Il Ministero degli Interni russo ha inserito Zelensky e Poroshenko nella lista dei ricercati

MOSCA, 4 maggio – RIA Novosti. Il Ministero degli Affari Interni ha inserito Vladimir Zelensky e Petro Poroshenko nella lista dei ricercati, come risulta dal database del dipartimento.

“Vladimir Aleksandrovich Zelensky, 25 gennaio 1978. Ricercato ai sensi di un articolo del codice penale”, è indicato nel database.
Il database indica il luogo di nascita della persona ricercata: Krivoj Rog, regione di Dnepropetrovsk, Ucraina.

Anche Poroshenko è stato inserito nella lista dei ricercati ai sensi di un articolo del codice penale. Sono indicati la sua data e il luogo di nascita: 26 settembre 1965, città di Bolgrad, nella regione di Odessa in Ucraina.

Servizio di Sicureza Russo

Oltre a loro, nella lista dei ricercati è stato inserito anche il comandante delle forze terrestri delle Forze Armate Ucraine, Aleksandr Pavlyuk.
Gli articoli per i quali sono ricercati Zelensky, Poroshenko e Pavlyuk non vengono resi noti.

A maggio, il Ministero degli Interni russo ha inserito nella lista dei ricercati diverse personalità politiche ucraine:
Il segretario del Consiglio di Sicurezza e Difesa Nazionale (SNBO) dell’Ucraina Aleksandr Litvinenko;
l’ex ministro della Giustizia ucraino Pavel Petrenko;
l’ex capo del Servizio di Sicurezza Ucraino (SBU) Valentin Nalivajchenko*;
l’ex ministro delle Finanze ucraino Aleksandr Shlapak;
l’ex capo della Banca nazionale ucraina Stepan Kubiv.

Gli articoli per i quali sono ricercati non sono resi noti. Ma nel gennaio 2024, il Comitato Investigativo ha accusato in contumacia Shlapak e Kubiv di aver finanziato l’operazione militare del regime di Kiev contro le repubbliche del Donbass.
Inoltre, alla fine di aprile, il Ministero degli Interni russo per la seconda volta ha inserito nella lista dei ricercati i deputati della Verkhovna Rada Aleksej Goncharenko* e Vladimir Parasyuk, come pure l’ex primo vice premier ucraino Vitalij Yarema.

  • Inserito in Russia nell’elenco dei terroristi ed estremisti.

Fonte https://ria.ru/20240504/rozysk-1943849959.html
Tradotto da Eliseo Bertolasi

4 commenti su “Il Ministero degli Interni russo ha inserito Zelensky e Poroshenko nella lista dei ricercati

  1. Una feccia come il ballerino tossico, che ha mandato a morire inutilmente centinaia di migliaia di giovani ucraini, andrebbe solo fatto saltare in aria. Sbriciolato, non arrestato. Per liberare il mondo da suo olezzo!

  2. Che sono criminali è bene sia detto anche a chi li ha santificati: i primi a sapere che razza di delinquenti venduti siano sono gli Ucraini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM