Il Parlamento Iracheno decreta l’espulsione delle truppe USA dal paese. Trump minaccia sanzioni

Il Parlamento iracheno approva una risoluzione che chiede al governo di annullare la richiesta di assistenza degli Stati Uniti e porre fine alla presenza delle sue forze.
Questa domenica, i legislatori iracheni hanno deciso una simile misura in risposta all’aggressione guidata dagli Stati Uniti a Baghdad, la capitale dell’Iraq, che ha causato la morte del comandante della Forza Quds del Corpo dei Guardiani della Rivoluzione Islamica (CGRI) dell’Iran. , Il tenente generale Qasem Soleimani e il vice comandante delle Unità popolari di mobilitazione dell’Iraq (Al-Hashad Al-Shabi, in arabo) , Abu Mahdi al-Muhandis e altri militari iraniani e iracheni.
Prima di adottare questa misura strategica, un totale di 170 deputati sciiti hanno appoggiato una mozione che chiedeva la fine dell’accordo con gli Stati Uniti. che legalizza la presenza della cosiddetta coalizione contro i terroristi dell’ISIL (Daesh, in arabo) nel paese arabo.
Inoltre, la mozione obbliga il governo iracheno a impegnarsi a rendere pubblico qualsiasi accordo che raggiungerà in futuro per quanto riguarda la presenza di consiglieri e addestratori militari stranieri e sottolinea che il numero di truppe che compongono il contingente che entra nella nazione deve essere reso pubblico.
Si esorta inoltre il governo di Baghdad a “porre fine a tutte le attività di qualsiasi forza straniera sul suo territorio e impedire che lo spazio aereo del paese venga utilizzato per qualsiasi scopo”.

Durante la sessione parlamentare per votare su questa misura, il primo ministro ad interim iracheno, Adel Abdul-Mahdi, ha chiesto ai legislatori di adottare misure urgenti per porre fine alla presenza di truppe straniere, in particolare quelle degli Stati Uniti.
“La fine della presenza di truppe straniere si adatta sia agli interessi degli Stati Uniti che a quelli dell’Iraq ” , ha affermato il premier iracheno, e in seguito ha sottolineato che lo stesso governo iracheno preferisce questa opzione nonostante tutte le difficoltà interne ed esterne. ciò potrebbe portare a questa posizione.
Secondo Abdul-Mahdi, gli omicidi del tenente generale Soleimani e Al-Muhandis erano “omicidi politici” organizzati da Washington, una questione non si adatta agli interessi dell’Iraq.
La morte del tenente generale Soleimani ha generato un consenso contro Washington, con una forte ondata antiamericana sia in Iraq che nel paese persiano. Diversi movimenti iracheni hanno considerato l’attacco di venerdì una “violazione della sovranità” del loro paese, quindi hanno invitato i loro combattenti a “essere preparati” per una battaglia imminente contro gli Stati Uniti.

Funerali generale Soleimani a Baghdad


L’Hezbollah iracheno ha promesso vendetta per l’aggressione americana
Le autorità persiane hanno marchiato, da parte loro, l’attacco come un “atto di terrorismo internazionale” e hanno messo in guardia i “criminali” degli Stati Uniti che si attendano una “dura vendetta” per l’omicidio del generale Soleimani, un eroe che riflette “il volto internazionale della Resistenza”.
L’Amministrazione Trump si è dimostrata molto delusa dalla decisione del Parlamento iracheno e ha minacciato dure sanzioni contro l’Iraq se il governo di questo paese confermerà la richiesta di ritiro delle truppe USA dal suo territorio.

Fonti: RT Actualidad Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

14 Commenti

  • atlas
    6 Gennaio 2020

    ottimo. Ora il Governo Iracheno potrebbe richiedere ufficialmente e preferibilmente l’assistenza Russa nel loro territorio contro wahhabiti e salafiti che portano terrore, ma credo che sia dalla Siria che dall’Iraq gli ameri cani se ne vadano solo con le cattive

  • atlas
    6 Gennaio 2020

    credo che tutto il mondo veramente libero oggi si senta iracheno e si associ in una voce unica: via gli ameri cani dall’Iraq

  • seoxseo
    6 Gennaio 2020

    Visto che l’Iraq è stato aggredito dagli USA, con false prove per altro, è già sotto sanzioni che hanno dato la morte a 500’000 bambini “n’è valsa la pena”, quando hanno avuto l’invito di entrate nel paese con gli scarponi?

  • mondo falso
    6 Gennaio 2020

    via americani di m….

  • russia for ever
    6 Gennaio 2020

    E’ giunta l’ora di regolare i conti contro i nemici della pace mondiale !

  • atlas
    6 Gennaio 2020

    piano con gli entusiasmi, sono tutti utili passi verso il consenso popolare mondiale, ma questa gentaglia la si elimina solo con le bombe atomiche

    o andandoli a prendere casa per casa, uno a uno

    Mirko Viola solo per aver stilato una lista di giudei su stormfront è finito in galera per un anno; un padre di Famiglia, imprenditore incensurato che ha sempre lavorato onestamente. I rapinatori uscivano e lui dentro, nemmeno gli arresti domiciliari gli hanno dato. Ma lui non è nè un cane nè un porco. E’ uno che sui giudei la sa lunga, Nazional Socialista puro

    altro che quel venditore di preservativi usati che dalla babbuasia consiglia video a più non posso

  • atlas
    6 Gennaio 2020
  • Santini
    6 Gennaio 2020

    Il Vate atlas ha parlato ! Un Dislessico analfabeta e apostata e siculo e brutto pure ! Ce le ha tutte ! Guardi che il babbuino asiatico come dice lei e’da piu di 2 anni che imperversa ovunque cercando di portare video e letture , grazie anche alla mia tenacia il blog di free animals e’ salito alla ribalta sul tg3 per aver detto in faccia alla segre tutto il bene che le volevo e voglio ,poi se non sono finito dentro come Mirko Viola che su storm front dava il suo Nome e indirizzo impunemente a tutti e’ perche’ trovandomi dalk’altra parts del mondo per Zog diventerebbe complicato pigliarmi caro il mio babbuino siculo ,le dico solo che qui LA Stazione di polizia piu vicina a me ha una svastika gigante attaccata al muro e Belle vicinanze ci sta pure un tempio dove all’ingresso accampa maestosa una Svastika enorme In muratura ,tutte le volte che ci passo davanti mi commuovo e faccio Il Saluto Nazista anche per lei pensi come sono sensibile ! vendono pure degli amuleti enormi ne ho preso uno un bijoux !

    • atlas
      6 Gennaio 2020

      saranno LE CORNA immagino. Poi ti aspetto davanti al seggio elettorale: ci mettiamo nella stessa gabbia; e ci facciamo una foto mentre ‘votiamo’ da buoni nazzisti. Che ne dici eh ?

      Poi … non lo nominare nemmeno Roberto Fiore che non ne sei degno. Io l’ho ospitato con Onore sulla mia auto. E’ un’ottima persona, che è stato represso per reati d’opinione quando intorno a se i democratici in servizio gli eliminavano tutti gli altri di Terza Posizione. Rispetto cmq. Per le qualità morali, politiche e culturali. E per i suoi trascorsi

      (mentre tu ti toccavi sfogliando Lando)

  • Santini
    7 Gennaio 2020

    Beh se per essere degni di stima ci si deve sedere Accanto a lei in auto allora tutti I trans e zoccoloni che le sono .Passati tra il portafoglio in auto saranno diventati ministre o deputate Della repubblica allora aveva ragione il vecchio battiato digitate” battiato in parlamento ci stanno solo delle troie” amen !

    • atlas
      7 Gennaio 2020

      infatti, tra puttane, papponi e leccaculi tu nella suinocrazia ci sguazzi: ma a me non mi freghi, tu non stai dove scrivi di stare. Per me sei solo un gran vile che scrive (sempre e solo le stesse cose) solo perchè non c’ha un cazzo da fare e di concreto non ha mai fatto nulla. Un quaquaraqquà svitato che scrive di svastiche e va contro Putin e difende la grana americana. Sei il peggio del peggio

  • Mardunolbo
    7 Gennaio 2020

    Santini, sei un mito !

    • atlas
      7 Gennaio 2020

      coccolatelo. Io tra un paio di giorni ME NE VADO ad abbracciare donne. Almeno per una settimana non lo leggo più, te lo lascio tutto. Chissà, con un limone in bocca e una carota lì magari diventa più saporito

  • Santini
    7 Gennaio 2020

    Ma va ancora in Tunisia ? ma baaaasta? Ma non gliene hanno dato gia’ abbastanza ! O ci va per foraggiare le 2 mogli con LA prolunga ,chissa’ quanto le costano ste 2 poverette che l’aspettano a portafoglio aperto altro che a braccia aperte , lei a me non LA racconta giusta deve avere qualche affare losco qualche giro qualche intrallazzo ho visto LA sua faccia da fesso gli occhi da koala con un bel becco da tucano … Sara’ mica un Soros in piccolo che ci porta dei clandestini , adesso farccio una ricerca Reho e’ un cognome che mi ricorda LA tribu dei circoncisi

Inserisci un Commento

*

code