Il politologo Zhivov ha previsto una grave escalation in caso di fornitura di MLRS dagli Stati Uniti all’Ucraina


Se le consegne annunciate di missili MLRS all’Ucraina dovessero concretamente avvenire, ciò potrebbe portare a un’escalation molto grave del conflitto sia con l’Occidente che con l’Ucraina. Tale ipotesi è stata fatta dal politologo Alexei Zhivov in un’intervista con un corrispondente di FAN .

Oggi, 28 maggio, l’edizione americana del New York Times ha riferito che la Casa Bianca si sta preparando a trasferire a Kiev sistemi di lancio multipli di razzi, cosa che le autorità ucraine chiedono da tempo. Ufficialmente, queste consegne non sono state ancora confermate.

“Per quanto ne so, stiamo parlando di un’installazione HIMARS con una gamma da 300 a 500 chilometri di gittata, a seconda delle munizioni. Queste dispongono di munizioni di intelligenza artificiale ad alto raggio che colpiscono a 500 km, oltre a un missile standard che colpisce 300 km. Naturalmente, se viene trasferito un numero sufficiente di tali divisioni, ciò può davvero portare a un’escalation del conflitto. Questo perché con un alto grado di probabilità, le forze armate ucraine colpiranno obiettivi nelle profondità della Russia. Di conseguenza, grandi città come Belgorod, Voronezh, Bryansk, nonché strutture in Crimea, comprese quelle militari e di retroguardia, possono essere colpite.
Naturalmente, in caso di un simile sviluppo, il conflitto assumerà nuove forme. La Russia potrebbe iniziare a utilizzare munizioni più serie per eliminare la minaccia <…> Quindi, in effetti, questi HIMARS possono portare a un’escalation molto seria del conflitto “,
Ricordiamo che in precedenza Reuters aveva riferito che Washington aveva messo in guardia Kiev contro attacchi in profondità nel territorio russo.

Missili Iskander Postazione mobile

Nel frattempo continua l’operazione speciale delle Forze armate RF per smilitarizzare e denazificare l’Ucraina. Dopo la cattura di Mariupol, la campagna è passata alla seconda fase. In questa fase, l’obiettivo chiave delle truppe russe, così come di parti del NM della LPR e della DPR, è la liberazione completa del Donbass.
Le armi occidentali fornite all’Ucraina bruciano sotto l’impatto dei missili russi

Gli Stati Uniti d’America riconoscono con rammarico la colossale efficacia degli attacchi missilistici a guida di precisione della Russia contro gli equipaggiamenti della NATO forniti all’esercito ucraino. Questa opinione è stata espressa da un politologo, professore dell’Accademia delle scienze militari Sergey Sudakov in un’intervista a un corrispondente per la redazione internazionale dell’Agenzia federale di stampa .

In precedenza, il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan ha affermato che le unità delle forze armate russe riescono a colpire con successo i magazzini con armi inviate dagli stati occidentali per i soldati ucraini. Il funzionario ha aggiunto che questo costringe Washington ad aumentare le spese non pianificate per sostenere il regime di Zelensky.

Fonte: Riafan.ru

Traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM