Il premier Thailandese: non permetterò che i Thailandesi siano “cavie” per i vaccini delle multinazionali

Il primo ministro thailandese ha dichiarato in un post di Facebook che non permetterà che i thailandesi facciano da cavie per i vaccini, mentre sottolinea le segnalazioni di gravi effetti collaterali negativi che alcune persone hanno sofferto dopo essere state vaccinate con il vaccino Covid19 della Pfizer.
Il primo ministro Prayut Chan-o-cha ha dichiarato di essere in attesa di ulteriori informazioni da parte degli esperti sul fatto che questi effetti collaterali siano attribuibili esclusivamente al vaccino o ad altri fattori.
Per i thailandesi, ho deciso di non correre il rischio e non mi affretterò a far inoculare vaccini che non sono stati completamente testati e non lascerò che i thailandesi diventino delle cavie”.

Tailandia votazioni cittadini

Lo stesso premier ha affermato che il Comitato nazionale per i vaccini consiglierà il governo e supervisionerà da vicino l’uso dei vaccini Covid-19 nel paese, una volta che questi saranno approvati ed entrati in vigore. Poiché i vaccini non sono ancora disponibili, ha ricordato l’importanza di prendere precauzioni come indossare mascherine per il viso quando si esce di casa, praticare l’allontanamento sociale e rinunciare alle riunioni, soprattutto quelle politiche.
Oggi il governo ha segnalato 374 nuovi casi di Covid-19 nel regno, tutti trasmessi localmente tranne 10. Dall’inizio della pandemia, il numero totale di casi è salito a 12.000.

Un portavoce del governo ha dichiarato anche che il primo ministro Prayut è preoccupato per la salute delle persone poiché il tempo ha preso una svolta negativa per l’ondata di freddo inconsueto. Il premier ha inoltre affermato l’importanza di imporre misure ai sensi del decreto di emergenza e della legge thailandese sulle malattie trasmissibili per contribuire a frenare la recente seconda ondata di Covid. Ricorda inoltre al pubblico di scaricare le app Thai Chana e Mor Chana.

La Thailandia ha ordinato 60 milioni di dosi di vaccino Covid-19 da varie fonti, con la prima spedizione di 200.000 dosi prevista per febbraio. Questi vaccini provengono dalla società cinese Sinovac Biotech. A marzo dovrebbero arrivare altre 800.000 dosi e un altro milione entro aprile.

Il governo ha inoltre preordinato 26 milioni di dosi del vaccino Covid-19 da AstraZeneca, utilizzando il trasferimento tecnologico del vaccino per consentire la produzione locale da parte dell’azienda thailandese locale, Siam Bio Science.

fonte: https://www.thaipbsworld.com

Traduzione: Luciano Lago

3 Commenti

Inserisci un Commento