Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov dichiara che se la NATO non è d’accordo con il congelamento del conflitto in Ucraina, allora vuole la guerra e la Russia è pronta per questo.

placeholder

Se l’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO), attraverso (il segretario generale dell’Alleanza Jens) Stoltenberg, dichiara, ancora una volta, che è contraria al congelamento del conflitto (…) in Ucraina, significa che loro vogliono combattere, quindi lasciamo che combattono”, ha detto martedì il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov durante una conferenza stampa.

Lavrov, che ha partecipato a Minsk, capitale della Bielorussia, a una riunione del Consiglio dei ministri degli Esteri dell’Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva (Ctos), ha evidenziato anche la preparazione di Mosca a una guerra contro il blocco militare occidentale, avvertendo che la Russia ha fatto in tempo a far comprendere i suoi obiettivi intorno all’Ucraina, che, come ha spiegato, si sono formati nel corso di molti anni.
Lavrov ha anche criticato il fatto che, mentre l’Occidente dichiara che “non è in guerra contro la Russia”, ammettono che il conflitto in Ucraina “sarebbe finito molto tempo fa” se non avessero inviato armi, intelligence, informazioni satellitari e targeting . Tuttavia, il riconoscimento rivela il suo coinvolgimento diretto nella guerra ibrida, e persino calda, dichiarata contro la Russia, ha aggiunto.
La dichiarazione di Lavrov è arrivata in risposta ai commenti di Stoltenberg, che lunedì ha affermato che “vogliamo tutti che questa guerra finisca. Ma una pace giusta non può essere il congelamento del conflitto e l’accettazione di un patto dettato dalla Russia”, pur indicando che l’Alleanza atlantica non faceva parte del conflitto.
Il ministro degli Esteri russo afferma che nella guerra combinata dell’Occidente contro la Russia, l’Ucraina è uno strumento di destabilizzazione, la cui crisi interna si aggrava di giorno in giorno.

Forze Russe in Ucraina

Dall’inizio dell’operazione speciale russa sul territorio ucraino, i paesi occidentali, guidati dagli Stati Uniti, hanno utilizzato ogni strategia per impedire alla Russia di vincere la guerra e hanno inviato armi per decine di miliardi di dollari in Ucraina.

Mosca avverte che Kiev, governata dai neonazisti, è solo uno strumento nelle mani dei paesi occidentali per minare la sovranità della Russia, quindi considera suo legittimo il diritto di difendere la sua popolazione e il suo territorio.

La Russia accusa anche l’Alleanza Atlantica di alimentare il conflitto ucraino con l’invio di armi letali nel Paese slavo, e avverte che considererà le spedizioni militari statunitensi e il blocco militare in territorio ucraino un obiettivo legittimo.

Fonte: Hispantv

Traduzione: Luciano Lago

5 commenti su “Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov dichiara che se la NATO non è d’accordo con il congelamento del conflitto in Ucraina, allora vuole la guerra e la Russia è pronta per questo.

  1. avverte che considererà le spedizioni militari statunitensi e il blocco militare in territorio ucraino un obiettivo legittimo.

    Adesso ci arrivate? Raderli al suolo prima no?

  2. Non penso che sia una buona cosa il congelamento del conflitto, ciò gli permetterà, forti della nuova esperienza degli schemi di combattimento della Russia, di riarmarsi e sferrare un attacco risolutivo. Anche se doloroso, penso che sia meglio chiudere adesso la partita ora che la Russia é in vantaggio bellico sui missili , che gli consentirebbero di dare una strigliata forte al punto di non potersi più riprendere mai più, diversamente sarebbe una guerra eterna. questi non sanno vivere senza guerre.

  3. Sono oltre 15 mesi che la Russia distrugge ed elimina armamenti e soldati USA-UK-UE-NATO in Ucraina !
    Non capisco il perché di queste strane dichiarazioni Russe di attaccare le forze USA-NATO presenti in Ucraina ?
    La Russia per evitare una guerra diretta con gli USA avverte gli USA che gli armamenti e soldati USA presenti in Ucraina da oggi sono dei bersagli leciti ?

  4. Gli americani hanno intelligenza(demoniaca), pazienza e soldi… Tre armi micidiali. Punteranno come al solito a provocare rotture interne, sia nella federazione Russa che nelle Nazioni alleate. Cosa c’e’ da augurarsi…L’apocalisse nucleare o semplicemente il caos? Non vorrei essere nei panni di Putin.-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM