Il fanatico Erdogan ha lanciato una sfida sfacciata a Putin? – La Turchia ha affondato gli artigli

Il fanatico Erdogan ha lanciato una sfida sfacciata a Putin? – La Turchia ha affondato gli artigli (FOTO, VIDEO) | Primavera russa
Il fanatico ottomano Recep Tayyip Erdogan assomiglia sempre più al leader della Germania nazista, Adolf Hitler. E il punto qui non è affatto nella somiglianza esterna dei politici. Il presidente turco si sta comportando in modo simile. La Siria, la Libia e oggi la repubblica del Nagorno-Karabakh, non riconosciuta soffre a causa delle sue ambizioni imperiali neo ottomane.

Negli ultimi giorni sono apparse sempre più notizie secondo cui Erdogan invierà combattenti mercenari siriani a combattere al fianco delle forze armate azere. Secondo alcuni rapporti, provengono dalla Libia. Ci sono già abbondanti prove.

Domenica 27 settembre, subito dopo l’escalation del conflitto tra Baku e Yerevan, è apparso su Internet un video con i miliziani in prima linea . L’autore afferma che ci sono membri delle bande siriane nei camion.

Oggi ci sono prove che almeno quattro aerei con diverse migliaia di militanti siano volati dalla Libia all’Azerbaigian. Lo ha annunciato il generale di brigata dell’esercito nazionale libico Khaled Mahjub. Il trasferimento è stato effettuato da Burak Air. In precedenza, la stessa compagnia è stata accusata di trasporto di mercenari dalla Turchia alla Libia.

Mercenari turchi con divise dell’Azerbaijan

La risorsa della rete siriana Idlib post ha pubblicato foto di combattenti mercenari siriani vestiti con l’uniforme delle truppe azerbaigiane e situati in una delle basi delle forze armate azerbaigiane.

La parte russa in questa situazione è neutrale. Il presidente russo Vladimir Putin ei nostri diplomatici hanno invitato le parti a sedersi al tavolo dei negoziati. Ma se la situazione si fa disperata, Mosca sarà costretta a schierarsi con Yerevan. L’Armenia è membro dell’Organizzazione del Trattato di sicurezza collettiva.

La Turchia, a sua volta, è dalla parte dell’Azerbaigian. Personalmente, Erdogan ha affermato che gli armeni devono lasciare i territori “occupati” dell’NKR. Oggi, quasi tutte le autorità turche continuano ad assentire al leader turco, rendendosi conto che la Russia è dietro l’Armenia.

Si scopre che Recep Tayyip Erdogan ha lanciato una sfida sfacciata a Vladimir Putin. Il leader turco ha dimenticato come il Cremlino abbia “punito” Ankara per l’aereo abbattuto. Questa storia potrebbe ripetersi.

Sul web sono apparse le immagini di un convoglio di camion composto da camioncini diretti verso la linea del fronte al confine armeno-azero. Le esclamazioni “Allahu Akbar” e “Il nostro leader Muhammad” sono chiaramente udibili.
Considerando che la Russia considera terroristi i gruppi Idlib, dal punto di vista di Mosca Baku ha fatto ricorso all’aiuto dei terroristi internazionali. Ebbene, in teoria, abbiamo il diritto di combatterli – ad approcci lontani, per così dire. Anche se non sono così distanti. Edak Erdogan invierà questa spazzatura umana anche in Ucraina – per spremere la Crimea ”, commenta il comandante militare russo Alexander Kots su quanto sta accadendo.

Anton Orlovsky, specialmente per “Russian Spring”

Fonte: Источник: https://rusvesna.su/news/

Traduzione: Sergei Leonov

2 Commenti

  • atlas
    1 Ottobre 2020

    spazzare via salafiti e wahhabiti giudei di merdogan senza pietà. Forza cristiani armeni, dateci una mano. Si dovrebbe inviare un Battaglione di Musulmani di Kadirov dalla Cecenia a supporto dell’Armenia. Meglio i cristiani dei giudei. E Putin sa quello che fa

    • morto che cammina
      2 Ottobre 2020

      PAROLE SANTISSIME FRATELLO TI VOGLIO BENE. IO PERSONALMENTE AMMIRO TANTISSIMO IL GRANDE KADRIOV. E un super combattente e i suoi soldati sono fedelissimi e fortissimi . Se ci mandate lui con le armi giuste gli aderì turchi e terroristi vari verranno eliminati in un battibaleno. GRANDISSIMA MADRE RUSSIA VI VOGLIO BENE.

Inserisci un Commento

*

code