Il nuovo grande balzo in avanti cinese


Mentre il mondo è impegnato con gli effetti (falsi) dell’annuncio dello sviluppo di vaccini a RNA in un messaggio contro COVID-19 o nell’infinito circo elettorale negli Stati Uniti, un sommergibile di ricerca cinese ha raggiunto 10.909 metri di profondità nella Fossa delle Marianne, la fossa oceanica più profonda finora conosciuta e uno dei punti più profondi della crosta terrestre.


Poco prima del sommergibile di acque profonde di Fendouzhe e del suo rivoluzionario sistema di trasmissione dati, la Cina ha lanciato un satellite nello spazio per testare la tecnologia 6G (la tecnologia 7G è anche in fase di test vicino a Pechino) mentre una sonda automatica cinese Tianwen-1 è in viaggio verso il pianeta Marte.
Un’altra missione lunare Chang’e-5 è prevista per il 24 novembre 2020. Un lungo razzo del 5 marzo proietterà quattro veicoli sulla luna, dove uno dei veicoli avrà il compito di raccogliere le rocce lunari durante un giorno lunare (quattordici giorni terrestri) e di posizionare questo carico su un altro veicolo in ascensione che deve congiungersi con un orbiter per riportarlo sulla Terra.
Allo stesso tempo, vengono confermate le voci sulla costruzione da parte della Cina di un secondo supercomputer quantistico di potenza fenomenale. Questa sarebbe una grande rivoluzione tecnologica, i cui dettagli avremo a breve. A questi risultati si deve aggiungere la costruzione dei più grandi ciclotroni e sincrotroni del pianeta, nonché una profonda e molto seria riflessione sulla fattibilità di nuovi tipi di propulsione per veicoli spaziali.

Missione lunare cinese

A Wuhan, l’epicentro della pandemia COVID-19, la vita ha ripreso completamente il suo corso normale e la città è sulla buona strada per diventare la capitale mondiale delle tecnologie mediche.

Questo è il nuovo grande balzo cinese in avanti molto reale da un paese che era tra i paesi poveri tre decenni fa per ritrovarsi nelle file di una grande superpotenza senza intraprendere alcuna guerra o avventura militare contro paesi terzi e senza una politica estera aggressiva e invadente.

Questo avviene mentre all’interno dell’Impero (USA Occidente) si litiga di nuovo sul sesso degli angeli, sugli esperimenti di transgender, sulle nuove tecniche di eugenetica, ci si accapiglia sul furto di voti e sulla corruzione delle classi dirigenti.

Inperturbabile la Cina persegue senza restrizioni i precetti del suo grande stratega antico Sun Tzu, colui che scrisse (2300 anni fa) il grande trattato “L’Arte della Guerra”, ancora attuale.

Fonte: Strategika 51

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM