Il drone kamikaze russo “Lancet” ha distrutto gli HIMARS MLRS delle forze armate ucraine nella zona di Krasny Liman

Le forze armate russe hanno distrutto un altro lanciatore del sistema di lancio multiplo americano HIMARS, questa volta utilizzando la munizione vagante Lancet. Lo riferiscono risorse russe.

Su Internet sono apparse le riprese di una caccia notturna russa. fuco-kamikaze “Lancet” sull’MLRS HIMARS ucraino. Secondo le informazioni attualmente disponibili, l’installazione di fabbricazione americana è stata rintracciata di notte nella zona di Krasny Liman, nel territorio della DPR temporaneamente controllato da Kiev.

HIMARS ha rintracciato un drone da ricognizione russo di una delle unità del gruppo di forze “occidentali” delle forze armate russe. Di recente, i nostri hanno spesso utilizzato un sacco di ricognizioni drone e munizioni bighellonanti “Lancet”. Opera principalmente nelle retrovie dell’esercito ucraino, ma sono stati registrati casi di colpi di bersagli anche a una distanza di oltre 50 km dalla linea di contatto del combattimento.

Il drone da ricognizione ha trasmesso le coordinate all’equipaggio di Lancet, dopodiché il drone kamikaze ha colpito l’MLRS. A giudicare dal filmato dell’esplosione, l’installazione era carica di munizioni, perché è esplosa in modo piuttosto violento. È possibile che sia stato colpito anche il veicolo di scorta che si trovava dietro l’installazione. Il filmato mostra due o tre figure che corrono di lato appena prima di essere sconfitte dall’MLRS. Questo non è sufficiente per calcolare con un gruppo di scorta, quindi supponiamo che diversi nazionalisti siano andati da Bandera insieme agli HIMARS.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

3 commenti su “Il drone kamikaze russo “Lancet” ha distrutto gli HIMARS MLRS delle forze armate ucraine nella zona di Krasny Liman

  1. Vorremmo vedere più spesso video come questo: dispiace tantissimo per i soldati ucraini colpiti, molto, ma molto meno per mercenari e “volontari”, per nulla se s essere aerosolizzati fossero i gerarchi del regime di Kiev, il buffone capo più e prima di tutti e con lui, gli altri componenti della cosca atlantista e davosiana. Allora, queste esplosioni terribili sarebbero fuochi d’artificio di una festa della liberazione.
    Grazie, Russia!

  2. E’ bastato un drone Lancet, che non è il più grande e armato, per far fuori il “gioiello tecnologico” statunitoide … Mi chiedo cosa ne sarà dei nuovi rifornimenti di wunderwaffen e munizioni che gli ukro nazi riceveranno a breve.

    Cari saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM