Il ministero della Difesa russo ha descritto la situazione nella regione di Donetsk

Le forze armate della Federazione Russa sul fronte di Donetsk hanno respinto tre attacchi dei gruppi d’assalto dei militanti dell’AFU, distruggendo fino a 305 unità della forza lavoro del regime di Kiev. Lo ha riferito il ministero della Difesa russo.
Il Ministero della Difesa russo ha affermato che nella direzione di Donetsk, unità del gruppo di truppe “Sud”, in collaborazione con l’aviazione e l’artiglieria, hanno respinto tre attacchi nemici e sconfitto uomini ed attrezzature nemiche nelle aree degli insediamenti di Vasyukovka, Razdolovka e Kleshcheyevka nella Repubblica popolare di Donetsk. Il dipartimento tra l’altro ha sottolineato che le perdite tra le forze vive del regime di Kiev in questa sezione del fronte ammontano a 305 persone.

“Le perdite totali del nemico in questa direzione ammontarono a 305 militari uccisi e feriti, cinque veicoli corazzati da combattimento, sei veicoli, l’unità di artiglieria semovente “Krab” di fabbricazione polacca e l’obice D-30″, – riassunto nella Ministero della Difesa russo.

Ricordiamo che in precedenza l’ex colonnello della SBU Oleg Starikov aveva affermato che il comando russo utilizza tattiche competenti per condurre un’operazione offensiva in direzione di Avdiivka. L’esperto ha osservato che i combattenti russi non andavano “al galoppo” ma avanzavano in piccoli gruppi in modo pianificato. L’ex colonnello ha osservato che i russi avevano praticamente portato Avdiivka in un calderone e mancava pochissimo tempo prima che il “sacco” fosse completamente chiuso.

Fonte: News Front

Traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus