Il passaporto vaccinale o la via della “corretta” discriminazione

Come accaduto troppo spesso, ci è stato ancora mentito sulla libera scelta di essere vaccinati contro Sars-nCov-2 o meno. In Qatar, tutto è predisposto affinché le persone che scelgono di non essere vaccinate sperimentino un’esclusione che non dice il suo nome: discriminazione. In Israele è peggio: una legge obbliga le autorità pubbliche a identificare le persone che hanno scelto di non essere vaccinate. In altre parole, le persone sane, che per un motivo legittimo o per l’altro, hanno rifiutato uno dei vaccini di Big Pharma, verranno elencate come terroriste. E questo è solo l’inizio.

In Gran Bretagna si stanno alzando voci a favore del cosiddetto “passaporto vaccinale” e i legislatori vogliono muoversi rapidamente a tal fine. Le cosiddette applicazioni Anti-Covid, veri e propri strumenti per tracciare le relazioni e le interazioni sociali degli individui, possono contenere un codice a barre o qualsiasi altro marker visivo che dimostri una possibile vaccinazione. Questo non è che l’inizio di una discriminazione senza preavviso. È senza dubbio una discriminazione.

Altri paesi, e questa non è che una prima serie, stanno seguendo l’esempio. Quest’ultimo sembra troppo sincronizzato per non essere il risultato di una campagna centralizzata e coordinata. A livello sovra-statale, questo implica un’influenza sia strategica che geopolitica. Ed è qui che risiede uno dei temi principali di questa guerra dei vaccini le cui linee di scissione si allineano curiosamente con le linee di confronto della Guerra Fredda 2.0. In opposizione all’Impero Anglo USA da una parte, e al tandem Cina-Russia dall’altra. Tuttavia, tutti stanno faendo il loro gioco e stanno lavorando per plasmare lo strano mondo che ci aspetta.

Piccolo piatto, le statistiche nazionali riguardanti le campagne di vaccinazione antinfluenzale (dimentichiamo che è sparita dall’operazione Covid-19) o meglio questo buffo vettore che gli somiglia, sono false e rispecchiano più una politica dei numeri (o di reso perché è anche una questione di soldi) che si voglia vaccinare qualsiasi persona fino all’ultimo dei bipedi attaccati ai loro smartphone.
Ma gli spiriti maligni credono che sarà duro come il ferro e per seguirli, l’umanità sarà divisa in due categorie distinte: quelli che sono stati vaccinati e quelli che non sono stati vaccinati. Questi saranno i nuovi esclusi dal mondo a venire. O forse l’ultima possibilità dell’umanità. Lo sapremo in tempo sufficiente per essere convinti.

Avevamo la specializzazione attraverso il lavoro. Ora stiamo distinguendo in base al tipo di sostanza biologica brevettata e approvata dalle autorità e iniettata nell’organismo. E forse nel genoma. Dovremmo applaudire questo risultato? Certamente no. Da qualche parte, se sono riusciti a imbavagliare, in senso letterale, intere popolazioni, perché non farle vaccinare con mezzi di coercizione appena nascosti? Questa è la tendenza principale che stiamo osservando.

Protesta per i vaccini

La paura è un potente strumento di gestione e controllo sociale. Varianti di virus, ci saranno sempre. Grande potenziale di investimento nel business della paura. È molto meglio della guerra infinita contro un nemico fittizio.

Vogliono imporci con bugie e astuzia qualcosa che non avremmo mai accettato fino a poco tempo fa. Lo avremmo accettato volentieri (alcuni di noi non hanno nulla da perdere o hanno la vita alle spalle, dopotutto) se non ci fosse questa pesante censura di qualsiasi opinione dissenziente sulle questioni provenienti dalle élite e dagli apparati di potere.

Proteste contro i vaccini

La propaganda di stato dice di attenersi alle regole disposte . Ciò significa che loro hanno cose da nascondere o di cui incolpare se stessi. Che ci deve essere necessariamente una macchinazione o una cospirazione. Credere che qualcuno sia punibile con l’accusa di cospirazione. È così che le cospirazioni nascono dalla stessa cospirazione. Basti pensare che tutto questo è di cattivo auspicio, perché la vaccinazione non metterà fine alle politiche di contenimento e alle restrizioni che molti governi vogliono mantenere per scopi vergognosi e molto spesso pragmatici.

Che mondo pazzo!

Fonte: Strategika51

Traduzione: Gerard Trousson

15 Commenti
  • Farouq
    Inserito alle 22:30h, 25 Febbraio Rispondi

    Morto Bin Laden hanno inventato il virus, se faranno vivere tutti i popoli nel terrore otterranno la loro collaborazione

    Mi piacerebbe sapere chi è stato il personaggio che ha inventato questa forma di potere, i nomi sono tanti

  • Kaius
    Inserito alle 23:11h, 25 Febbraio Rispondi

    Meritano di tutto e di più.
    Chi crede in un virus che non esiste e si fa prendere per in culo in un modo tanto palese non solo merita tutto questo ma anche la morte.
    Il tanto famoso “tampone anale” presto non sarà più solo retorico per gli occidentali e pensando alle facce di chi si andrà a vaccinare mi viene da sfregare le mani.

    • Kaius
      Inserito alle 23:13h, 25 Febbraio Rispondi

      Piccoli aneddoto.
      Tutti i sinistri “importanti”che conosco,anche quelli attivi in politica,i figli non li hanno MAI fatti vaccinare.

    • Pietro
      Inserito alle 07:58h, 26 Febbraio Rispondi

      A suo tempo c’era stato un interessante articolo su un sito, in pratica nel primo dopoguerra, anni 30 ,alcuni psicologi americani, tra cui un nipote di Freud, aveva realizzato uno studio sul controllo delle masse, utilizzando metodi di analisi propaganda, non ti scrivo a quale razza appartenevano quegli eletti,in itaglia si rischia la denuncia saluti Pietro

    • Pietro
      Inserito alle 08:00h, 26 Febbraio Rispondi

      PS la risposta era per farouq pietro

  • atlas
    Inserito alle 03:11h, 26 Febbraio Rispondi

    avrete sentito in questi giorni qualche vostro conoscente dirvi con naturalezza e rassegnazione “eh che ci vuoi fare, ormai sará così, ci sará bisogno di un patentino per viaggiare e fare qualsiasi cosa”. È giù a testa bassa ad ingurgitare questo nuovo scenario che gli è stato inculcato giorno dopo giorno, con una semplice scrollata di spalle “tanto è così”.

    Non c’è da fidarsi delle masse, l’unica via è crearsi vie parallele e aggirare le imposizioni della società dell’inumano. Weltanschauung Italia

    https://www.facebook.com/photo?fbid=251923169749384&set=a.112693737005662

  • atlas
    Inserito alle 03:40h, 26 Febbraio Rispondi

    effetti collaterali. L’altra faccia dei vaccini

    di Paolo Gulisano (medico)

    gli eventuali effetti collaterali dei farmaci anti-covid sono sempre stati esasperati per bloccarne l’uso. Ma sui vaccini si usa il metodo opposto, si minimizza. Eppure i primi dati da Italia, Germania e Regno Unito ci dicono che c’è un numero importante di segnalazioni di reazioni avverse. Quì 7.337 segnalazioni, di cui il 7,6% gravi e anche 13 decessi nelle ore successive alla vaccinazione. Nel Regno Unito addirittura si parla di 173 morti e oltre 70mila reazioni avverse. Va certo verificato il nesso di causalità per tutti i casi, ma il dato è comunque impressionante, la conferma che è in atto una sperimentazione di massa.

    Torniamo agli effetti collaterali: abbiamo ora a disposizione dei dati ufficiali riguardanti gli eventi avversi dei vaccini anticovid.
    L’Aifa ha pubblicato nei giorni scorsi il primo Rapporto di farmacovigilanza sui vaccini COVID-19. I dati riguardano le segnalazioni di sospetta reazione avversa registrate nella rete di Farmacovigilanza. Il periodo analizzato va dal 27 Dicembre 2020 al 26 Gennaio 2021 e i vaccini esaminati sono due: quello della Pfizer e quello di Moderna. Le segnalazioni peraltro riguardano soprattutto la prima dose del vaccino Pfizer (99%) e solo in minor misura il vaccino Moderna (1%).

    Il che significa che mancano le segnalazioni degli effetti della seconda dose, che è quella che di fatto crea più problemi. Sono pervenute 7.337 segnalazioni di reazioni avverse su un totale di 1.564.090 dosi somministrate, di cui il 92,4% eventi non gravi. Di quel 7,6% di eventi definiti “gravi” non si sa nulla perché sono ancora in corso valutazioni. Infine sono stati segnalati anche 13 decessi avvenuti nelle ore successive alla vaccinazione.

    Se è vero, come si diceva all’inizio, che a volte gli effetti collaterali di un farmaco sono un prezzo accettabile da pagare per ottenere una guarigione, nel caso dei vaccini si tratta di persone sane che per prevenire una possibile malattia, non per curarla, hanno perso la vita o hanno subito dei danni alla loro salute. Un dato significativo che dovrebbe fare riflettere coloro che continuano a magnificare ciò che definiscono “l’antidoto”.
    Va sottolineato un altro aspetto importante: questa popolazione vaccinata è in gran parte costituita da operatori sanitari, e perciò persone anche giovani. Inoltre, dal momento che non esiste in Italia una farmaco-sorveglianza attiva, i numeri degli effetti avversi forniti dall’Aifa potrebbero essere decisamente sottodimensionati.

    Ma gli effetti collaterali dei vaccini arrivano da tutta Europa: in Germania ha fatto impressione la notizia riportata dal quotidiano Die Welt di pesanti effetti collaterali scatenati dal vaccino AstraZeneca tra il personale di ospedali e cliniche della Westfalia, dove i dipendenti hanno riferito di sentire così tanta spossatezza e dolori ossei da non riuscire nemmeno a stare in piedi. In un ospedale 37 persone su 88 risultano in malattia e di conseguenza altre cliniche hanno annunciato di voler sospendere le vaccinazioni.

    Infine altri dati significativi vengono dalla Gran Bretagna. Qui il Governo ha reso noti i dati sugli effetti collaterali del vaccino Pfizer, ovvero le segnalazioni spontanee: il che significa che deve essere ancora verificato il nesso di causalità, ma significa anche che le reazioni avverse potrebbero essere molte di più, visto che non tutti le segnalano. Sono comunque dati importanti: sono stati segnalati nel report 70.314 eventi avversi, con 173 morti. Un numero impressionante. Se un qualunque farmaco, poniamo per esempio la clorochina, avessero fatto 173 morti in un mese, sarebbe stato già ritirato dal mercato.

    Il report britannico segnala dettagliatamente la tipologia dei danni collaterali, che sono in gran parte quelli determinati dalla malattia. La gamma dei disturbi va da quelli metabolici a quelli osteomuscolari, fino ad altri tipi di conseguenze molto preoccupanti, anche perché responsabili della maggioranza dei decessi di tipo neurologico e cerebrovascolare. Disturbi nervosi, sincopi, sintomi epilettici, cefalee, tremorii. Ci sono stati anche 5 aborti tra vaccinate in gravidanza.

    Sono stati rilevati anche 990 casi di alterazioni e disturbi psichici post-vaccinazione. I disturbi dell’apparato respiratorio sono stati ben 2903 con 9 morti. Morti di polmoniti per un vaccino che dovrebbe prevenire le polmoniti. Numerosissime anche le reazioni di tipo allergico, soprattutto a carico della pelle, con 4792 casi di dermatiti, herpes, orticarie. Infine 803 reazioni di tipo circolatorio, in gran parte vasculiti, anche letali

  • serpe
    Inserito alle 04:20h, 26 Febbraio Rispondi

    Anni fa sentivo dire a proposito degli islamici “Eh, ma gli islamici non hanno avuto l’illuminismo. E’ per questo che sono arretrati. Noi invece siamo illuministi”.
    Illuministi un cazzo!! L’occidente è un covo di ignoranti!! Che non sanno neppure apprezzare e difendere quello che hanno!!

    • Monk
      Inserito alle 09:37h, 26 Febbraio Rispondi

      Non facciamo stupidi paragoni, i muslim hanno altre diavolerie e ricorda che tutti i poteri, politici e religiosi sono creati da Satana.

  • serpe
    Inserito alle 05:07h, 26 Febbraio Rispondi

    Popolo di illuministi! Dove sono le prove del contagio? Avete avuto le prove del contagio? Vi hanno mostrato un video dove si vede il virus che passa da un corpo all’altro? No? E allora se non ci sono prove, in cosa credete?
    Qualcuno dirà “Ma non si può avere un video dove si vede il virus che passa da un corpo ad un altro”. Bene, questo significa che il contagio non è dimostrato, quindi….

  • giorgio
    Inserito alle 09:06h, 26 Febbraio Rispondi

    Mi associo ai precedenti commenti …… se ci venisse detto che gli asini volano …. una bella fetta dei nostri simili ci crederebbe ciecamente senza alcuna dimostrazione ……
    Morale ….. una gran parte dell’umanità merita l’estinzione ……

  • Monk
    Inserito alle 09:38h, 26 Febbraio Rispondi

    Ma chi se ne fotte, prima di crepare mi toglierò tante soddisfazioni. Pregate, miscredenti.

  • Teoclimeno
    Inserito alle 10:02h, 26 Febbraio Rispondi

    L’unica vera pandemia certificata da centinai di migliaia di anni, è la stupidità umana. Il Passaporto Vaccinale servirà a sancire a quale di queste due categorie si appartiene. Aspettiamoci un incremento esponenziale dei casi di tumore e dei deficienti legati alla campagna vaccini.

  • Sandro
    Inserito alle 11:19h, 26 Febbraio Rispondi

    Se faccio confusione ditemelo.
    Se è vero che in Israele vi sono gli Israeliti e se è vero che gli Israeliti sono di religione ebraica e se è vero che gli ebrei furono marchiati ai tempi di Mussolini e se è vero che a tutt’oggi si ricorda quest’onta per volere di coloro che la subirono e dei loro discendenti, ma, allora, ciò che stanno facendo nel marchiarsi a vicenda, non vi pare che sta a significare che ci abbiano preso gusto?

    Nel merito, non mi stupirebbe che ciò possa verificarsi anche in Italia, patria della mafia che come i virus ha generato varianti, sembra più contagiose, come la ndrangheta e la camorra .
    Alcune tradizioni e bene mantenerle per rafforzare l’identificazione di una mentalità. Faccio ricordare che i mafiosi per farsi riconoscere usavano imprimersi un marchio indelebile (il marchio ha un nome specifico che non ricordo) nel palmo della mano che mostravano ai “colleghi”, nelle “missioni” segrete.

  • atlas
    Inserito alle 12:32h, 26 Febbraio Rispondi

    ” il primo ministro del Canada Justin Trudeau:”se i vostri test saranno negativi, farete la quarantena a casa. Questa quarantena è obbligatoria e sarà fatta rispettare. Se i vostri test saranno positivi vi sarà richiesto di fare una quarantena immediata nelle strutture designate dal governo.”

    Funziona così: il governo federale si offrirà di eliminare tutti i debiti delle persone (mutui, prestiti, carte di credito, ecc.) a cui verranno forniti tutti i finanziamenti in Canada dal FMI nell’ambito di quello che diventerà noto come il programma World Debt Reset.

    In cambio dell’accettazione di questo condono totale del debito, l’individuo perderà per sempre la proprietà di qualsiasi proprietà e bene. L’individuo dovrebbe anche accettare di prendere parte al programma di vaccinazione COVID-19 e COVID-21.

    E chi si ribella?

    “quelli che si rifiutano di partecipare sarebbero considerati un rischio per la sicurezza pubblica e sarebbero trasferiti in strutture di isolamento.

    Una volta in quelle strutture avranno due opzioni: parteciperanno al programma di cancellazione del debito e saranno rilasciati, o rimarranno indefinitamente nella struttura di isolamento secondo la classificazione di un grave rischio per la salute pubblica e avranno sequestrato tutti i loro beni”

    notizie dal Canada, di Maurizio Blondet

    ( non posso condividere nulla su facebook per 24h per aver tentato solo di postare l’articolo di Blondet col pulsante apposito dal suo sito. Il post è questo https://www.maurizioblondet.it/per-lennesima-volta-i-tamponi-danno-il-90-di-falsi-positivi/ )

Inserisci un Commento