"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Il discorso di Trump ha segnato una nuova era di confronto degli Stati Uniti con l’Iran

di Trita Parsi *

Il discorso di Trump tenuto a Rijad è stato interessante in molti sensi, incluso la sua linea dura con i Sauditi e con i loro alleati nel non fare abbastanza per fare fronte ai loro estremisti, invitandoli a metterli fuori gioco.
Tuttavia la parte più conseguente dello stesso può essere considerata la sua nuova linea per cui dispone che l’Iran venga isolato fino a che abbia un regime differente da quello attuale che parli al mondo in modo diverso.

Questo accade giusto quando gli iraniani hanno votato in maggioranza schiacciante per l’apertura di un compromesso con il mondo, Trump chiude il suo pugno e risponde invitando ad isolare l’Iran. Questo propone la questione se gli Stati Uniti vogliono perdere l’Iran e  trattarlo definitivamente come un nemico.

Combinando l’isolamento con una chiamata per un cambio di regime- ironicamente dopo che gli iraniani si sono presentati in massa a partecipare alle loro elezioni presidenziali- è come se si siano poste le basi per una guerra con l’Iran.

Si tratta di un ritorno della questione dell’Iran alla politica dell’Amministrazione Bush per cui l’Iran si attirò tutto l’isolamento combinato assieme con un rifiuto di rapporti diplomatici con Teheran.
Ritornare ad una politica di isolamento è una violazione degli accordi nucleari con l’Iran. Questa è un’altra misura con cui l’Amministrazione Trump continua nel violare gli accordi (già sottoscritti) mentre in apparenza non sta cercando di eliminare formalmente l’accordo del nucleare.

Mentre il richiamo ad isolare l’Iran sarà ricevuto a Rijad, questo ha l’effetto di scollegare di più la politica degli Stati Uniti nel Medio Oriente con quella degli alleati degli USA che cercano un dialogo e condizioni di stabilità e sicurezza inclusa nella regione.

Forze armate iraniane

Invece di essere un discorso che segna l’inizio di una era di pace, come dice Trump, può essere ricordato come il discorso che ha segnato l’inizio di una nuova era di confronto degli Stati Uniti-Iran. Iniziando con il trionfo per conto della dittatura saudita.

*Trita Parsi è il fondatore ed attual epresidente del Consiglio nazionale iraniano statunitense, autore di varie opere e commentatore che di frequente appare in Tv come commentatore della politica estera.

Fonte: Information Clearing House

Traduzione: Alejandro Sanchez

*

code

  1. Mardunolbo 4 mesi fa

    Trump ha detto menzogne vergognose falsificando la realtà terrorista sia in Siria, sia in Europa, sia nell’ex jugoslavia!
    Giornalisti indipendenti, di tutto il mond dovrebbero fargli “pelo e contropelo” per le minch. dette !
    E questa non è diplomazia è capacità di mentire . Punto !

    Rispondi Mi piace Non mi piace