"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Il governo degli incapaci e criminali (finto buonisti) si mostra in tutta la sua vera essenza

di Luciano Lago

Quanto accade in questi giorni, con le conseguenze evidenti delle politiche che hanno favorito l’invasione del territorio italiano e tutti gli altri avvenimenti, incluse le aggressioni con machete e gli stupri compiuti da vari soggetti extra,  squarcia il velo dell’ipocrisia e del buonismo criminale, delle falsità che accompagnavano le narrazioni propagandistiche dietro cui si nascondeva la classe politica del governo Renzi/ Alfano ed i suoi sostenitori.

Di fronte allo spettacolo vergognoso del degrado delle stazioni ferroviarie italiane, invase da masse di clandestini e profughi, con le persone e famiglie buttate in terra a dormire sui cartoni, inclusi i bambini, l’improvvisazione, la superficialità criminale con cui le autorità di governo hanno affrontato il fenomeno, dando il via libera al servizio traghetti dei clandestini dalle coste Libia, fa cadere la maschera finto “buonista” ai politici che hanno voluto attuare le direttive che provenivano dagli organismi sovranazionali, propensi a favorire l’invasione del territorio italiano e le conseguenze sono oggi sotto gli occhi di tutti.

Degrado generale e masse di persone fuggitive che vagano senza meta, senza un tetto o un riparo, prive di documenti e senza alcun controllo, in balia di trafficanti e mafie che sono in attesa di pescare le loro prede. Una massa di persone che costituirà la mano d’opera di riserva degli sfruttatori di varia provenienza e specialità.
Oltre questi effetti dell’invasione di clandestini e profughi, favorita anche dal Vaticano, dall’ONU e dagli organismi sovranazionali, di prepotenza emergono anche le evidenze, quelle che diventa difficile nascondere:

Prima evidenza: il governo Renzi/Alfano, al netto delle chiacchiere è costituito da una manica di incapaci, servili esecutori di direttive esterne che operano per gli interessi contrari a quelli della Nazione e una buona parte degli italiani iniziano ad averne la consapevolezza, tanto che cade verticalmente il consenso di cui godeva il “fiorentino” imbonitore.

Seconda evidenza: la falsa narrazione e la retorica di una Europa integratrice dei popoli, solidale che può garantire la pace e l’unione fra i popoli europei e favorire una crescita , assicurare la prosperità dei popoli europei; quell’Europa che dovrebbe garantire la sicurezza, la prosperità e lo sviluppo, dei suoi cittadini, nonchè i diritti umani, cade miseramente sui confini di Ventimiglia con la Francia e su quelli del Brennero fra Italia ed Austria. Risuonano ancora i proclami retorici dell’ex presidente Giorgio Napolitano, dei Ciampi, dei Prodi, delle Boldrini, dei Pisapia e dei D’Alema e degli altri europeisti da strapazzo che suonano ormai come vuota retorica, valgono quanto la spazzatura prodotta dai migranti nelle stazioni.

Questa Unione Europea che ha prodotto disgregazione, recessione economica, politiche neoliberiste di austerità e concorrenza fra i paesi, si dimostra nella sua vera veste e non può essere modificata, merita piuttosto di essere distrutta perchè rappresenta soltanto una oligarchia di burocrati e banchieri, attenta agli interessi dei potentati finanziari, aperta a ricevere i grandi capitali ed a favorire le grandi multinazionali ma totalmente chiusa riguardo ai diritti delle persone e dei popoli.

Dalle stazioni ferroviarie di Roma e di Milano, fino al confine di Ventimiglia questo ormai appare chiaro a tutti i cittadini italiani, anche ai più babbei e creduloni i quali leggevano i giornali del sistema, vedevano le TV di regime e prestavano fede alla propaganda mandata in onda dalle reti TV, ma pagata con i soldi dei contribuenti.
Il Re è nudo e non gli sarà facile rimettersi il mantello delle falsità con cui si è coperto fino ad oggi.

Vedi anche: Immigrazione di massa come arma letale del mondialismo

*

code

  1. giannetto 3 anni fa

    Che ce ne frega che “cadano verticalmente i consensi” a un governo di quisling, se siedono ancora in seggetta, e ci staranno indisturbati per un futuro indeterminato?- Quanto sta succedendo è la lampante verifica del detto illuminista: “I popoli hanno i governi che si meritano”. – Quando penso che le esternazioni dei leghisti (che pur sono dei poveretti!) possono, sì, provocare chiassate di piazza, ma … CONTRO di loro (ricordate Salvini in Italia Centrale?), e intanto loro, i leghisti, non sanno organizzare neppure un corteuccio di protesta contro un’invasione oceanica di sedicenti profughi, vedo chiaro il DNA catto-comunista dell’intero Stivaluccio, la cui “unità nazionale” sta nella sinergia tra buon cuore di parrocchia e mazzette di mafia. – (Onde il Tramaglino fosse coglionificato al meglio, in Padania la pedagogia puntò su Padre Cristoforo, e nel Regno delle Due Sicilia du Don Rodrigo). – Non c’è speranza, italiotelli. Auguri per il vostro prossimo risveglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. nessuno 3 anni fa

    per quanti consensi perda iI buffone di turno, non cambia niente e mai cambierà, la stupidità e l’ignoranza fanno parte del DNA del Popolo Italiano (nella Sua stragrande maggioranza almeno),I tempi difficili devono ancora arrivare,mi rallegra il fatto che il tutto ha un fine tempo al tempo.(se continuano a rompere le palle alla Russia. non dovremo aspettare molto per vedere spazzata via questa manica di incapaci coglioni)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jack 3 anni fa

      Gli italiani,gli italiani..certo che a questo punto difenderli è veramente un’impresa non da poco.eh eh.,Allora,visto che abbiamo la stupidità nel nostro d.n.a,che siamo poco intelligenti,ascoltiamo un attimo chi stupido non era
      :”Il popolo è DAPPERTUTTO un buon fanciullo,che si può educare,senza dubbio”.Theodor Herlz “Lo Stato Ebraico” 1896

      “Il popolo è lo stesso DAPPERTUTTO..Esso è sempre quello che certi elementi vogliono che sia”.Conte Emmanuel Malinsky “La guerra occulta.armi e fasi dell’attacco ebraico-massonico alla tradizione europea.”1938

      Vedi,due personaggi,opposti,nemici mortali,il primo fu (con grande successo)il fondatore del sionismo,il secondo un nobile Cristiano,reazionario,antigiudeo e antimassonico,che però alla fine della fiera arrivano alle stesse conclusioni,che gli uomini sono dei poveri burattini eterodiretti,che si accapigliano su questioni secondarie e non hanno nessun potere decisionale sul loro futuro.
      Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giannetto 3 anni fa

        Convengo che ogni “massa” è altamente manipolabile dal potere; ognuna però ha le sue forme di scemenza specifiche. Quella italiana è manipolabile all’appello del “che ci vòi fa…”, “làssa pèrde..”, “è sempre stato così…”, “tanto è inutile…”, “anbbé, pazienza..”.
        Non conosco nessun altro popolo così sensibile a tali auree norme di condotta, né che abbia costantemente in bocca simile sapienza. Da nessuna parte i manipolatori creano dal nulla il terreno che devono manipolare, terreno concimato da una lunga storia. Ricambio i saluti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. foibar 3 anni fa

    Ci sarebbe da capire chi realmente governa in questo disastrato paese,
    se non ve lo siete mai chiesto com’è che accettate e credete nel cambiamento politico?
    Questi, i servi che ci governano, sono “parte distaccata” del potere centrale che ha radici ben note.
    non fatevi illusioni, a questi, i padroni, non interessa il genere umano, figuriamoci gli italioti

    Rispondi Mi piace Non mi piace