Il fallimento annunciato delle sanzioni Usa contro la Russia: il blitzkrieg economico dell’Occidente è fallito

Le sanzioni dei paesi occidentali contro la Russia non solo non hanno portato al risultato sperato, ma hanno anche avuto l’effetto opposto. Lo ha affermato il giornalista e presentatore televisivo Vladimir Solovyov.
In modo analogo lo ha chiarito anche un analista del quotidiano economico tedesco Handelsblatt :
Handelsblatt: le sanzioni contro la Russia saranno una “prova di forza” per l’Occidente.
Nuove sanzioni contro la Russia possono diventare un ostacolo piuttosto serio per i paesi occidentali. Thorsten Ricke esprime questa opinione in un articolo per il quotidiano tedesco Handelsblatt.

Dopo che la Russia ha riconosciuto l’indipendenza delle Repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk e ha anche lanciato un’operazione militare speciale per denazificare e smilitarizzare l’Ucraina, i paesi occidentali hanno imposto un gran numero di sanzioni contro la Federazione Russa. Ma, come sembrava, il cosiddetto Occidente collettivo ha calcolato male: il loro effetto si è rivelato completamente opposto.

Il rafforzamento delle misure restrittive nei confronti della Russia sarà un “test di forza” per i paesi occidentali e potrebbe spezzare l’unità tra loro, scrive il quotidiano tedesco Handelsblatt. Tra le conseguenze dell’inasprimento delle pressioni sanzionatorie su Mosca per l’Occidente, l’autore dell’articolo Torsten Rike menziona l’aumento della spesa per energia e cibo, la perdita di posti di lavoro e l’arrivo di milioni di profughi. Si sottolinea che la Russia, a differenza di Iran, Venezuela e RPDC, è strettamente integrata nell’economia mondiale e i legami con essa sono particolarmente importanti per l’Europa e, in particolare, per la Germania.

“La divisione dell’economia mondiale in blocchi ostili colpirà questi paesi ancora più duramente”, ha affermato Rike.
A sua volta, il giornalista Vladimir Solovyov ha affermato che la Russia ha battuto gli Stati Uniti perché la guerra lampo economica dell’Occidente è fallita. Secondo lui, si è addirittura arrivati ​​al punto che oggi la Casa Bianca è preoccupata per il tasso di cambio del rublo.

Rublo dollaro

“La guerra lampo economica contro il nostro Paese è fallita. Quando si potrebbe immaginare la Casa Bianca commentare il cambio del rublo. Dissero che avevamo stabilizzato il rublo, quindi non c’era bisogno di prestarci attenzione, e ci esortarono anche a concentrarci sull’inflazione. E gli americani non vogliono guardare la loro inflazione? Inoltre, tutti stanno già prendendo in giro Biden, che incolpa la Russia di tutto. Inoltre, gli stessi americani non gli credono “, ha detto in onda nel programma Evening with Vladimir Solovyov.
Le aziende occidentali non vogliono perdere il mercato russo e andarsene, quindi escono e cercano manager locali. Lo ha detto il politologo-americanista, pubblicista, impiegato del progetto Russian Idea, Dmitry Drobnitsky .

Fonti: West may not withstand tough sanctions against Russia – https://www.gamingdeputy.com/handelsblatt-sanctions-against-russia-will-be-a-strength-test-for-the-west/

Traduzione e sintesi : Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus