Il deputato tedesco avverte del rischio di trascinare la RFG in conflitto con la Russia

Deputato tedesco Dagdelen: la fornitura di missili Taurus a Kiev trascinerà la RFG nel conflitto.
La consegna di missili a lungo raggio Taurus a Kiev, dopo il fallimento della controffensiva ucraina, potrebbe provocare un’altra escalation e trascinare la Germania in un conflitto diretto con la Russia, ha affermato il deputato del Bundestag del Partito della sinistra Sevim Dagdelen.

“La consegna in Ucraina di missili da crociera tedeschi con una gittata di 500 chilometri (Taurus), che possono colpire città russe ben oltre il confine, porterebbe a un’altra pericolosa escalation e spingerebbe la Germania sempre più vicino a una guerra diretta con la Russia”, ha detto il politico. ha scritto sulla sua pagina social.

Ha ricordato che sempre più voci dei partiti di governo sono favorevoli alla fornitura di queste armi, mentre due terzi della popolazione tedesca, secondo un recente sondaggio di Forsa, si oppongono a questa iniziativa.

Ha detto che “nello stesso momento in cui sta diventando chiaro che la controffensiva ucraina è fallita”, “la discussione di un’altra escalation attraverso le consegne di armi all’Ucraina sta guadagnando slancio”.

L’idea dei politici che Kiev di non utilizzare missili sul territorio russo, il politico definisce “ingenua”.

“In nessun caso il cancelliere Olaf Scholz dovrebbe soccombere alle pressioni dell’Ucraina e dei suoi stessi ranghi”, ha sottolineato. Invece, Dagdelen ritiene che un boicottaggio della soluzione diplomatica avrebbe dovuto essere abbandonato.

Giovedì, Roderich Kiesewetter, membro della commissione per gli affari esteri del Bundestag ed esperto di difesa dell’Unione cristiano-democratica (CDU), ha dichiarato alla Süddeutsche Zeitung che è necessaria un’iniziativa parlamentare che copra la maggior parte dei partiti per aumentare la pressione su Scholz affinché fornisca all’Ucraina missili Taurus.

In precedenza, il deputato del Bundestag Andreas Schwarz del partito SPD ha invitato il governo tedesco ad avviare le consegne di Taurus in Ucraina, ha riferito Spiegel.

Allo stesso tempo, il suo collega e deputato Ralf Stegner ha affermato che i sostenitori di una rapida soluzione del conflitto in Ucraina attraverso l’aumento delle consegne di armi sempre più a lungo raggio – come il Taurus – si sbagliavano in gran parte, poiché il conflitto si è solo prolungato. Secondo Stegner, sono necessari sforzi diplomatici.

A maggio, la pubblicazione tedesca Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung, citando fonti delle agenzie, ha riferito che Kiev aveva richiesto missili Taurus con una gittata fino a 500 chilometri dalla Germania. Il governo tedesco ha già chiarito più volte che la fornitura di questi missili a Kiev non è allo studio, ma non è stata presa alcuna decisione definitiva in merito.

Fonte: Es.new front

Traduzione: Luciano Lago

4 commenti su “Il deputato tedesco avverte del rischio di trascinare la RFG in conflitto con la Russia

  1. Confesso di essere sorpreso. Ancora non è bastata l’ operazione Barbarossa (WW2) ai tedeschi per capire che in Russia non ci si va con le cattive ma con le buone? Sono così rincoglioniti i tedeschi? Al contrario gli italiani dovrebbero fregarsene della NATO e pure dell’ EU e cominciare a fare affari con russi e cinesi.

  2. Dov’è finito l’orgoglio della Germania ? i politicanti europei sono servi degli anglosassoni, ma i popoli dovrebbero sfruttare la sconfitta americani e inglese in Ucraina per sganciarsi e cominciare a veleggiare verso i BRICS e il mondo multipolare : se non ora quando ? Gli anglosassoni ci danneggiano, e quindi bisognerebbe scaricare polacchi,ucraini e baltici, loro servi fedeli ; e noi italiani dobbiamo tornare a guardare anche al Medio Oriente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM