconfitti hanno abbandonato fuggendo via come lepri spaventate da Karchiv perciò per vendetta i cattivi Russi hanno distrutto un grosso deposito di “aiuti ” umanitari Occidentali = ARMI E ARMAMENTI per chi non lo sapesse !
    La Propaganda stupida ed Infantile Occidentale è allucinante mi meravoglio che nel 2022 ci siano diversi milioni di italiani idioti ed ignoranti asl cubo che credono ancora a Babbo Natale !
    LA Storia è sempre la stessa !
    Nel 1978 gli USA-UE-UK-NATO e alcuni PAESI ARABI INTEGRALISTI MUSSULMANI fornivano armi è soldi in quantità illimitata ai Terroristi Religiosi fanatici Talebani Afghani chiamati con enfasi Mugiadin affinchè rovesciasserò il governo Comunista Afghano che stava portando l”Afghanistan verso gli anni 2000 come paese moderno -civile e progredito .
    Contro il governo comunista Afghano combattevano con i Talebani anche mercenari e soldati proffessionisti Occidentali !
    Nel 1979 su richiesta del governo Comunista per debellare i criminali Terroristi Democratici e Mussulmani interviene l”armata Rossa automaticamente i Terroristi Afghani e Democratici si trovano subito in difficolta perchè l”armata Rossa inzia a rompergli le chiappette perciò accusano la Russia Comunista di inesistenti crimini di guerra di uso di armi vietate scattano le sanzioni economiche e le forniture di armi OCCIDENTALI E DI MERCENARI STRANIERI PRIVATI O STATALI aumentano in maniara spaventosa !
    Ad ogni nuovo intoppo l”armata Rossa risponde cambiando tattica di guerra uomini e di mezzi ed iniziano i Sovietici a compiere azioni di massiccia e pesante guerriglia militare dietro le linee Talebane ed Occidentali.
    Poichè ai Sovietici NON è consentito bombardare gli immensi depositi di Armi Occidentali destinate ai MUGIADINI ( TALEBANI ) in territori OCCIDENTALI pochè i sovietici vengono accusati di aver distrutto AIUTI -UMANITARI e di aver ucciso OPERATORI SANITARI che in realtà erano agenti CIA -tagliagole -Mercenari-Terroristi -Ufficiali Occidentali .
    Con veloci azioni militar Sovietiche di guerriglia fuori dal Afghanistan con ,distruzione,sequestro e sabotaggio di ingenti quantà di armi poichè NON si sapeva chi erano gli incursori che distruggevano magazzini di armi uccidevano tutto il corpo di guardia Occidentale e facevano saltare in aria tutti i mezzi di trasporto o sequestravano elicotteri e in qualche caso pure attaccavo unità Talebane per far credere a tutti che c”era stato uno scontro armato tra Soldati Occidentali e Talebani .
    Mi sembra che la storia si sia ripetendo uguale !

  • Paolo
    Inserito alle 14:25h, 13 Maggio Rispondi

    Ho letto l’articolo ed i commenti….. i russi devono fare un sacrificio, distruggere ed impadronirsi dell’Ucraina fino al Dnipro…. lo so parlo dal divano ed è facile, ma questa guerra, vincendola, li tutelera’ per generazioni e con loro gli Umani occidentali.

    • Sarabanda 82
      Inserito alle 19:31h, 13 Maggio Rispondi

      Bravo Paolo hai centrato in pieno il da farsi, se non venisse realizzato perchè mai avrebbero cominciato, se non capiscono che devono vincere con qualunque mezzo, La Russia scomparirà o sarà un altra colonia USA/GB

  • Mauro
    Inserito alle 15:28h, 13 Maggio Rispondi

    Purtroppo di questo passo finiremo male, molto male. Sia L’Europa che la Russia

  • sergio
    Inserito alle 00:42h, 14 Maggio Rispondi

    Penso proprio che GIORGIO abbia ragione.