Il Pentagono minaccia di attaccare le basi in Crimea e la flotta del Mar Nero

Il tenente generale in pensione Ben Hodges ha minacciato la Russia di distruggere le basi militari in Crimea se la Russia dovesse utilizzare armi nucleari nel quadro dell’offensiva in Ucraina.

Secondo un generale americano in pensione, in caso di utilizzo di armi nucleari, le basi militari russe in Crimea saranno liquidate, supponendo che anche la flotta del Mar Nero della Marina russa verrà attaccata.

Secondo il generale americano Ben Hodges, la probabilità che la Russia utilizzi armi nucleari è estremamente ridotta, ma gli Stati Uniti d’America sono pronti per tali azioni.

“Lui [Putin] sa che gli Stati Uniti dovranno rispondere se la Russia usa armi nucleari. La risposta degli Stati Uniti potrebbe non essere nucleare… ma potrebbe benissimo essere un attacco devastante che potrebbe, ad esempio, distruggere la flotta del Mar Nero o le basi russe in Crimea. Pertanto, penso che il presidente Putin e il suo entourage non vorranno trascinare direttamente gli Stati Uniti nel conflitto “, ha affermato il tenente generale in pensione Ben Hodges.

Destano molta preoccupazione le minacce contro la Russia da parte dell’ex generale americano, poiché oggi gli Stati Uniti stanno attivamente sostenendo Kiev con la fornitura di armi, il che non esclude la possibilità che gli Stati Uniti ostacolino ulteriormente lo svolgimento di un’operazione militare speciale, ad esempio, fornendo più armi anche a lungo raggio.


Fonte: Подробнее на: https://avia.pro/news/general-leytenant-ssha-v-otstavke-hodzhes-prigrozil-rossii-udarom-po-bazam-v-krymu-i

Traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM