Il pericolo di un intervento attivo della Russia in Libano, paventato dagli analisti USA

Secondo l’opinione di alcuni osservatori internazionali, la Russia potrebbe iniziare a fornire armi agli Hezbollah libanesi via mare e via aerea dalle basi in Siria.
Queste informazioni, confermate anche dalla pubblicazione specializzata, Military Affairs, hanno causato grave preoccupazione tra i rappresentanti del Dipartimento di Difesa e Intelligence degli Stati Uniti.
I funzionari americani temono che l’invasione israeliana del Libano e una guerra su vasta scala con Hezbollah potrebbero provocare la reazione non solo dell’Iran, ma anche un’azione attiva da parte della Russia.
D’altro canto è noto che tra la Russia ed Hezbollah c’erano stati vari contatti ad alto livello per stabilire una forma di cooperazione.

In precedenza si è saputo che nelle prossime settimane potrebbero iniziare scontri diretti tra Israele e gli Hezbollah libanesi, soprattutto perché una portaerei americana si trova in prossimità delle coste del Libano e di Israele e si prepara a fornire supporto all’IDF.
Israele ha annunciato da tempo di iniziare una operazione militare su larga scala contro il Libano, per quanto sconsigliata nel farlo da parte del capo di Stto Maggiore Usa Chares Brown.

Hezbollah forze

Nota: Il presidente Putin aveva annunciato la sua intenzione di fornire armi avanzate alle formazioni che operano contro le forze statunitensi, quale contromisura relativa agli attacchi delle armi USA sul territorio russo.
Questa sarebbe l’occasione ideale per colpire gli interessi statunitensi nell’area, navi e basi militari di occupazione che Washington mantiene illegalmente in Siria.

Fonti: Agenzie

Traduzione e nota: Luciano Lago

9 commenti su “Il pericolo di un intervento attivo della Russia in Libano, paventato dagli analisti USA

  1. I Russi sono sono molto più esperti dei rozzi americani …………… i Russi hanno una storia millenaria, e di solito hanno una vera élite competente.
    Hanno commesso errori, ma la Tendenza della Russia è vincente. Invece gli Stati Uniti sono partiti molto male fin dall’inizio, sono dei disonesti. I Pellerossa avevano sfamato i pellegrini puritani e delinquenti. Invece dovevano sterminarli sulla riva dell’Atlantico, questi escrementi dell’Europa !
    I rozzi padroni americani si contraddistinguono per la mediocrità pressoché continua. Hanno edificato un supposto impero sulle sabbia …….
    non ha solidità, né valori in grado di attrarre simpatie. Si sono attratti solo odio e guerre. Sono proprio idioti, i padroni americani.

    1. Che sono idioti si era scoperto nella 2GM. Solo dei folli totali proverebbero a fare portaerei da iceberg, o incrociatori di ferro cemento. La sagra della stupidità umana.

  2. Convegno…
    Credo inoltre che la Geopolitica meriti la qualificazione di “scienza” in quanto capace non solo di dare una spiegazione del passato e del presente, ma anche previsioni oggettive per il futuro.
    A me piange il cuore nel considerare i fatti della storia: cose che “non” dovevano essere ed invece sono accadute, perseguitandoci oggi con i fantasmi che suscitano…

  3. Le minacce di Putin non cadono nel vuoto. Sono solo meno evidenti delle azioni americane di provocazione. Mosca deve tutelare i suoi interessi in Siria e d’ Assad, logico che rifornisca i suoi alleati filo iraniani. Se gl’ americani arrivano in Libano come qualcuno paventa verranno messi a ferro e fuoco. Così come i malnati ebrei!

  4. Credo che gli analisti vivono in un’altro pianeta.
    In realtà la Russia sta appoggiando tutte quelle nazioni che vogliono staccarsi dal dominio dell’occidente collettivo.
    In Libano interverranno militarmente si dà subito lo Yemen e , successivamente, l’Iran.
    Il problema sarà degli yankee , i quali stavolta dovranno intervenire a supporto dei cugini ebreiis.
    Non escludo un intervento di terra, il quale sarà un Vietnam per gli yankee e Company.
    Secondo me, fra qualche anno i sionisti dovranno sloggiare dal Medio Oriente.

    1. Ciao Nicholas, probabilmente anche prima di qualche anno. Stavolta i blocchi cinesi e russi gl’ impediranno d’ essere salvati dall’ Onu, come nel 2006. La tragedia ebro sionista avrà presto un pessimo epilogo, per Israele. Saluti

  5. Spero che la Russia abbia già fornito armamenti e supporto alle forze di resistenza. normalmente quando i vertici fanno dichiarazioni di un certo livello significa che è già notizia vecchia, nel senso che si sono già portati avanti. Speriamo sia così pure questa volta.

  6. Questa è la volta che si fanno affondare la portaerei, e non vorrei che fosse proprio un atto del genere che stanno cercando, perchè loro sanno bene che i missili ipersonici di cui la Russia dispone possono farlo e non c’è barba di dispositivo che possa incercettarli viaggiando e colpendo il bersaglio a quelle velocità. Non so se veramente gli Houthi e l’Iran che sarebbero i primi a muoversi in caso di attacco al Libano dispongano come dicono di tali missili che non è roba semplice da maneggiare. Quindi se la Nato imbroglia in Ucraina con presunti consulenti e istruttori che però con il supporto di aerei per la localizzazione e la guida elettronica dei loro missili a lunga gittata colpiscono il territorio russo perchè non potrebbe farlo anche la Russia. Chi la fa l’aspetti e Putin glielo ha mandato a dire molto chiaramente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM