APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

Il premier della Cina Xi terrà un vertice con Putin nella città portuale russa tra le tensioni con gli Stati Uniti

Il presidente cinese Xi Jinping prevede di incontrarsi la prossima settimana con il suo omologo russo Vladimir Putin in quello che viene visto come ulteriore sviluppo dei legami tra le due potenze economiche e militari.

Il vertice dei due leader si terrà martedì e mercoledì durante la visita di Xi alla città portuale di Vladivostok, nell’estrema parte orientale della Russia, secondo una dichiarazione rilasciata dal ministero degli esteri cinese il venerdì. L’incontro segnerà la prima volta che un capo di stato cinese partecipa al Forum economico orientale ospitato dalla Russia, un incontro che Mosca considera un’occasione per promuovere ulteriori investimenti nella sua regione dell’estremo oriente scarsamente popolata.

La visita è anche vista come un segno di crescenti legami tra Pechino e Mosca in seguito alla loro partecipazione a esercitazioni militari congiunte e alla cooperazione in questioni di politica estera come la crisi siriana e la Corea del Nord.

La Cina prevede inoltre di inviare in questo mese 3.200 soldati e oltre 900 mezzi Blindati di equpaggiamento militare in Russia per partecipare alle più grandi manovre militari congiunte dai tempi della Guerra Fredda.

Il vertice Putin-Xi avrà luogo anche quando la Cina cerca di raggiungere nuovi partner commerciali a seguito della guerra tariffaria avviata da Washington e dagli gli Stati Uniti contro gli interessi commerciali cinesi.

La Russia è emersa negli ultimi anni come il più grande fornitore cinese di greggio, superando il livello dei fornitori di greggio del Golfo Persico come l’Arabia Saudita e gli altri paesi satelliti degli USA. Pechino è diventata anche un’importante importatrice di gas e attrezzature militari russe.

Secondo quanto riportato dalla stampa americana, il prossimo vertice e la crescente cooperazione economica, politica e militare tra Mosca e Pechino riflettono anche una risposta dei due leader alla strategia di sicurezza nazionale di Washington che li descrive come i principali avversari dell’America.

Putin e Xi hanno inoltre cercato di rafforzare l’Organizzazione di cooperazione di Shanghai, un gruppo regionale che hanno istituito, che svolge occasionalmente esercitazioni militari e che include i più importanti paesi dell’Asia .

I due capi di stato si sono incontrati 25 volte finora, dei quali cinque incontri si sono svolti proprio l’anno scorso, secondo il consigliere per gli affari esteri di Putin, Yuri Ushakov.

Fonte: Press Tv

Traduzione: Luciano Lago

*

code

  1. Mardunolbo 2 settimane fa

    E noi europei di livello culturale, siamo costretti ad essere contenti di questi incontri, perchè ci tengono più liberi dall’incombenza e tracotanza degli Usa !
    Merito di queste mrd perchè l’alleato naturale dell’Europa sarebbe la Russia, come non sarebbe la Cina , alleato naturale della Russia. La Cina avrebbe un ruolo esterno ed autonomo come sempre fu , se non vi fosse l’accozzaglia di idioti ameri-cani che costringono con la loro politica idiota ad alleanze innaturali!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 2 settimane fa

      non è naturale nemmeno l’alleanza tra giudei e anglosassoni.

      O si ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mardunolbo 2 settimane fa

        Naturalissima, apostata che non sei altro, pure ignorante di storia (come sempre gli apostati ed islamici) !
        Da quando Cromwell prese un bel prestito dai giudei tagliaprepuzio, (come gli islamici) per andare contro al re. Da quel momento la corona inglese fu legata alle banche ed ai prestiti giudei…Anno 1500 e poi, finora !

        Rispondi Mi piace Non mi piace