Il coronavirus e il sistema della menzogna globale

di Luciano Lago

Come riferisce l’Ossevatorio della Fondazione AIOM, nel corso dell’anno 2018 si sono verificati in Italia oltre 373.000 nuovi casi di tumori maligni, con punte di mortalità molto alte (oltre 178.000 decessi nel 2015), con quasi la metà dei malati che hanno probabilità di morte entro i 5 anni dalla diagnosi, dovendo soffrire un indicibile calvario di visite in ospedale con terapie invasive come la chemio e la radioterapia. Questi numeri si registrano mentre si è notato un progressivo aumento di nuove diagnosi annuali di tumori (incidenza), legato all’invecchiamento della popolazione italiana, alla contaminazione ambientale ed altri fattori di rischio. Questo pesante bilancio a fronte tuttavia di una stabilità del numero dei decessi per cancro che si erano registrati dal 2012 al 2015.
In una società avanzata e civilizzata, la ricerca per curare e lenire il cancro, le malattie cardiache e quelle degenerative dovrebbe occupare uno spazio di attenzione preminente dedicando a queste tutti i mezzi economici possibili. Allo steeso modo, in un mondo civilizzato e giusto, la Organizzazione Mondiale della Sanita’, invece di tacere, dovrebbe denunciare i prezzi altissimi dei trattamenti per queste malattie, inaccessibili per i paesi più poveri, ma che stanno rovinando anche i sistemi di sanità pubblica dei paesi più avanzati, dichiarare la libertà per ogni paese di riprodurre qualsiasi medicinale che sia utile a migliorare la vita degli ammalati e condannare il sistema di distribuzione monopolistica e mafiosa dei nuvi trattamenti da parte delle grandi multinazionali del farmaco.
Questo non avviene e la cura di queste malattie dipende dalle risorse attribuite ai sistemi sanitari di ogni paese e si pospongono le cure per coloro che non sono in grado di pagarsi questi costosi trattamenti.
Nel corso degli ultimi anni, l’influenza in Italia ha causato un numero di circa 2-300 morti l’anno (e 7-8mila indiretti), nell’ultimo anno si sono registrati 809 casi gravi provenienti da 19 regioni italiane di cui 8 in donne in stato di gravidanza. Una su quattro di queste persone (198 casi) purtroppo non ce l’ha fatta. Si tratta di casi di influenza confermata in soggetti con diagnosi di Sari (Severe Acute Respiratory Infection-gravi infezioni respiratorie acute) e/o Ards (Acute respiratory distress syndrome-sindromi da distress respiratorio acuto) ricoverati in terapia intensiva. Tre quarti di essi – 601 casi – hanno richiesto intubazione in terapia intensiva.
La maggior parte dei casi e dei decessi, oltre 8 su 10, hanno riguardato persone con più di 50 anni, con un’età mediana di 68 anni. Tuttavia, ben 163 sono stati i casi in persone con meno di 50 anni che hanno richiesto un ricovero in terapia intensiva. Fra di loro 20 bambini con meno di 5 anni e 8 fra i 5 e i 14 anni.
L’influenza è una malattia tanto comune come il morbillo che in Africa che uccide ogni anno migliaia di persone senza che la OMS richieda ai paesi membri di produrre e distribuire i vaccini necessari, di basso costo, per evitare questo genocidio silenzioso fra le popolazioni africane afflitte da sottosviluppo, da neocolonialismo e nuova tratta degli schiavi verso l’Europa ad opera di mafie locali e ONG occidentali.


Non si contano le migliaia di persone morte per fattori di contaminazione ambientale, in Italia particolarmente critica nelle zone industriali di Taranto (ILVA) , di Priolo (SR), Gela (CL), per la presenza di impianti inquinanti (Petrolchimico), o nelle zone delle province fra Caserta e Napoli (“la terra dei fuochi”) per gli scarichi tossici abusivi. Un problema di risanamento mai avviato per mancanza di risorse pubbliche, le stesse che non mancano mai per salvare le banche o per le missioni militari all’estero a seguito della NATO e che richiedono svariate decine di miliardi l’anno.
Se allarghiamo lo sguardo sul mondo, nel corso del 2017 e del 2018 sono morti per fame e denutrizione più di sei milioni di bambini ogni anno, mentre nei paesi occidentali si buttano nella spazzatura tonnellate di alimenti scaduti o non consumati.
Non risulta agevole tenere il conto delle decine o centinaia di migliaia di minori che sono costretti a lavorare sotto sfruttamento nelle fabbriche di paesi marginali per produrre a basso costo quei beni di consumo superfluo che in Occidente si consumano e la cui lavorazione si affida, grazie alla globalizzazione, a paesi dell’Africa o dell’Asia dove esistono condizioni di sfruttamento del lavoro minorile che produce gravi menomazione alla salute di questi bambini e sofferenze indicibili sulla loro salute fisica e mentale.

Bambini schiavizzati nel Bangladesh


Non ci sono grandi media o rapporti informativi, televisioni e giornali che insistano giorno per giorno a descrivere queste tragedie o a lanciare l’allarme sulle malattie e flagelli che affliggono mezza umanità e che minacciano di apportare conseguenze negative per tutti i paesi.

Da quando si è manifestata l’epidemia di Coronavirus da una regione centrale della Cina che causa una forma di influenza e di affezione polmonare e che ha una incidenza letale minore del 2%, si è scatenata una ossessiva campagna mediatica di allarme che ha causato apprensione e paura in tutto il mondo ed in particolare in Europa con un picco di casi contagio in Italia. Tuttavia questa affezione epidemica non è per nulla paragonabile con altre forme epidemiche come la Sars che in due anni ha fatto 8096 casi con 774 morti, con un tasso di letalità del 9,6%. Senza considerare il virus Ebola, la cui epidemia in corso in Congo è tutt’ora un’emergenza internazionale di salute pubblica dell’Oms, che ha un tasso di letalità stimato intorno al 50%. E l’influenza stagionale? La letalità stimata per l’influenza stagionale è inferiore all’uno per mille.
Per questi flagelli e per i gravissimi problemi sopra citati delle malattie dipendenti da contaminazione e disastri ambientali non erano state lanciate campagne propagandistiche di allarme paragonabili a livello nazionale. Niente in confronto alla ossessiva campagna che attualmente tutto il grande apparato dei mega media ha lanciato su Coronavirus per suscitare allarme, paura e chiusura di eventi pubblici e privati.
Non si conosce ancora da dove abbia avuto origine il virus, da quale laboratorio biologico militare (probabile) sia sfuggito ma si è reso evidente che tutti i grandi media e i social media hanno deciso che questo debba essere considerato il problema più terribile che affligge il mondo dai tempi della peste bubbonica del XIV secolo, quel flagello che decimò la popolazione europea di quasi un terzo.
Non esiste notiziario, telegiornale, giornale o rapporto informativo che non dedichi la gran parte del suo spazio a descrivere la “terribile mninaccia” del Corona virus che viene cavalcata da governi, come quello italiano, da istituzioni e da centrali di coordinamento per diramare istruzioni e direttive per precauzioni sanitarie che prevedono chiusure di scuole, luoghi pubblici, manifestazioni sportive e cuturali di qualsiasi tipo.

Tre turiste di origini orientale si proteggono il volto con delle mascherine mentre attraversano piazza del Duomo a Milano, 23 febbraio 2020. ANSA / MATTEO BAZZI


Tuttavia non è possibile non porsi delle domande.

Se questo virus non ha questa incidenza di così alta mortalità e le sue conseguenze sono in definitiva lievi, con alto numero di guarigioni, perchè voler suscitare questo allarme? Come regola generale sappiamo ormai che niente avviene per caso e non bisogna mai fidarsi di quello che i falsi media voglio rappresentare al pubblico. La realtà è sempre diversa da quella che fanno apparire e mai si parla degli interessi e della regia che si cela dietro fenomeni apparentemente poco spiegabili.
Sappiamo che il virus si è propagato prioritariamente in Cina e sappiamo che la Cina è il principale concorrente economico e industriale della superpotenza dominante, gli Stati Uniti d’America. Da tempo era in corso una guerra fredda ed un confronto molto acuto fra Washington e Pechino su una serie di questioni strategiche ed importanti: il commercio internazionale, i dazi, così come l’area di influenza politca e militare. La Cina sta insidiando il primato statunitense in Asia come in Africa ed in altre aree mondiali.
In questo periodo sappiamo che questa epidemia virulenta in Cina sta producendo un forte rallentamento economico ed un indebolimento del grande paese asiatico che viene salutato apertamente dagli americani come una giusta punizione per le autorità di Pechino. Questo desta molti sospetti sulla casualità dell’insorgenza epidemica. I sospetti aumentano quando verifichiamo che l’altro paese investito fortemente dall’epidemia è l’Iran, altro grande nemico della superpotenza americana. Saranno queste delle pure coincidenze? Sospettiamo che non siano tali.
Alla fine l’epidemia di coronavirus non è poi così terribile e lo è molto meno di tanti altri malanni che affliggono l’umanità in questo momento ma per nessuno di questi è stata montata una campagna di allarmismo così possente e soltanto questa epidemia è destinanta, oltre a scatenare il panico, ad avere un forte impatto economico sull’economia mondiale.
Non possiamo credere che tutto questo avvenga soltanto per una serie di circostanze casuali.

23 Commenti

  • Mardunolbo
    4 Marzo 2020

    In Cina la campagna per sconfiggere l’epidemia virale è arrivata a chiudere città intere di milioni di abitanti, nonchè ad obbligare ad indossare una mascherina. La mascherina non solo protegge parzialmente te stesso, ma protegge gli estranei dai tuoi getti polverizzati di saliva e respiro.
    La fotografia inserita mostra ragazze cinesi od orientali che indossano la mascherina PERCHE’ E’ ABITUDINE IN ASIA USARE MASCHERINA NEI LUOGHI PUBBLICI per le ragioni che ho descritto sopra.
    E’ una misura di educazione per non contaminare il vicino.
    In Italia questa metodica riesce difficile da capire perchè si è perso il rispetto per il prossimo.
    Ricordo che qualche anno fa, in volo per Hong-Kong un passeggero davanti a me tossì per tutto il viaggio disturbando me ed altri sia per la tosse, sia perchè non mise mai mano davanti alla sua bocca. Quando arrivammo a destinazione gli feci notare, in inglese, che sarebbe stato corretto che indossasse una mascherina per una prossima volta. Apriti cielo ! Era italiano violento ed aggressivo che mi rispose villanamente ed arrivò pure a minacciarmi . Ecco questo è il modo di ragionare tipico; pare offensivo suggerire una metodica efficace la 50% contro la contaminazione propria ed altrui.
    In Taiwan , dove lo scambio con la Cina è gigantesco, hanno bloccato immediatamente ogni volo e monitorato attentamente ogni passeggero che sbarcava da aerei.
    Vogliamo capire ,o no , che non si tratta di epidemia letale, ma destruente ed altamente contagiosa ?
    In Taiwan , 23 milioni di persone ci sono 27 casi accertati e monitorati e se qualcuno si azzarda ad uscire, dovendo stare in quarantena, la polizia lo cerca e gli applica una sanzione pecuniaria di decine di migliaia di euro. Così si fa in uno stato serio, senza cincischiare e ridicolizzare o minimizzare una affezione altamente diffusiva.
    Ho notizia di 8 cinesi che gestivano a Bergamo un ristorante. Sentendosi male decisero , essendoci il crollo di clienti, di recarsi in volo in Cina e lì dichiararsi ammalati (infatti sono risultati affetti da coronavirus). Il volo è stato via Belgio e Russia, partendo da Malpensa. La notizia è diffusissima sui social cinesi ed asiatici.
    Cosa farà od avrà fatto il governo per questa situazione ? Disinfezione di aereo ed aeroporto ?
    Scherziamo ? La priorità è stata data all’ “antisemitismo” ed alle indagine più invasive dei PM .
    Uan malattia epidemica che non crea tanti morti, anche se lede il lavoro nazionale può aspettare e la popolazione senza guida e senza direttive può crepare di paure ed allarmi più o meno validi. Questa è l’Italia…

  • nnicholas
    4 Marzo 2020

    Credo che sia sfruttando questo virus, per colpire la già fragile economia italiana, in modo che questo governo
    applichi il MES. Portando, così, l’italia alla distruzione economica e sociale nel giro di pochi anni.
    Speriamo in un miracolo!!!

    • atlas
      4 Marzo 2020

      io suggerisco, perchè non mettere in quarantena tutto il parlamento a Roma ?

    • Davide
      7 Marzo 2020

      Il miracolo non arriva da solo: sarebbe utile rispolverare un pò di storia…..magari quella francese del XVIII secolo.

  • Mardunolbo
    4 Marzo 2020

    Tanto per ragionare meglio, sulla base di quanto scrivo, c’è da domandarsi perchè mai in Italia vi sia il più alto tasso di infettati rispetto al resto d’Europa. Virus di ceppo italiano ? Potrebbe anche essere, ma la ragione più immediata sta nell’indisciplina congenita degli italiani ed il poco rispetto verso il prossimo e la uniformizzazione di comportamenti prudenziali !
    Ed i casi, si può star certi che aumenteranno sempre e quando il “governo” deciderà di far indossare mascherine, sarà tardi, molto tardi !

    • atlas
      4 Marzo 2020

      il ‘niqab’ per tutti ? Finalmente ce l’hanno fatta i wahhabiti giudei dell’arabia esaudita !

      Che casinista che sei. Due come te vicino a un’intellettuale e in 2 gg. lo devi raccogliere con un cucchiaino

      il secondo ancora ancora, ma sul primo commento c’è da bruciarsi i neuroni

    • ouralphe
      5 Marzo 2020

      Perchè l’ Italia ha il più alti tasso di infettati d’ Europa…alla tradizionale inclina,ione anarcoide italiana, aggiungerei un governo espressione delle orde sovra-transnazionali massiniche (ufficiali e occulte) e, soprattutto, la presrnza operativa di 113 basi nemiche.

      • Dalassio
        5 Marzo 2020

        Dice l’OMS,Ricciardi ?, che non è come una normale influenza,la mortalità è al 3,4 %
        e certo se calcolano il numero di quelli risultati positivi e le persone decedute è così, ma vediamo di dare due numeri,visto che siamo in molti a darli..
        Era facilmente intuibile ed è ora confermato dagli scienziati che questo virus era presente in Italia già da Gennaio,sotto traccia da settimane, dicono, io direi da Dicembre, basti considerare quanti Cinesi erano tornati in Italia in quei mesi, e quanti ne son giunti anche dopo, quando già in China avevano sigillato la città di Wuhan e poi la provincia dell’Hubei.(prima del blocco di Wuhan si calcola che 4/5.000.000 di cinesi fossero partiti,senza contare quelli della Provincia dell’Hubei..)
        Lasciamo stare Dicembre e partiamo da Gennaio, consideriamo che su centinaia o migliaia di Cinesi tornati, 5 fossero contagiosi, considerando 4 il numero medio di giorni di incubazione, come calcolato dal più grande esperto Cinese in materia, e con 4 il numero di persone che ogni contagiato contagia,come calcolato dall’OMS, a sua volta vediamo:
        Al primo di gennaio i 5 cinesi infetti cominciano a diffonderlo, inconsapevoli, dopo 4 giorni sono venti,dopo altri 4 giorni 80 e via via con questa progressione dopo 32 giorni, quindi al primo febbraio sono 327.680 persone infette e siamo solo ad inizio febbraio,e con questa progressione, dopo due periodi medi cioè 8 giorni,quindi intorno al 9/10 febbraio, saremmo stati a 5.242.880 infettati, ora per non essere cattivi, dimezziamo la cifra perché molti saranno nel frattempo guariti o stati in casa,avremmo 2.621.440 quindi dopo altri 4 giorni, intorno alla metà di febbraio, siamo già 10.485.760 e quando scoppia “il focolaio” di Codogno intorno al 18/20 febbraio i positivi in circolazione sarebbero 42milioni circa…Ora facciamo finta che nei primi giorni dal contagio non si trasmetta, che molti nel frattempo siano guariti,e tralasciamo che nel frattempo per tutto Gennaio e parte di Febbraio i cittadini cinesi abbiano continuato ad entrare in Italia, o che quattro persone infettate da ogni contagiato sembrano poche considerando tutto il periodo della malattia,dimezziamo il numero, anzi riduciamolo ad un terzo..abbiamo 13.981.000 , e si capirebbe perché le persone straniere passate dall’Italia del Nord se lo sono prese.Vi sembrano troppi quattordici milioni,togliamone ancora 4 restano sempre 10.000.000, vogliamo ridurre ancora perché caso vuole che di Cinesi portatori ne siano entrati solo 2,5,lo zero cinque è una cinesina piccola piccola,o perché i tempi di incubazione sono stati più lunghi,ok, riduciamo ancora di un quarto,quindi 2.500.000,avremmo un tasso di mortalità dello 0,003% volete ridurre ancora il numero dei contagiati?

        Ok 1.000.000 ad oggi 4 Marzo, percentuale di mortalità sarebbe meno dello 0,01%,

        Su 1.000.000 di persone il tasso del 3,4 % porta a 34.000 morti..

        secondo voi ci hanno pensato?

  • Monk
    4 Marzo 2020

    Mah! A dire il vero i media sostengono sia poco più di un’influenza, ovunque, adesso su controinformazione devo leggere articoli degni di Repubblica o il Corriere? Ci potrebbero essere mille motivi sulla sua nascita e a cosa è indirizzato, a me fotte nulla, so solo che è reale, siamo solo agli inizi ed è maledettamente pericoloso, alla faccia di pseudo statistiche che prendono come esempi altre malattie, non sfiorate il ridicolo? Analizziamo questo virus, senza vaccino e facile da prendere. Secondo me state tutti nel pallone, la paura fa 90, ammettetelo…o è più importante il pil?

    • atlas
      4 Marzo 2020

      importante è che la redazione abbia scritto tutte cose credibili e valide. Importante, aggiungo io, è che si sta assistendo QUI’, da oggi e col nuovo decreto del regime, alla militarizzazione del civile. Non sarà una bella cosa ciò che ci attende. L’iniziativa ora, dopo il premesso colpo di assestamento e propaganda psicologica, è passata d’autorità alla difesa, cioè dal suo ministero a Roma, anche se sottoforma oliata di ospedali e attrezzature ‘sanitarie’ militari. Chiamatela come volete, ma di fatto è vietato ogni assembramento, ogni adunata, ogni manifestazione e c’è un’economia in ginocchio e il caos alle porte con migliaia di inoccupati anche forzati a cui l’inps non riuscirà a garantire la provvigione causa malattia. Proprio nel giorno in cui non un Berlusconi, da dietro, ma un Renzi qualsiasi, afferma che c’è bisogno in pratica di uno solo che comandi. Come quì in tutto il pianeta. I motivi di tutto questo ? Può essere un’imminente attacco nucleare alla Russia durante le esercitazioni nato previste fra qualche settimana ai suoi confini ? Sono cmq prove e valutazioni per il futuro in questo senso ? Con i democratici al governo in usa questa opzione è sempre stata sul tavolo

      • Monk
        4 Marzo 2020

        Lo ripeto, me ne fotto, tanto fanno da sempre cosa vogliono, o non lo vuoi capire? Il corona virus, la guerra, le invasioni barbariche in Europa, la Segre, Mattarella, massoni e giudei, tutte cose che sappiamo, ma il virus, nato in laboratorio, per un pipistrello o uno scarafaggio; per usarlo come arma di distrazione di massa….scegli tu cosa vuoi, esiste e lo scrivo dopo delle testimonianze che ho raccolto sul territorio. Secondo me provocherà un macello, in tutti i sensi, poi qualcuno si arricchirà e prenderà la palla al balzo per perseguitare i soliti coglioni che vanno a votare. Questo è e me ne fotto di tutto il resto, ho due genitori anziani e sono preoccupatissimo, anche se continuo a fare la vita di prima. Il potere vince sempre

        • atlas
          4 Marzo 2020

          concordo con te monk. Non ti rimane che metterti alla pecorina e farti fottere; c’è più gusto se presa con dolcezza anzichè con la forza

          (i miei hanno 81 anni e stanno benissimo: mai in un ristorante, mangiano solo a casa, verdura lessa e legumi come al paese natio quand’erano piccoli; e la seconda guerra l’hanno vissuta tutta mangiando pane e terra che mettevano per farlo pesare di più. Stanno insieme dalle scuole medie. Io vaccini li ho fatti solo nei cc e contro tutte le epatiti prima di andare nei paesi arabi. Ah, anche una particolare, ma perchè mi fu richiesta dall’arabia saudita prima di andare alla Mecca, era obbligatoria. Per adesso sono anni che non mi ammalo mai … saranno gli anticorpi sviluppati interrazzialmente da tutte le donne con cui sono stato in relazione …)

          (mai europee)

        • Kaius
          5 Marzo 2020

          Fanno quello che vogliono perché nessuno reagisce.nessuno fa nulla e non solo qua ma in tutto l occidente.
          La soluzione sarebbe di mettere su un rogo prima tutti quei deviati di mente della setta pseudo satanica bergoliana,poi tutta la feccia de sinistra,dalla puttana/infanticida al comunista stupratore e divoratore di bambini per poi passare ai massoncini satanassi che da secoli rompono i coglioni a tutta l l’umanità.
          Le soluzioni sono semplici,il problema è che quei pochi(pochissimi)sani di mente se ne fottono,perché non ha assolutamente senso rischiare anche solo un capello per un popolo di pervertiti,infanticidi,tossici tatuati,menefreghisti oltre il disumano,immorali succubi delle più deviate,contorte e mostruose ideologie del nostro tempo.
          Per carità……qualcuno si salva sempre(i 60+ nel 90% dei casi)ed ovviamente non essendo fessi si fanno i fatti loro e campano 100 anni.

  • Alvise
    4 Marzo 2020

    Soprattutto in Italia la cricca di balordi ha sciolto i satanassi dell’inferno dalle catene per infierire con maggior vigore sui cittadini inermi e imbambolati, molti dei quali stanno subendo una violenza inaudita sulla propria pelle. Non si ricorda una cosa di tal fatta a memoria d’uomo, o meglio io ci trovo una certa analogia con i black-out verificatisi in tutto il mondo occidentale nel 2003. Cosa stanno tramando questa volta, ai nostri danni i briganti mondialisti? Cosa hanno in mente questi serpenti? Ho la vaga impressione che quando realizzeremo sarà troppo tardi per noi.

  • Mardunolbo
    5 Marzo 2020

    Boh ! Sembra di parlare ai muri quando si cerca di far ragionare ! Aldilà della questione se sia un virus da laboratorio o meno, si tratta di una faccenda seria che in Cina è stata presa bene solo dopo aver minacciato il medico che segnalò il caso e poi morì (guarda caso giovane di 34 anni, NON povero vecchietto malridotto).
    Ultimi dati rivelano che in Italia la mortalità è del 3,2 % non 2 % come fu in Cina.
    Ripeto per chi non riesce a leggere bene, ovvero legge ma non entra nel cervello quanto letto: la malattia ha “poca” mortalità rispetto ad altre patologie serie tipo cancro, ma ha larghissimo potenziale diffusivo con invalidità temporanea alta. Non interessano, ai fini razionali, i vanti di chi fu supervaccinato nelle FF.AA. ed ora sta bene. Conta una analisi dei fatti senza emozionalità o menefreghismo italiota. Le soluzioni drastiche e valide adottatate in Cina stanno dando frutti di riduzione degli infetti e ritorno alla normalità di ex malati.PUNTO ! O si cerca di imparare dalle nazioni che hanno segnato la strada oppure ci saranno ,nei mesi a seguire, decine di migliaia se non milioni di infettati.
    Qui dove tanti muovono saliva e denti parlando bene della Russia, non vogliono però riconoscere che anche la Russia ha immediatamente chiuso le frontiere con la Cina, pur avendo scambi commerciali/militari/ economici/ turistici ben maggiori dell’Europa ! E l’attecchimento della epidemia è più scarso che in Italia….
    Dunque ?
    Si insiste ancora a minimizzare e dire che ci sono le scuse per blindare una nazione ? Purtroppo in Italia possono essere scuse ma è quello che ogni governo nel mondo può e deve fare.
    Capisco che rompa le scatole che questo governucolo di omuncoli possa blindare città e regioni, ma è quello che nelle emergenze si fa, usualmente. Ho amici che, tutti, banalizzano questa epidemia. Esorcizzazione della paura ? Cinismo o incredulità su quanto dicono i media ?
    Poi, se si vuole ancora chiacchierare ed obiettare sulla potenza ed intensità dell’epidemia, basta andare a leggersi i dati che vengono esposti sia in siti italiani, sia cinesi, sia inglesi. Se volete andate anche su siti russi così siete soddisfatti, specialmente quelli che adorano Russia e tutto quanto fa Putin. Io leggo spesso Avia.pro perchè da notizie fresche sulla Siria…

    • atlas
      5 Marzo 2020

      le mascherine in Cina e altre città asiatiche che hanno visto un super-sviluppo industriale negli ultimi decenni la gente le indossa per proteggere se stessa DALL’INQUINAMENTO ! Come fanno taluni a Milano o Torino

      con la fine di Aprile è prevista la fine della stagione influenzale e con i primi caldi solari moriranno tutti i batteri. Se non sarà il caldo delle esplosioni atomiche. Ai giudei interessa dare colpi agli stati, agli ordini costituiti, dare di fatto un’impronta militare e di regime a popoli che non devono dare i minimi segni di controreazione ai loro movimenti anche bellici. Dei colpi di stato ‘legittimi’; e di fatto è ciò che sta succedendo. Sono solo lecite opinioni le mie derivate da sensazioni, non prevedo il futuro, faccio solo il minimo indispensabile dando il suo Diritto al Dio con l’Orazione quotidiana e l’astensione nel Mese di Ramadhan per farmi trovare pronto in quanto nessuno sa quando verrà la sua ora.

    • ouralphe
      5 Marzo 2020

      Tra parentrsi,le frontiere si chiudono prima che arrivi l’ epidemia, non dopo. Ma qui non le hanno chiuse neanche dopo i criminali. Mi piacerebbe rammentare anche gli alti lai della Lagarde, ai tempi a capo della cosca fmi, circa la fastidiosa presenza di un eccessivo numero di anziani petcettori di pensione e bisognosi di assistenza sanitaria.

  • franco
    5 Marzo 2020

    Adesso e’ tutto chiaro,tragicamente chiaro.

    La testimonianza dell’Oligarca Russo che parlava di italia fatta fallire agli inizi dell’estate era reale,l’italia sara’ fatta fallire entro pochi mesi,fallire e poi saccheggiata,atto Finale della riunione che fu’ sul Britannia.Al limite ci sara’ il passaggio dal MES con successivo ‘riordino’ del D.P e saccheggio dei Depositi Bancari
    Conte di formazione Gesuita,e il PD,ha propio questa missione,non e’incompetenza,semmai quella e’ delle ‘opposizioni’,con la SCUSA del c19 , sta’ portando al Collasso la gia’ debole economia Italica,poi attaccheranno i Titoli, poi lo Spread ed infine il Defoult, non Sovrano.

    Il Bravissimo Marco della Luna ha svelato come viene diffuso il virus, con gli aerei fantasma(Sciechimiche)’ 

    Saluti 

  • Mardunolbo
    5 Marzo 2020

    Poichè l’ignoranza insiste e non è mai contenta se non dice le sue fesserie, insisto anche io per amor del prossimo, che le mascherine si indossano per evitare le microgocce di saliva quando si parla o si respira vicino ad altri. Le mascherine in Cina e Taiwan NON le usano per inquinamento poichè le polveri sottili ed i fumi non vengono fermati da mascherina di stoffa o di carta, bensì dalle maschere protettive a polvere di carbone (quelle che usano operai addetti a trattamenti di gas nell’industria)
    Questo per ribadire l’inconsistenza di dichiarazioni ignoranti sulle realtà scientifiche sulle quali bisognerebbe saper tacere quando non si sa….Non mi meraviglia che chi fece il carabbeniero abbia appreso l’arte del voler parlare e gli altri stiano zitti. Ma sarebbe ora di imparare l’umiltà e saper tacere secondo il sano motto “obbedir tacendo e tacendo morii” oppure seguendo il detto coranico ” tante volte intelligenza sta nel saper tenere la bocca chiusa ” Oppure ancora il detto attribuito ad Einstein : alcune volte lo stupido si rivela solo quando apre la bocca”

    • Mardunolbo
      5 Marzo 2020

      RICAPITOLANDO.
      Il corona virus è epidemia con mortalità bassa (dipende dal soggetto colpito) ma grandissima potenza diffusiva. Come tale disturba notevolmente una economia nazionale. Solo per questo nazioni consapevoli sono corse immediatamente ai ripari bloccando le frontiere ed eseguendo quarantene nei gruppi/soggetti a rischio.
      La diffusione avviene per microgocce di saliva e di respirazione. Non è ancora accertata la diffusione con feci, urina ed altri liquidi corporei.
      La mascherina semplice, di carta,, che copre naso e bocca, impedisce l’effetto diretto di contaminazione propria ed altrui. in misura limitata ma già efficace fino al 50%. Le microgocce possono arrivare ad una distanza di due metri in condizioni favorevoli. In condizioni normali fino ad un metro.
      Significa che se uso la mascherina facciale ho probabilità di prendere ugualmente il virus (da un contaminato) al 50%. Se non la uso ….100% o la grazia del Signore.
      Se poi aggiungo disinfettante all’esterno della mascherina ,riduco ulteriormente il rischio del 10%. Il meglio sarebbe alcool, ottimo contro i virus, ma rischio di diventare sbronzo, quindi meglio usare altro !
      Perchè riduzione solo del 50% di rischio ?
      Perchè le microgocce fuoriescono dalla mascherina ai lati e perchè la contaminazione avviene anche attraverso gli occhi (meglio usare lenti o vetri oculari; per questo motivo una raccomandazione è di lavarsi bene gli occhi dopo aver lavato bene le mani (cosa che mussulmani fanno poco, specialmente quando usano le mani per mangiare lo stesso cibo dallo stesso piatto).
      Per oggi basta lezione, tanto ci sarà sempre qualcuno che vorrà dire la “sua” parola “democratica”.
      Il rsto alla prossima volta se ci sarà occasione.
      Cari saluti

      • atlas
        6 Marzo 2020

        infilati in uno scafandro e vai in giro come un’astronauta, io vaccini non ne faccio, medicine ne prendo solo se sto per morire, ma pare che per adesso la mia ora non debba giungere, mi dovrai leggere ancora

  • Alvise
    5 Marzo 2020

    Numero di sindromi influenzali in Italia, dal febb. 2019 a febb. 2020 :sei milioni e centonovantaseimila, con 214 decessi giornalieri accertati. Contagi covid-19 da febb..2020 :2263, deceduti:79. Quindi è ancora presto per stilare classifiche e paragoni. Di contro ci sono microcefali che parlano di mascherine che sparano sui lati (così ammazzi direttamente chi ti sta a fianco) e vogliono poi l’esclusiva nel pontificare scemenze perché nella loro arroganza frocia si sentono gli unici depositari della verità. Cose da pazzi, anzi no, da imbecilli.

  • Davide
    7 Marzo 2020

    A parere mio questo virus nemmeno esiste, nè tanto meno altri più o meno blasonati; questo non vuol dire che i morti siano finti, intendiamoci: si muore di un sacco di cose, ma da qui a dire con assoluta certezza che è stato il coronavirus……beh, ce ne corre!
    Stranamente non è possibile per il cittadino medio poter stabilire da se (attraverso un kit sanitario) se si è o meno contaggiati, ma devono essere le autorità sanitarie regionali ad indicarlo. Questo non è tanto normale se ci fate caso.
    Poi altra cosa non meno importante: i virus per definizione non si possono nutrire (non sono vivi),non si possono replicare (non hanno cellule), non si possono muovere. Sono esclusivamente contenitori vuoti, e questo è riportato sui testi di virologia e microbiologia, potete controllare anche voi.
    Io non so perchè hanno creato tutta questa situazione, ma posso fare dei semplici ragionamenti:

    1) con un’unica paura si paralizza la vita di milioni di persone e si distruggono le rispettive economie degli Stati interessati da questo “contagio”.
    2) per far fronte a questo problema (indotto), presto o tardi si arriverà ad “miracoloso vaccino”, che andrà ad arricchire oltremodo le note multinazionali farmaceutiche (pensate solo alla Cina che numeri mostruosi….).
    3) creato il “problema” e trovata la “soluzione”, si provvederà ad eseguire vaccinazioni di massa obbligatorie, e qualora non lo fossero, la gente dopo così tanta paura ci andrà sorridendo nelle varie ASL. Di fatto a quel punto si sarà ottenuta l’obbedienza quasi totale della/e popolazione/i, esattamente come previsto da Orwell negli anni 50 del 900, nel suo romanzo “Grande Fratello”.
    Riflettete, riflettiamo tutti finchè ci sarà un pò di tempo.

Inserisci un Commento

*

code