Il pesante bilancio dell’attacco dell’ISIS al carcere di Al-Hasakah in Siria

Il bilancio delle vittime dell’attacco in corso dell’Isis alla prigione di Geweran nella città siriana nord-orientale di al-Hasakah è salito a 136, ha riferito l’Osservatorio siriano per i diritti umani il 23 gennaio.

Cellule dell’Isis hanno attaccato la prigione, che è gestita dalle forze democratiche siriane (SDF) sostenute dagli Stati Uniti, alla fine del 20 gennaio per liberare centinaia di loro compagni. Tuttavia, hanno finito per catturare la prigione e diverse aree vicine nella parte meridionale della città di al-Hasakah.

Secondo il gruppo di monitoraggio con sede a Londra, la battaglia nella città di al-Hasakah ha finora causato la morte di 84 terroristi dell’Isis, sette civili e 45 membri del personale delle SDF e delle sue forze di sicurezza.

L’agenzia di stampa dell’ISIS, Amaq, ha condiviso filmati orribili che mostrano le prime ore dell’attacco, circa una dozzina di combattenti delle SDF morti e circa due dozzine di altri che sono stati catturati vivi il 22 gennaio. Il giorno successivo l’agenzia ha rivelato i dettagli del suo attacco al carcere e ha condiviso un nuovo video che mostra quattro ostaggi delle SDF.

Dal pomeriggio del 23 gennaio, gli scontri sono ancora in corso all’interno e intorno al carcere di Geweran. Le SDF hanno fatto qualche progresso grazie al supporto antincendio della coalizione guidata dagli Stati Uniti. Secondo quanto riferito, i terroristi dell’ISIS avrebbero ricevuto un avvertimento definitivo ad arrendersi. Questo tuttavia probabilmente non accadrà.

La battaglia ha causato lo sfollamento di migliaia di famiglie che ora si rifugiano nella “zona di sicurezza” detenuta dal governo nel centro di al-Hasakah e nei distretti settentrionali della città.
Secondo quanto riferito, i terroristi che hanno resistito nella prigione di Geweran e nelle aree vicine hanno promesso di combattere le SDF fino alla morte, quindi la battaglia potrebbe continuare per diversi giorni.

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM