Il panico per il Covid-19 ha permesso alle elite mondiali di arricchirsi oltre misura

di Mike Walsh

Le Elite mondiali, sono sotto accusa per aver approfittato della pandemia del coronavirus per intascare “trilioni di dollari ” mentre l’economia globale bruciava.

Il coronavirus ha messo l’intero pianeta in uno stato di psicosi. Bisogna chiamarla psicosi perché qualcuno chiaramente ne aveva bisogno ed ha rappresentato una opportunità.

E probabilmente questo lo si può notare seguendo la traccia dei soldi, di coloro che ne hanno tratto beneficio. È lo stesso di sempre: dopo l’influenza suina, l’influenza aviaria, la SARS, oggi stiamo affrontando un’altra pandemia, un’altra polmonite, solo in una nuova forma. E si può ricordare chi ha approfittato di queste situazioni in passato, che ha messo miliardi in tasca “.
‘Oggi con la pandemia il mondo intero si è fermato; l’economia globale non si è soltanto fermata, ma è stata demolita. Tuttavia le principali aziende, i principali miliardari e le elite della grande finanza hanno incamerato migliaia di miliardi di dollari “, un fatto collegato all’attuale crisi.

‘Questo spiega perché bisogna sempre porsi la domanda, tornando indietro di tre mesi fa , come ricorderete: chi ha necessitato di questa crisi ? È un evento artificiale, questa pandemia di salute? Finora non si è avuta una risposta chiara a questa domanda, e possiamo sperare che la verità venga fuori.
Qualcuno, dalla lontana Bielorussia aveva detto, ricevendo molte critiche, che era consigliabile curare il coronavirus con vodka, sauna e trattori e lavorare sul campo. Era stato deriso per questo.
In realtà dietro questi commenti c’erano idee molto serie, l’osservatore bielorusso lo aveva detto, raccomandando che le persone pratichino sport e si impegnino in attività all’aperto per costruire il loro sistema immunitario e prepararsi per ogni possibile’ seconda ondata ‘di infezioni.
Si può affermare anche che tutto questo sia stato un bluff e che nessuno sa cosa accadrà domani.

Minsk, passeggio in città


Ci sono stati paesi come la Svezia o come la Bielorussia che sono stati oggetto di forti critiche dai media liberal per il loro rifiuto di aderire al “lock down” e di accettare i consigli della OMS e degli esperti medici in tutto il mondo, dopo aver rifiutato di istituire misure di blocco obbligatorie, con fabbriche, fattorie, scuole, negozi, ristoranti e altri servizi del paese che sono rimasti aperti negli ultimi mesi anche quando i loro vicini avevano chiuso.
Tuttavia, dati recentemente pubblicati hanno dimostrato che mentre i tassi di infezione pro capite di questi paesi sono paragonabili ad altre nazioni europee e agli Stati Uniti, i loro tassi di mortalità sono stati tra i più bassi al mondo, classificandosi la Bielorussia al 45 ° posto su 49 paesi con 10.000 o più casi dove sono disponibili dati sufficienti.

Bielorussia soldatesse in parata


Questa settimana, l’Institute for Policy Studies, un think tank con sede a Washington, ha concluso che solo negli Stati Uniti i miliardari hanno aggiunto $ 565 miliardi alle loro fortune da metà marzo, con la loro ricchezza totale aumentata del 19% dall’inizio della pandemia. Le cifre sono state pubblicate tra le notizie secondo cui quasi 39 milioni di americani hanno presentato domanda di indennità di disoccupazione durante la crisi. Tendenze simili sono state osservate in paesi di tutto il mondo, dall’Europa all’Asia.

Fonte: Russia Insider

Traduzione e sintesi: Sergei Leonov

2 Commenti

  • Teoclimeno
    10 Giugno 2020

    La natura artificiosa della “pandemia” era già evidente sin da subito, e anche per quel che riguarda il domani le previsioni sono alquanto facili: in Autunno more solito tornerà l’influenza, solo che invece di chiamarla Capra Virus la chiameranno Pecora Virus. Così le oligarchie dominanti potranno continuare indisturbati la depredazione di intere nazioni.

  • adalberto
    10 Giugno 2020

    La gente è troppo fragile basta poco per destabilizzarla, farebbero bene a curare meglio la loro personalità interiore e non credere subito agli asini che volano.

Inserisci un Commento

*

code