Il presidente dell’Argentina ha accusato gli USA di escludere dal vertice i paesi non graditi agli Stati Uniti


Il presidente argentino Fernandez ha rimproverato agli Stati Uniti la mancata partecipazione di tutti i paesi della regione al Vertice delle Americhe
Durante la sessione plenaria del Vertice delle Americhe , il presidente argentino Alberto Fernandez ha rimproverato agli Stati Uniti la loro riluttanza ad invitare tutti i paesi della regione a prendervi parte.

Secondo lui, è dispiaciuto che “tutti quelli che avrebbero dovuto” non abbiano potuto partecipare all’evento. “Sicuramente, vorremmo un altro Summit delle Americhe. In assenza di un certo numero di paesi, siamo sfidati a impedire che ciò accada di nuovo … in modo che non ci sia modo di imporre il diritto di accesso “, ha affermato Fernandez, ricordando che Cuba è sotto blocco da oltre 60 anni, anche il Venezuela vive sotto sanzioni.

Secondo Fernandez, il dialogo sulla diversità è lo strumento migliore per promuovere la democrazia.

In precedenza, il presidente messicano Andres Manuel Lopez Obrador ha rifiutato di partecipare al Summit delle Americhe sponsorizzato dagli Stati Uniti a causa della decisione dell’amministrazione del leader americano Joe Biden di non invitare Cuba, Venezuela e Nicaragua all’evento. La delegazione era guidata dal ministro degli Affari esteri del Paese, Marcelo Ebrard .

Nota: In America Latina sempre più paesi rifiutano di sottomettersi alle direttive di Washington, contrariamente a quanto accade in Europa.

Fonte: Agenzie

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM