Il movimento libanese Hezbollah ha effettuato 10 attacchi contro obiettivi militari israeliani come rappresaglia per l’omicidio di due giornalisti libanesi da parte di Israele.


“In una risposta determinata, la Resistenza ha effettuato una serie di 10 operazioni su larga scala contro siti e basi israeliane”, ha riferito martedì la stazione televisiva libanese Al-Manar

Gli attacchi sono avvenuti dopo che almeno quattro cittadini libanesi, tra cui due giornalisti della rete locale Al Mayadeen – la giornalista Farah Omar e il cameraman Rabie al-Memari – sono stati uccisi in un attacco aereo israeliano nell’area di Tair Harfa, situata nel sud del Libano. Secondo Al Mayadeen , due razzi hanno colpito il luogo dove i giornalisti stavano trasmettendo in diretta.

Il Movimento di resistenza islamica libanese (Hezbollah) ha condannato l’attacco e ha promesso di vendicarsi per l’uccisione dei civili. “Questa aggressione e il martirio dei nostri compatrioti non rimarranno senza risposta”, ha sottolineato in un comunicato la potente milizia libanese.
La televisione Al-Manar ha spiegato che Hezbollah ha effettuato “attacchi chirurgici” con missili a nord dei territori palestinesi occupati. Alcuni degli obiettivi militari attaccati sono una forza affiliata all’intelligence militare israeliana alla periferia dell’insediamento di Al-Manara, una concentrazione di truppe nemiche all’interno di una residenza nell’insediamento di Avivim, la base militare di Beit Hilal, siti militari di Jal al-Deir , e Al-Malkieh e le vicinanze dell’insediamento di Notoa.

Hezbollah ha recentemente intensificato gli attacchi contro le postazioni dell’esercito israeliano nel nord dei territori occupati, parallelamente ai combattimenti in corso tra la Resistenza palestinese e Israele nella Striscia di Gaza.

Il movimento libanese ha riaffermato il suo impegno per la causa e la Resistenza palestinese e ha assicurato che continuerà l’offensiva finché non sarà fermata “l’aggressione dei sionisti” contro il popolo palestinese .

Fonte: Al Manar

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM