Il motivo della visita della Nuland a Kiev è stato rivelato

Media: Nuland si è precipitata a Kiev per impedire a Zaluzhny di schierare l’esercito contro Zelenskyj
La vicesegretaria di Stato americana per gli affari politici Victoria Nuland nei giorni scorsi si è “precipitata” a Kiev a motivo dei timori alla Casa Bianca che il comandante in capo delle forze armate ucraine Valery Zaluzhny avrebbe schierato l’esercito e lo avrebbe usato contro il presidente dell’Ucraina Vladimir Zelenskyj, scrivono i media.
L’ articolo di Asia Times afferma che alla Nuland sarebbe stato detto di recarsi immediatamente a Kiev nel caso in cui le cose fossero andate male nella capitale ucraina, riferisce RIA Novosti .

Il compito della Nuland, uno dei più autorevoli esponenti dello staff di Biden, secondo l’autore dell’articolo, sarebbe quello di calmare Zaluzhny e “rimetterlo al suo posto”.

Allo stesso tempo, come suggerisce l’autore della pubblicazione, il comandante in capo delle forze armate ucraine può ancora andare contro Kiev.

In precedenza, il capo della delegazione russa ai negoziati di Vienna sulla sicurezza militare e il controllo degli armamenti, Konstantin Gavrilov, aveva affermato che la visita della Nuland a Kiev era necessaria per valutare la situazione del conflitto tra Vladimir Zelenskyj e Valery Zaluzhny, visto che il presidente dell’Ucraina , secondo i media, vuole dimettersi.

Il capo militare ucraino, Zaluzhny, antagonista di Zelensky

Nota: La Nuland per inciso è una correligionaria di Zelenskyj, come lo è il segretario di Stato Blinken, l’addetto alla sicurezza Sullivan. Tutti appartengono alla stessa setta che è parte della fortissima lobby filo israeliana che dirige la politica estera di Washington. Uno dei compiti della Nuland era anche quello di tranquillizzare Zelenskyj che sembra preda di forte nervosismo per causa della situazione critica in cui si trova in questo momento. Il premier ucraino teme che Washinton gli stia voltandio le spalle e che la resa dei conti con gli stessi cittadini ucraini si stia avvicinando.

Fonte: VZGLYAD

Traduzione e nota: Sergei Leonov

Fonte: VZGLYAD
Traduzione e nota: Sergei Leonov

19 commenti su “Il motivo della visita della Nuland a Kiev è stato rivelato

  1. Che i cosiddetti ebrei comandino la politica estera degli Stati Uniti non è vero. Non sono in grado, dato che sono arrivati in America quando il paese era già formato e comandato dagli WASP. Che gli “ebrei” SI ACCODINO ai potenti del luogo è una vecchia loro “tradizione”. Se gli “ebrei” comandavano l’America, anziché fare la guerra in Paesi lontani come il Vietnam, ecc. li avrebbero fatti concentrare SOLO sul Medio Oriente.

  2. Eh si ! La resa dei conti si sta avvicinando ! Intanto però, come niente fosse, RAI 1, dopo il TG, modificando il palinsesto con un servilismo senza paragoni, ha mandato in onda una intervista al comico, e siccome non è necessario violentarsi da soli per confutare le deliranti minchiate che spara, sono passato ad un programma più leggero che non faccia andare di traverso la cena, meglio un programma spazzatura di cui è piena la Tv che subirsi una tortura simile rischiando di lanciare una scarpa sullo schermo !

    1. Perché … il comico mezzo ebreo, ma giustamente capo dei nazisti della nato, che sniffa cocaina (la droga dei ricchi) e suona il pianoforte col pene sa anche parlare?

      Cari saluti

  3. Non si capisce se la guerrafondaia ebrea neocon sia riuscita a “riportare ordine” fra i suoi servi in ukraina, oppure se a breve dovremo aspettarci (gradite) sorprese come la rimozione dal comando, o l’uccisione del nazi-ukro zaluzhny, che probabilmente scatenerebbe reazioni violente da parte dei suoi armati (ma questa volta non contro i russi), oppure una precipitosa fuga del mezzo ebreo zelensky, magari a Parigi con la sua “signora”, che potrà finalmente scatenarsi con gli acquisti da Cartier (Place Vendôme numero 23), o forse in qualche resort di lusso su un’isola esotica, con montagne di soldi ma in incognito, per non essere scoperto, raggiunto ed eliminato …

    Mentre Avdeevka che lo stesso zelensky ha caricato di simboli è prossima alla caduta e si prospetta l’ennesimo fallimento, sul campo di battaglia, delle orde armate ukro-nazi, i caporioni sono pronti a scannarsi fra loro, nonostante l’ebrea neocon nuland abbia cercato di tenerli in riga, ma ciò accade perché stanno perdendo sul campo, litigano per scaricarsi l’uno con l’altro le colpe, e l’ukraina è ormai uno stato strafallito che non risorgerà dalle sue miserande ceneri …

    Cari saluti

  4. Prima o poi i conti si saldano ed è il momento di saldarli il giochetto è finito ha sfasciato tutta l’Ucraina il pazzo e la pazza.

  5. Speriamo vivamente che il comandante delle forze armate Ucraine riesca nell’intendo di un colpo di stato soft, disarcionando il presidente ex comico e trattare seriamente con la Russia per raggiungere almeno un cessate il fuoco ed in seguito una pace condivisa.

  6. Interessante situazione.
    Ci si prepara una guerra civile in Ukraina???
    Sarebbe la fine dei piani dell’occidente collettivo

  7. Zaluzny deve prendere prigioniera la Nula e il ladrone Zele … della stessa maffia criminale
    e trattare l ‘armistizio con Putin

  8. Quel fior di gentildonna formatasi ad Odessa sta molto bene con i nazisti ; e comunque l’Ucraina è auspicabile che finisca spartita tra Russia, Polonia, Romania e Ungheria

  9. I NaziNato in ritardo hanno finito per mettere troppa carne sul fuoco. E come in tutti i barbecue andati male, il rischio di grosse bruciature è veramente alto. Il destabilizzare l’ Europa con una guerra evitabile, sottovalutando fortemente i russi, mentre alzi vespai in oriente mi pare una solenne demenza. Senza contare le fallimentari politiche interne. Che Babele inizi a crollare davvero?

    1. La babele nazi-usa in cui è stata trasformata l’ukraina dal 2014 sta effettivamente crollando, ma non solo su diversi settori del fronte (Avdeevka e Kupjansk, ad esempio), sta collassando come stato, pubblica amministrazione, settori produttivi, società e quanto ne consegue, se è vero (com’è verissimo) che riceve dollari e euro dai padroni per tenersi in piedi malamente, il più a lungo possibile, e poi cadere di schianto … Sembra che il momento del collasso finale stia arrivando a falcate sempre più ampie.

      Ai padroni degli ukro-nazi non resterà che osservare la sconfitta impotenti, ribollendo di rabbia, o intervenire questa volta direttamente sul terreno e io temo – sapendo chi e cosa sono questi padroni – che potrebbero farlo.

      Cari saluti

  10. una suino da Animal Farm … askenazy e nazisti c’è un torbido legame occulto tra Rothshy e nazismo che risale agli anni 1913 in USA del Iron Heel di Jack London ?

  11. be’, se la moglie di Satana in persona si precipita d’improvviso a Kiev ,la situazione dev’essere critica veramente. Comunque la cagnara non è solo a Kiev, dall’odore che c’è nell’aria le cose si sono complicate parecchio anche nel paese delle guerre per ”la democrazia”. Il dissenso sta crescendo anche laggiù…mi piace. E chissà, se anche questa volta la ”signora” ha portato a Kiev i biscotti o qualcuno le abbia detto prima dove può infilarseli. Sarebbe un interessante argomento di dibattito, non trovate? Comunque, a parte gli scherzi, a breve si dovrà pur capire se la sua visita ha portato qualche risultato apprezzabile oppure no, si attendono significative manipolazioni. A volte sono perfino divertito da come non solo la consorte di Satana, ma tutta la classe politica occidentale , si spreme le meningi per dimostrare che l’evidenza dei fatti non è vera, anzi è l’opposto di quel che sembra, insomma quello che appare vero non lo è, dicono pressoché senza sosta. E’ difficile stargli dietro , quasi un lavoro…purtroppo però…questo c’abbiamo e loro comandano,non è solo la Nuland , qui abbiamo a che fare con grappoli di personaggi corrotti che decidono sulle vite degli altri. Pensate come siamo messi!!! finiremo male a breve, me lo sento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM