Il famoso “fascismo negazionista epidemiologico”—

di Giuseppe Masala – 01/08/2020


La porca rogna della sinistra di inserire da tutte le parti la dicotomia fascista/antifascista. Porre in dubbio le verità ufficiale in tempi dove si godeva di libertà era segno di franchezza, di volontà di capire, di curiosità, ora invece – che di libertà ne abbiamo poca – ciò sarebbe un chiaro sintomo di fascismo. Il famoso “fascismo negazionista epidemiologico”. Io non ho alcuna competenza in merito, ma scusatemi, il dubbio lo coltivo. Io non ho la statura intellettuale di Giorgio Aganben e non ho strumenti per capire se ha ragione nello specifico caso. Ma la mosca al naso mi salta.
Io però l'”Informazione italiana serva del potere” (destra, sinistra, Franza o Spagna…basta che se magna) credo di conoscerla: fare frastuono e baccano sulle dichiarazioni di Bocelli ad un convegno sul Covid è un modo furbo per oscurare le gravissime affermazioni di Zangrillo, Gismondo e altri nello stesso convegno. E questo mi lascia perplesso. E se il convegno l’ha organizzato Salvini non mi interessa.


Io non sono un medico, non so se l’Idrossiclorochina sia un valido farmaco nella cura del Covid. Però noto che nonostante l’Oms ne abbia vietato l’utilizzo molti medici e luminari continuano a chiederla. L’altro giorno un virologo di Yale su Newsweek, oggi l’associazione dei Medici di Famiglia in Italia. E se è stato il presunto fascista Trump il primo a dire che va usata non mi interessa. E’ chiaro che vorrei capire.


Io non sono un giurista. Ma se sento le severe critiche del Comitato Rodotà o di Cassese o di Mirabelli in merito alla proroga dello stato di emergenza qualche dubbio mi viene. E mi ritorna alla mente ciò che dice Aganben. E volendo pure ciò che dice Foucault ne “La città impestata”.
Se guardo alla politica folle di distribuzione in tutto il territorio nazionale di migranti spesso positivi al Covid19 mi preoccupo. Anche perchè questi scappano. Bisogna forse essere Napoleone, von Clausewitz, Rommell o Zhukov per capire che forse sarebbe bene costituire dei campi militari dove tenerli il tempo necessario in quarantena prima di distribuirli su tutto il territorio nazionale?
Non sapevo che porsi delle semplici domande fosse una pericolosa deriva fascista.

Conte con ministro sanità


PS Non capisco una cosa, ma che necessità ha il Governo di secretare i verbali del cosiddetto Comitato Tecnico-Scientifico che ha deciso i Lockdown se questo ha agito in Scienza e Coscienza alla luce dei dati e delle conoscenze mediche che in quel momento si avevano?
E aggiungo, l’avvocato di Stato che ha fatto il ricorso al Consiglio di Stato contro la decisione del Tar del Lazio di desecretare ha invocato ragioni di “ordine pubblico”, perchè?
Io credo che la massima trasparenza sia dovuta quando si parla di una vicenda che riguarda 36000 morti e perdite economiche quantificabili a quelle che si avrebbero con una guerra.
Uno Stato democratico deve essere in grado di spiegare tutte le sue decisioni in maniera limpida e cristallina, proprio per non alimentare alcun retropensiero, alcuna teoria complottistica o strumentalizzazione.
L’invocazione del Segreto di Stato è un segnale brutto.

Fonte: Giuseppe Masala

16 Commenti

  • atlas
    2 Agosto 2020

    le democrazie hanno politiche d’interesse all’incremento della criminalità per cui dettano leggi ingiuste che provocano il disordine pubblico. Ci si deve difendere da soli uniti dal vincolo razziale, le persone in divisa e magistrati sono tutti traditori e milizia di regime

    l’oms ha appena dichiarato che la ‘pandemia’ sarà molto lunga, così come gli usa dichiararono lo stesso all’indomani dell’11 Settembre in riferimento alla ‘guerra al terrore’ che loro stessi da sempre hanno provocato

  • Michele
    2 Agosto 2020

    Piacenza: ospedale da campo allestito x emergenza covid, poi smantellato ….pazienti cercasi.
    Governo: occorre prorogare lo stato di emergenza!
    Why?

    • Sandro
      2 Agosto 2020

      Se utilizzi termini inglesi per esprimerti in italiano, sappilo, fai il gioco del sistema, che non credo ti piaccia. In Italia, ogni famiglia spende circa 900 euro l’anno per far imparare l’inglese ai figli in età scolare. Domandati se gli inglesi fanno altrettanto.

      • atlas
        3 Agosto 2020

        c’è a chi piace essere colonizzato culturalmente

        così come c’è a chi piace prenderlo in culo

        è il liberismo democratico

        “non sono d’accordo sul tuo prenderlo in culo, ma sono pronto ad allontanarmi da te quando lo fai perchè mi fai schifo” Emanuele Reho (parodia di Voltairre)

  • Ely
    2 Agosto 2020

    Se lei non riesce a vedere le ragioni dell’assurdità di frasi come: “non ho le competenze per capire ma scusate se ho il dubbio..”, “non ho la statura/gli strumenti per capire ma ‘mi salta la mosca..’ e vorrei dire..”, effettivamente qualche problema di capacità di valutazione ce l’ha.
    D’altro canto non bisogna dimenticare che tutti i gravi problemi che noi oggi abbiamo, cambiamento climatico, distruzione dei territori in prossimità del mare, del patrimonio boschivo ambientale, inquinamento sistemico, sommersione nella plastica, gravi malattie, mancanza di acqua potabile ovunque!, ecc. E conduzione rovinosa di paesi ed economie per passare alla politica, sono dovuti alla guida di persone che si ritengono, e sono ritenute, molto competenti o il massimo della competenza e capacità.

    • Sandro
      2 Agosto 2020

      La persona competente, non necessariamente è o deve essere una persona onesta. Se così fosse, spenderei tutti i miei risparmi per pagare lezioni private a persone già competenti, in quanto la loro competenza non risulta sufficiente per aver sviluppato un minimo di onesta e correttezza nei confronti del prossimo e, dunque, di se stessi..

  • atlas
    2 Agosto 2020

    Weltanschauung

    facciamo il punto della situazione a fine luglio 2020.
    Quello che stiamo denunciando da febbraio si sta avverando ESATTAMENTE nei termini da noi descritti.
    Avete potuto notare come ormai chiunque parli, persino primari e anestesisti che hanno curato malati in corsia, viene bollato come negazionista.

    In piena estate continuano a terrorizzarvi con presunti focolai e contagi di nulla.
    Lo stato di emergenza è stato prorogato sino al 15 ottobre con poteri eccezionali per il presidente.
    Le misure grottesche e disumane continuano ad esser presenti e vi ci state abituando.
    Le scuole tra poco riapriranno con i nuovi diktat per rendere le nuove generazioni sempre più isolate ed ipocondriache.

    Nel frattempo in parlamento si discutono leggi sulle Fake News (Ministero della Verità, Orwell 1984) e sull’omotransfobia mentre si tratta con l’Europa per ulteriori indebitamenti.

    Sono tempi duri per chi ha compreso la portata della farsa a cui stiamo assistendo.
    Rimanete vigili, tenete alto il senso critico, ritrovatevi tra voi.

    Lo staff di Weltanschauung.

  • Sandro
    2 Agosto 2020

    “………di distribuzione in tutto il territorio nazionale di migranti spesso positivi al Covid19 mi preoccupo. Anche perché questi scappano.”

    Siamo sicuri che non vengano lasciati andare?

    “……….che forse sarebbe bene costituire dei campi militari dove tenerli il tempo necessario in quarantena prima di distribuirli su tutto il territorio nazionale?”*(1) *(2)

    *(1) E’ da ricordare che il “territorio” sul quale sono autorizzati a vagabondare coloro che rifiutano o non possono fronteggiare problemi locali (così dicono), non è solo quello nazionale, ma quello internazionale. Sempreché sia ancora valido il significato di “comunità” (Europea) Per questo concetto, si sta tentando di dare rogne a qualcuno.
    *
    Le forze dell’ordine sono impegnate se non soprattutto, anche, a perseguire padri di famiglia denunciati dalle loro ex mogli per sedicenti maltrattamenti con i quali però hanno desiderato avere figli, ai quali è stata sottratta la famiglia, per il fatto che pare abbiano superato i confini territoriali imposti dal giudice a tutela dell’integrità (!?) di quello che resta dell’ex famiglia.

    • atlas
      3 Agosto 2020

      le forze del disordine italianizzate a Gallipoli sono anche quelle che mi negano il rinnovo del passaporto senza alcun motivo che non sia il sospetto, la discriminazione e l’antipatia verso un Musulmano che si reca spesso in Tunisia e che in passato sposò una tunisina. Mi vogliono tenere inchiodato quà menomando il diritto alla mia libertà di locomozione

      Mercoledì o meglio Giovedì leggetevi la cronaca di Lecce perchè vado in commissariato di pubblica insicurezza, metto la lametta in bocca e mi taglio tutto, cosa che non mai fatto neanche in carcere

      quando vi è una reazione dolorosa del sentimento in quanto si continuano a subire ingiustizie e abusi dalla milizia di regime democratico il sangue diventato marcio deve uscire

      • Mardunolbo
        3 Agosto 2020

        Fammi un grande favore , Atlas. sei un bieco mussulmano, per me, pure apostata, ma ti considero importante nel denunciare le porcherie che ogni giorno appestano l’Italia e nell’aver denunciato i servi del potere, tuoi ex commilitoni ! Quindi, non tagliuzzarti , non infliggerti nulla ! Se invece vorresti agire contro quei servi del potere che sequestrano, fallo bene, sappi attendere per agire al meglio…se dovesse andarti male e ti ficcassero dentro, invii indirizzo e ti mando libri, cibo e quanto possibile in solidarietà. !
        Quando feci battuta di solidarietà vero il poliziotto che mi forniva il passaporto nuovo, elettronico, rimasi sbalordito dalla sua interpretazione completamente alterata della mia osservazione di solidarietà; capii che di fronte ad una ignoranza abissale non è possibile colloquiare e capii che prima me ne andavo, meglio era.

        • atlas
          4 Agosto 2020

          io sono convinto che il passaporto me lo consegneranno. Non possono fare altrimenti

          ma il punto è di principio. Principio che ha caratterizzato sempre la mia vita, per cui ho combattuto e se combatto ora è solo per me stesso visto che ritengo la società a un livello tale di marciume, senza forse, ma proprio perchè di amorale ‘cristiana’, che ogni sacrificio diventa inutile tranne appunto per ciò che riguarda la mia vita attuale. Che se non c’era questo maledetto virus democratico per me non è affatto male. Mare e donne Tunisine. Hannibal 7 è venuto ieri a casa mia a Gallipoli e ha conosciuto la mia Famiglia e dove vivo…

          io non devo essere discriminato rispetto a un’altro che ha il suo documento in una settimana, non devo fare regali per ciò che mi spetta di diritto. Non devo essere subordinato psicologicamente agli umori di gentaglia che vede i visti in arabo e non sa nemmeno cos’è la Tunisia. E dice a me di aspettare…la chiamo io…ci sono accertamenti…

          e se io volessi partire Giovedì ? Prima mi hanno detto ‘venga Mercoledì che ritira il suon passaporto’. Poi mi hanno telefonato il giorno dopo per cambiare idea

          è un rinnovo non un rilascio. Io sono titolare di passaporto che non ha mai avuto provvedimento motivato di ritiro. La polizia giudiziaria, la digos, i ros, il gico, la dia, i servizi di sicurezza, la procura, possono indagare su di me quanto vogliono, lo avranno fatto, lo fanno, ma ciò esula. Sono abusi. Io sono una persona LIBERA di andare in qualsiasi Nazione voglio

          non mi arresteranno perchè io non aggredisco nessuno. Taglio me stesso serenamente di fronte alle telecamere. Faranno di peggio, mi porteranno in ospedale e tenteranno di farmi ingoiare porcherie chimiche asserendo falsamente che sono agitato. Ma io resisto con la parola. Tranquillamente. La lingua non ha osso, ma lo spezza. Si deve denunciare a loro stessi e farli sentire per quello che sono sollecitando le loro coscienze, il resto la farà Dio. E cmq ciò che faccio è anche per voi. Se subite e avete paura del carcere e baciate sempre i piedi a questi quì, vi faranno qualsiasi cosa

          grazie cmq

          • Sandro
            4 Agosto 2020

            No, ATLAS, aspetta, calma, “la calma è la virtù dei forti”, questo lessi in un sottoscala quand’ero ragazzino, forse perché nessuno potesse leggerlo. Non tutti siamo uguali e meno male, ma personalmente, imparando dal sistema che non ti nega nulla in diritto ma tenta di distruggerti nell’attesa di dartelo – quando il diritto lede gli interessi di qualcuno* – ho portato all’esasperazione per anni non pochi dirigenti di Pubblici uffici, con personale condotta consentita senza finanziare privati allineati e coperti, fino a darmi soddisfazione delle mie legittime richieste. L’esasperazione prodotta dal sistema è finalizzata anche a fa si, direi con la speranza, che il soggetto possa fare qualcosa di inconsulto per accusarlo al fine di render nulli i propri doveri. Dunque tu, ma spero di no, intendi agire in “sua difesa”. Pertanto inventati qualche altra cosa, nel frattempo calma e sangue freddo, anche nel rispetto, se mi permetti, della donna che ti attende.

            * ”Vi è una prima idea, sostanzialmente autoritaria e illiberale, secondo cui i diritti civili, in quanto espressioni individuali e particolari, rappresentano un ostacolo o devono comunque cedere di fronte alle esigenze superiori e generali di cui sono portatori alcuni organismi collettivi, come lo Stato, il partito, il sindacato ecc. Vi è poi un’altra idea, di stampo rivoluzionario, per cui quello dei diritti è sempre un problema “secondario” che, come tale, non merita di essere affrontato o che comunque viene “dopo” , essendo destinato ad essere superato da un mutamento sociale generale capace di risolvere il problema alla radice.” Da “I tuoi diritti” di Amedeo Santosuosso.

            E per ultimo per “alleggerire” la questione permettimi una nota di “colore”. Tu dici
            “……..non mi arresteranno perchè io non aggredisco nessuno.” 
            Un avvocato chiese al suo assistito: ”Colpevole o innocente?” L’accusato: “innocente!” l’avvocato: Aiaiaiaiiiii!

  • Ely
    3 Agosto 2020

    Questo, che la persona competente non è necessariamente una persona onesta, fa parte del concetto, che ho detto sopra. Di regola ci si trova persone disoneste e presunte competenti che pretendono di parlare e decidere solo loro,
    E a parte la disonestà che di per sé fa danni incalcolabili di regola non c’è nemmeno questa competenza e capacità, quando di fatto non si risolvono i problemi, o quando si risolvono in parte e momentaneamente ma creandone dieci peggiori, spesso pure irreversibili, quanto a un minimo di previsione delle conseguenze future non esiste proprio. Se la plastica non si integra nel ciclo biologico e non si degrada sarebbe stato chiaro che un giorno ne saremmo stati sommersi con tutti i relativi problemi. Eppure oggi il problema ce lo poniamo eccome.
    Se oggi dobbiamo assorbire inquinanti ovunque ed avere figli a rischio dsa, come minimo, per dirne una, non mi sembra che abbiamo ottenuto un buon risultato e risolto problemi grazie alle persone “competenti”.
    Forse è meglio chiarire che quando mi riferivo dell’assurdità di frasi tipo quelle che ho virgolettato non mi riferivo al loro significato letterale, ma a quello a cui effettivamente portano: che chi non è ritenuto competente non abbia diritto di intervento e farebbe meglio a stare zitto.

Inserisci un Commento

*

code