Il missile ucraino abbattuto vicino a Kerch mirava al ponte di Crimea

placeholder


Un missile da crociera sparato contro la Crimea era puntato contro il ponte di Crimea.

Il missile da crociera ucraino Storm Shadow, intercettato e distrutto questo pomeriggio nella regione di Kerch, era puntato contro il ponte di Crimea. Questo è evidenziato da riprese video in cui è possibile vedere che il missile è stato abbattuto sopra la superficie dell’acqua.
Apparentemente, un recente rapporto del Ministero della Difesa ucraino, in cui è stato riferito che era l’Ucraina responsabile dell’esplosione del ponte di Crimea lo scorso anno, era un preannuncio per un nuovo attacco da parte dell’esercito ucraino.

Nelle riprese video girate da testimoni casuali, puoi vedere il momento in cui l’attacco è stato respinto dall’Ucraina. Dalle riprese video non è stato possibile stabilire l’area esatta in cui il missile è stato distrutto, tuttavia, a quanto pare, solo poche decine di secondi hanno separato il missile ucraino dal colpire il bersaglio.

Video intercettazione missile

È interessante notare che l’attacco è stato effettuato in cima al ponte che collega la penisola con la terraferma russa, che ha creato una minaccia per centinaia, se non migliaia di persone le cui auto si trovavano sul ponte di Crimea.

Nota: Questo episodio dimostra la determinazione di Kiev nel tentare di colpire il ponte di Crimea (con le armi occidentali), fatto che può causare una reazione durissima della Russia. Il presidente Putin ha dichiarato più volte che un attacco alla Crimea verrà considerato come un attacco contro Mosca e la dottrina militare russa prevede, in tal caso, la possibilità di una ritorsione con l’utilizzo di armi nucleari.

Fonte: avia.pro/news/sbitaya-ryadom-s-kerchyu-ukrainskaya-raketa-mogla-celitsya-v-krymskiy-most

Traduzione: Mirko Vlobodic

Nota: Luciano Lago

6 commenti su “Il missile ucraino abbattuto vicino a Kerch mirava al ponte di Crimea

  1. L’importante per i media Ovest Ue è dettare legge e cavalcare la trige della narrativa difronte a cittadini gia assufatti da tre anni di covid e quasi due di guerra di blocchi contrapposti , tramite i social , le tv le radio il web ; ma i social si rivelano in ultima analisi la cassaforte inespugnabile del discorso Ue/Nato con mill e mille algoritmi di ban , censura , nascondimento . esclusione etc etc

  2. Con tutte le migliaia di razzi V1 e V2 che USA e NATO hanno dato agli Ucraini Nazisti è logico che provino a colpire Ponti-Città Dighe Centrali Atomiche Russe !

  3. ancora una volta vi è il commento – obolo del disturbatore funzionale cicciabanda82…ma non si rende conto di quanto è ridicolo? contenti voi

  4. Parlano di ritorsioni.. ma ancora non fa nulla per spaventare per davvero la NATO.. sarebbe ora che la Russia iniziasse a fare sul serio..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM