"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Il presidente della Nigeria mette in guardia sui criminali del suo paese: “state attenti”

La reputazione di criminalità dei nigeriani li ha resi sgraditi nei paesi europei, afferma il presidente del paese, non hanno per nulla  torto.
Muhammadu Buhari, presidente della Nigeria, dichiara al Telegraph che troppi nigeriani sono in carcere all’estero e che questi migranti  non dovrebbero cercare di chiedere asilo, non scappano da alcuna guerra.

Il presidente della Nigeria ha avvertito i suoi concittadini di smettere di cercare di fare richieste di asilo in Gran Bretagna o in Italia, dicendo che la loro reputazione di criminalità ha reso difficile per loro essere “accettati” all’estero.

Muhammadu Buhari, il duro ex generale eletto l’anno scorso in Nigeria, ha detto inoltre che coloro che si sono inseriti nell’esodo dei migranti in Europa lo stanno facendo solo per ragioni economiche piuttosto che perché fossero in pericolo.
Buhari ha aggiunto che a causa del numero di nigeriani imprigionati per violazione della legge in Gran Bretagna, In Italia e altrove, era anche improbabile che ricevessero molta simpatia in quei paesi.
“Alcuni nigeriani affermano che la vita è troppo difficile a casa loro, ma per la verità loro hanno anche reso difficile per gli europei e gli americani accettarli a causa dell’alto numero di nigeriani detenuti in carcere in tutto il mondo accusati di traffico di droga o traffico di esseri umani (prostituzione)”, ha riferito il The Telegraph.

“Non penso che i nigeriani abbiano qualcuno da incolpare: possono rimanere in patria, dove i loro servizi e il loro lavoro sono necessari per ricostruire il paese”.
Le osservazioni del sig. Buhari possono sconvolgere i gruppi per i diritti dei rifugiati, le ONG che li assistono sostenendo che la stragrande maggioranza dei casi di asilo presentati dai nigeriani sono motivati dal fatto che fuggono dalla guerra. Negli ultimi anni, molti hanno detto che stanno fuggendo da Boko Haram, il gruppo islamista che l’esercito del signor Buhari sta ora faticando a estinguere nel nord della Nigeria.

Tuttavia, solo circa una su dieci delle 13.000 richieste di asilo presentate dai nigeriani soltanto in Gran Bretagna negli ultimi 15 anni sono state accettate.
E le accuse di persecuzione sembrano non aver niente a che fare con il signor Buhari, un presidente che celebrava una “guerra all’indisciplina” sui suoi connazionali nigeriani mentre serviva come governatore militare del paese negli anni ’80.

A quei tempi, i nigeriani potevano essere frustati se non facevano la fila alle code degli autobus, mentre i pigri funzionari pubblici erano costretti a fare salti di rana in ufficio se fossero arrivati ​​in ritardo per lavoro.
(……) “Abbiamo un problema di immagine all’estero e siamo sulla buona strada per recuperarlo”, ha affermato.
Il sig. Buhari, 73 anni, ha fatto le sue osservazioni in un’intervista di ampio respiro durante un viaggio di tre giorni a Londra, dove è stato tra i leader mondiali che partecipano alla conferenza internazionale di giovedì sulla crisi siriana e sulla guerra al terrore in corso.

prostitute-nigeriane

Nota: Quindi lo stesso presidente della Nigeria ci avverte che, fra i suoi connazionali che sbarcano in Italia, c’è un alto numero di delinquenti. Ce ne eravamo accorti signor presidente, tuttavia le siamo grati per queste dichiarazioni. Noi avevamo compreso da tempo che la mafia dei nigeriani è fra le più pericolose. Altri invece non se ne sono affatto accorti o fingevano di non accorgersene.

Tuttavia questo problema dovrebbe essere spiegato ai personaggi della sinistra mondialista in Italia i quali sostengono le migrazioni di massa sono una “benedizione” (Papa Bergoglio) o che questi migranti che arrivano sulle nostre coste sono tutti delle “risorse” (Boldrini, Bonino, Grasso) e che ci pagheranno anche le pensioni (Tito Boeri). Possono andarlo a raccontare alle vittime della mafia nigeriana come ai genitori della povera Pamela (la tagazza di 18 anni assassinata e fatta a pezzi a Macerata) oppure alle migliaia di ragazze e ragazzine africane schiavizzate e costrette a prostituirsi sulle strade della Penisola. Non sappiamo cosa gli risponderanno ma potrebbe essere probabile che, molti di loro, riceveranno soltanto sputi in faccia dalle vittime della mafia nigeriana.

Fonte: Telegraph.co.uk

Traduzione, sintesi e nota: Luciano Lago

Annulla risposta

*

code

  1. atlas 6 mesi fa

    mah…pare invece che la reputazione di criminali sia una garanzia per farsi accettare in Europa. Sicuramente qui. Un parlamento di criminali cosa può volere se non altri criminali. Anzi, se non sono criminali non li vogliono

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Jack 6 mesi fa

    Ma noi andiamo ancora bene..”Le coscienze si stanno risvegliando”.

    http://www.imolaoggi.it/2018/02/09/macerata-autorizzato-il-corteo-antifascista-dei-centri-sociali/

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. max tuanton 6 mesi fa

    LA migliore Risposta che potete dare e’NON VOTARE ,altrimenti e’ come se legittimaste il VOSTRO carnefice ,Non votare sembra poca cosa non e’ molto ma e’ gia ‘ qualcosa ;Anche l’Ida magli antropologa lo ha detto chiaramente I VOSTRI governanti non vi difendono piu’,il primo compito di in governo e’DI DIFENDERE I CONFINI NAZIONALI ,NON LO FA PIU ‘!!! quando chiunque puo entrare in casa propria e’ violazione di Domicilio neanche LA polizia puo farlo SENZA MANDATO ,questi CLANDESTINI senza visti passaporti entrano ,l’esempio pur estremo Traini lo ha dato FATE VOI !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Silvia 6 mesi fa

      Cosi’ pero’ le elezioni le vinceranno sempre quelli del PD e simili, i piu’ favorevoli all’immigrazione selvaggia e tutta la loro politica sara’ legittimata

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. atlas 6 mesi fa

        e perché gli altri no? Chiunque concorra a determinare ‘democraticamente’ la politica è già per interessi internazionali, non Nazionali

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Silvia 6 mesi fa

    Il QI dei politici africani in media e’ molto superiore a quello dei politici europei. Chiedo scusa per il commento un po’ razzista.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 6 mesi fa

      VERISSIMO. Un mio amico Marocchino mi disse queste testuali parole: certo che da voi è facile fare politica; uno come Renzi in Marocco non diventerebbe neanche sottosegretario

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. HERZOG 6 mesi fa

    Io non saro Un AQUILA MA SENTIRDIRE CHE GLI AFRICANI SON PIU INTELLIGENTI DI NOI VUOL DIRE CHE IL LIVELLO DEI COMMENTATORI DI CONTROINFORMAZIONE STA SCADENDO ,NON STO NEANCHE A RISPONDERE TAKE THE CAMEL AND GO HOME VISTO CHE LA ‘ NEL DESERTO C’E’TANTA ABBONDANZA DI CULTURA SOPRATUTTO PER LE DONNE ! OSTIA !SON PIENE DI DIRITTI E SAPERE SUL SUCCIO AHH SI ‘ SU QUELLO HANNO TUTTI I DIRITTI

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 6 mesi fa

      scrivere in maiuscolo equivale a gridare e tu lo fai sempre. Chi grida è perché non ha nulla da dire

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. max tuanton 6 mesi fa

    Allora lo scrivo in minuscolo : per gente come voi senza prepuzio bisognerebbe rimetter su il Welt Dienst version italiana ,fareste molti meno danni ,I tempi sono buoni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Brancaleone 6 mesi fa

    Il sig. Buhari, è un bel figlio di… Si toglie dalle palle i delinquenti lucrandoci probabilmente sopra e poi pensa al ritorno d’immagine? Si fotta. I suoi connazionali, secondo le fiabe che ci raccontano, per arrivare sulle coste del mediterraneo giungono a piedi? Non sarebbe ora di caricare un po’ di navi e riportargli la gente di cui dice di aver bisogno? Dopo il danno la beffa, anche soggetti del genere ci prendono per il culo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace