APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

Il Presidente ceco Milos Zeman: le politiche dell’Occidente in Libia e Siria hanno provocato il caos

Il presidente della Repubblica Ceca, Milos Zeman, nel corso di un incontro con la stampa nella provincia ceca di Olomots, ha affermato che i tentativi dell’Occidente di imporre le proprie politiche e di esportare un cambio di regime in paesi come la Libia, la Siria ed altri del Medio Oriente, ha soltanto provocato il caos e la destabilizzazione di quei paesi.

Zeman ha sottolineato che questi tentativi dell’Occidente non hanno avuto successo e non hanno raggiunto i loro obiettivi ma al contrario hanno causato enormi problemi.

Lo stesso Zeman aveva dichiarato in passato che la responsabilità per l’ondata migratoria di massa che ha investito l’Europa ricade su quei paesi (come gli USA, la Francia e la Gran Bretagna) che hanno condotto questi interventi nel Medio Oriente e non possono essere la Repubblica Ceca o altri paesi dell’Est Europa  a sopportarne le conseguenze.

Anche per questo motivo Zeman ha condotto aspre critiche contro la politica di “accoglienza” dei migranti dettata dalla UE e dalla cancelliera Merkel. Il governo ceco si è sempre opposto alle richieste della UE o di altri paesi di accogliere una quota di migranti. Di recente, il primo ministro ceco Andrej Babis, di fronte ad una richiesta di questo tipo arrivata dal governo italiano, ha qualificato questo approccio dell’Italia come “la via per l’inferno”.

La Repubblica Ceka ha sempore mantenuto aperta la sua ambasciata a Damasco mentre altri paesi, dietro istruzioni di USA e GB, l’avevano chiusa in attesa di uno “sperato” cambio di regime nel paese arabo che non è però avvenuto.

Fonte: Sana.es

Traduzione: Luciano Lago

*

code

  1. Rabdomante 3 settimane fa

    E bravo Zeman!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Animaligebbia 3 settimane fa

      Quant’e’ bello non avere basi nato in casa.Pane al pane,vino al vino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace