Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi

di Fabio Falchi

Come era prevedibile i media si stanno “scatenando” non solo contro la “plebaglia trumpista” ma in generale contro i cosiddetti “populisti”. Del resto, quanto accaduto a Washington non è forse la migliore conferma della superiorità morale ed intellettuale della neoborghesia liberal-progressista e politicamente corretta? Non è forse vero cioè che l’esistenza stessa di questa “plebaglia” rozza, ignorante, xenofoba, razzista, sessista e “maleolente” è la prova migliore che la neoborghesia “illuminata” ha non solo il diritto ma il dovere di governare l’intero pianeta?
Vero e falso.
Vero, perché, anche se è errato fare di ogni erba un fascio, non ci sono dubbi che questa “plebaglia” sia composta perlopiù da individui privi di autentica coscienza sociale e politica, che sia cioè una sorta di “materiale umano” non ben “formato”, di “proletariato straccione”, socialmente ed economicamente “instabile”, e quindi anche facilmente “manipolabile” da “poteri” privi di scrupoli.

Trump supporters try to break through a police barrier, Wednesday, Jan. 6, 2021, at the Capitol in Washington. As Congress prepares to affirm President-elect Joe Biden’s victory, thousands of people have gathered to show their support for President Donald Trump and his claims of election fraud.(AP Photo/John Minchillo)


Tuttavia, vi è anche l’altra faccia della medaglia. Quella appunto della neoborghesia sedicente “illuminata” e cosmopolita, che pensa di essere moralmente superiore mentre l’esistenza stessa di questi “nuovi sottoproletari” è la conferma del suo fallimento morale, intellettuale e politico. Il “proletariato straccione”, infatti, non è “piovuto” dal cielo, ma è il frutto stesso di ciò che la neoborghesia liberal-progressista ha seminato in questi ultimi decenni.
Si potrebbe dire che “il diavolo fa le pentole ma non i coperchi”, perché ciò che bolle nella “pentola occidentale” ora è sotto gli occhi di tutti, e pure il Covid-19 ha contribuito a far emergere la “verità”. I “liberal” cantano vittoria, ma è all’agonia dell’Occidente neoliberale che si sta assistendo, sebbene nessuno sappia quanto possa durare questa agonia, né, come è già accaduto più volte nella storia, se sia solo una fase di transizione verso una “nuova epoca”, che non si può però ancora sapere come potrebbe essere.


Fonte: Fabio Falchi

20 Commenti
  • Nessuno
    Inserito alle 18:54h, 08 Gennaio Rispondi

    “Quella appunto della neoborghesia sedicente “illuminata”…è la conferma del suo fallimento morale, intellettuale e politico.” Lenin diceva che venderanno anche la corda per impiccarsi. Ci siamo quasi

  • Anonimo
    Inserito alle 19:25h, 08 Gennaio Rispondi

    esprimo il totale dissenso dall’anamnesi fatta dell’accaduto, aggungo solo che chi e’ mezzo informato e ‘ MALE INFORMATO, tutto il resto sulla pseudo neoborghesia ……..

  • Tom
    Inserito alle 20:28h, 08 Gennaio Rispondi

    “Vi è anche l’altra faccia della medaglia.” Metafora inappropriata, ormai le medaglie hanno tutte una sola faccia.

  • Fatima
    Inserito alle 21:17h, 08 Gennaio Rispondi

    Cinque legislatori repubblicani improvisamente morti in una settimana:
    https://www.infowars.com/posts/over-the-past-week-5-republican-lawmakers-have-suddenly-died/

  • armin
    Inserito alle 21:34h, 08 Gennaio Rispondi

    Queste “élite” occidentali sono ignobili. Esse sono capaci solo di far del male
    ai Popoli. Hanno fatto il loro tempo.

  • atlas
    Inserito alle 22:23h, 08 Gennaio Rispondi

    condivido appieno…

    ” il potere del mondo è diviso tra gli Stati Uniti e la Cina.

    Ovvero tra un impero dove si mette al bando l’Odissea perché “sessista” e uno dove ugualmente si mette al bando l’Odissea perchè la presenza di dei ed evocazioni di morti “favorisce la superstizione”.

    Che si facessero la guerra distruggendosi a vicenda.

    Peccato che la Russia, unica potenza “sana di mente” sia meno potente di questi due imperi di pazzi ideologici ” Andrea Sartori

  • Kaius
    Inserito alle 00:07h, 09 Gennaio Rispondi

    usa e Cina dovrebbero sposarsi
    Chissà come uscirebbe il figlio…..

    • Arditi, a difesa del confine
      Inserito alle 04:07h, 09 Gennaio Rispondi

      un “banana”

      ovvero come chiamano i cinesi i connazionali trapiantati all’estero, non nati in Cina ma figli di genitori cinesi

      perchè banana? perchè fuori è gialla ma bianca dentro

  • Aureliano71
    Inserito alle 07:16h, 09 Gennaio Rispondi

    Il matrimonio fra USA e Cina ci sarà e il risultato sarà una società che prende il peggio del comunismo e il peggio del liberismo.
    Mi sto sempre più convincendo che Xi Jin Ping tradirà Putin

    • nicholas
      Inserito alle 08:04h, 09 Gennaio Rispondi

      Nel libro di Orwell, 1984, le tre superpotenze si alleavano a turno.
      Per adesso, abbiamo Cina e Russia alleate. Poi, non si sa quando, ci sarà una nuova alleanza.
      Intanto, ci vediamo sto film……..

  • giorgio
    Inserito alle 10:10h, 09 Gennaio Rispondi

    Mi pare difficile che Xi cambi alleato …. con gli Usa che scorrazzano nel mar cinese, con le loro basi nel pacifico, il medio oriente occupato militarmente da sionisti, sauditi e mercenari vari, e l’Europa occupata dalla Nato …. anzi con l’arrivo di Biden aumenterà l’aggressività militare Usa contro chi si non si allinea e questo cozza contro la sovranità di Russia e anche Cina ….

    • atlas
      Inserito alle 11:11h, 09 Gennaio Rispondi

      non mi fido di chi sorride sempre, si deve contemplare anche l’ipotesi che ti possa prendere per il culo

      non mi fido di idolatri che non conoscono nè temono Dio

      non mi fido di chi non ha remora a mangiare animali ancora vivi

      la c.d. ‘profezia’ a Fatima parlava di Russia come grande potenza che ‘si convertirà’, non della Cina. C’è chi identifica i cinesi come i ‘gog e magog’ che sfonderanno il muro e invaderanno il mondo, Nazioni Islamiche comprese

    • Arditi, a difesa del confine
      Inserito alle 04:10h, 10 Gennaio Rispondi

      biden ha così tanti scheletri nell’armadio coi cinesi che il compagno xi al momento opportuno interverrà, basterebbe semplicemente tirare fuori tutti gli affari che ha fatto in questi anni per finire al gabbio per alto tradimento
      poi se non basta c’è sempre il figlio ed i suoi intrallazzi con l’Ucraina o le voglie pedofile di sleepy joe.

      io sono abbastanza sicuro che taiwan finirà comunista entro i 4 anni del mandato della harris, ops… pardon volevo dire biden

  • giorgio
    Inserito alle 12:17h, 09 Gennaio Rispondi

    Sono d’accordo Atlas, la diffidenza è un’arma che ci può salvare da brutte sorprese e, mentre i nemici li conosciamo bene, i colpi bassi ce li rifilano sempre i presunti amici …. intanto dico viva la Cina sino a quando è antiamericana e anti liberista ….. abbasso la Cina se sposa il liberismo e abbandona il socialismo, pur con caratteristiche cinesi ……

    • atlas
      Inserito alle 13:47h, 09 Gennaio Rispondi

      non ho nulla contro Mao, ma vedo ultimamente sempre più segnali che col Socialismo Nazionale non hanno nulla a che fare. E dispiace certo. Per ora cibo e massaggi cinesi per popolari me li tengo ben stretti; anche perchè mi piacciono. Anche perchè in Tunisia i democratici non mi fanno andare …

      • Mardunolbo
        Inserito alle 01:17h, 10 Gennaio Rispondi

        Non hai nulla contro Mao-tze-dong ?
        strano odiava islamici come cristiani ed i governanti successivi hanno proseguito le medesime politiche….Si vede che sei poco informato sulla Cina escluso sulle massaggiatrici che arrivano in Italia, quasi tutte clandestine….
        “ultimamente vedo segnali che col socialismo nazionale …ultimamente…”
        Vivi nelle foreste del Kilimangiaro , evidentemente, non in Italia !
        il Partito comunista cinese non ha mai avuto nulla a che fare con socialismo nazionalista, quanto piuttosto con un marxismo staliniano ..
        Mai sentito parlare della “seconda rivoluzione” in cui hanno massacrato milioni di supposti antimaoisti, tra cui professori universitari ed ogni testa pensante ?

        • atlas
          Inserito alle 03:01h, 10 Gennaio Rispondi

          sono fermo al nazi-maoismo di Franco Freda

          quanto alla Religione, se cammini diritto, rispetti la Legge il prestigio dello Stato (non quello democratico ovviamente), col Socialismo puoi praticare tutte le Religioni che vuoi

          se invece usi la religione per scassare il cazzo è un’altro discorso

          • Arditi, a difesa del confine
            Inserito alle 04:13h, 10 Gennaio

            lo vada a dire in tiber o nella parte islamica ad est che se usi la religione non per scassare il cazzo il pcc non ti fa nulla…

            i comunisti sono atei, non credono nè al mio Dio nè al suo

  • giorgio
    Inserito alle 10:12h, 10 Gennaio Rispondi

    Mi rassegno ……. per Arditi il nemico numero 1 sono i “comunisti” che vede dappertutto (!?) …. nessuna argomentazione potrà mai farle pensare che il nemico è un’altro …..
    Se la discriminante principale tra bene e male fosse quella religiosa, ogni popolo penserebbe che i credenti delle altre fedi diverse dalla sua (la stragrande maggioranza dell’umanità) dovrebbe andare all’inferno a prescindere dai comportamenti individuali ….. ognuno si sentirebbe il “popolo eletto” …… mentre invece tutti noi abbiamo conosciuto persone solidali, altruiste, oneste …. credenti in fedi diverse o non credenti …..

    • atlas
      Inserito alle 12:51h, 10 Gennaio Rispondi

      beh Giorgio, devi ammettere che hai a che fare con persone alle quali non vale nemmeno la pena rispondere. Lasciale lì a zombeggiare

      perchè alla fine convergono tutti sulla democrazia come sistema criminale: lo faceva BerLuxCohen contro i comunisti ‘cattivi’, stesse cose diceva totò Riina

      cioè in pratica sono quei ‘destri’ del cazzo, in realtà più sinistri del giudaismo e a sinistra della massoneria. Non ci ricavi un cazzo a discutere con loro (e in verità anche coi puri marxisti), meglio ricercare della nuove amanti

Inserisci un Commento