Il leader degli Hezbollah in visita a Teheran per coordinare le forze dell’Asse della Resistenza

I servizi di intelligence israeliani cercavano da tempo di individuare il rifugio di Nasrallah, visto che Israele ha giurato di uccidere il leader di Hezbollah per decapitare la resistenza libanese del suo personaggio di maggiore autorità e carisma.
Eludendo qualsiasi tentativo di individuazione, Nasrallah si è recato a Teheran, in visita alle massime autorità della Repubblica Islamica dell’Iran per concordare una linea di difesa nel prossimo scontro con le forze di USA e Israele.
Il 26 settembre, il sito web ufficiale del leader supremo iraniano Ali Khamenei ha pubblicato una foto che rivela che Hassan Nasrallah, segretario generale di Hezbollah, aveva fatto una visita segreta nella repubblica islamica.

La foto mostra Nasrallah con Khamenei (guida suprema dell’Iran) e il Magg. Gen. Qasem Soleimani, comandante della Forza Quds della Guardia della Rivoluzione Islamica (IRGC).
Non è chiaro quando si è svolta la visita o come Nasrallah è riuscito a viaggiare in Iran nonostante lo stretto monitoraggio da parte dell’esercito e dell’intelligence israeliana.

Nasrallah con il presidente Assad

Nasrallah ha intensificato le misure di sicurezza dopo la guerra del 2006. Da allora, gli ufficiali israeliani hanno minacciato di assassinare il leader sciita libanese in molte occasioni. L’esercito israeliano ha apertamente deriso Nasrallah per presumibilmente “nascondersi in un bunker sotterraneo”.

Nonostante queste minacce, Nasrallah ha confermato in recenti interviste di incontrarsi regolarmente con i suoi alleati chiave, incluso il presidente siriano Bashar al-Assad.

Il generale iraniano Soleimani

La visita di Nasrallah in Iran è un duro colpo per le istituzioni militari e di intelligence israeliane, che sembrano incapaci di localizzare o rintracciare il leader libanese nonostante il loro continuo vanto.

Fonte: Al Manar

Traduzione: Luciano Lago

2 Commenti

  • Mardunolbo
    27 Settembre 2019

    Ci sarebbe un commento volgare da fare sulle capacità israeliane di trovare Nasrallah, ma mi fa già contento questa notizia, dato che è un personaggio che parla chiaro sulle mire sioniste !

  • eusebio
    27 Settembre 2019

    Sono riusciti ad uccidere il grande Imad Mugniyah, che ha tanti sionisti uccisi all’attivo, ma non riusciranno mai ad eliminare il grande Hassan Nasrallah.
    Da molta soddisfazione sapere che periodicamente aggiorna i piani per la totale distruzione dell’immonda entità sionista, non appena la Cina sarà militarmente in grado di spedire robuste forze aeronavali fino a poche miglia nautiche dalla costa californiana, l’Asse sciita sarà in grado di liquidare prima i sauditi poi di portare decine di migliaia di sanguinari miliziani in territorio palestinese.

Inserisci un Commento

*

code