Il confronto tra Stati Uniti e Cina minaccia l’Europa con conseguenze catastrofiche

Il confronto tra Stati Uniti e Cina continua a crescere e si estende a nuove aree. Lo scontro di due titani minaccia le conseguenze catastrofiche dell’Europa, incastrata tra due fuochi.
Nelle ultime settimane, Donald Trump è stato pesantemente criticato dalla Cina, scrive il quotidiano economico tedesco Handelsblatt. Secondo il presidente degli Stati Uniti, Beijing “ha saccheggiato gli Stati Uniti come nessun altro per decenni”. Il presidente degli Stati Uniti ha anche accusato la Cina di unire illegalmente i territori e di non rispettare l’autonomia di Hong Kong.

Le compagnie cinesi sono preoccupate per una nuova serie di tensioni nei rapporti tra Stati Uniti e Cina, ha detto il giornale. Il capo della Camera di commercio dell’UE in Cina, Jörg Wüttke, teme che la situazione potrebbe peggiorare ulteriormente in futuro. L’aumento delle tensioni minaccia gli accordi commerciali tra gli Stati Uniti e la Cina. Ad esempio, all’inizio di questa settimana, Pechino ha ordinato alle società statali di interrompere l’acquisto di prodotti agricoli americani, mais e soja in particolare, arrecando un grosso danno agli agricoltori USA.

Come sottolineato da Handelsblatt, la disputa tra Cina e Stati Uniti si sta diffondendo in aree sempre nuove. In questo scontro di due titani, l’Europa si trova in una posizione molto imbarazzante, senza ampie opportunità di intervento.

“La disputa tra Stati Uniti e Cina complica la già difficile situazione nel commercio mondiale”, la pubblicazione cita le parole del capo dell’associazione federale dell’industria tedesca, Joachim Lang.

Lang ha anche notato che l’economia tedesca ne è particolarmente colpita. Le società europee sono anche colpite dal conflitto tecnologico tra Stati Uniti e Cina su Huawei: Washington invita i suoi alleati ad abbandonare la tecnologia cinese, scrive Handelsblatt.

Il motivo del crescente conflitto tra Cina e Stati Uniti è, tra le altre cose, la crescita dell’autostima cinese e un cambiamento radicale nella politica estera cinese, osserva il giornale. Il nuovo comportamento della Cina sulla scena mondiale può avere conseguenze disastrose per l’Europa, secondo la pubblicazione.

Aiuti dalla Cina

Un importante accordo di investimento tra l’UE e la Cina, che dovrebbe essere firmato quest’anno, si è bloccato. Le aziende europee sono ferme: la maggior parte del fatturato per molti di loro è ancora negli Stati Uniti, ma ci sono più prospettive di crescita in Asia.

È improbabile che la situazione cambi se Donald Trump perde le elezioni, scrive Handelsblatt. A differenza delle altre decisioni di Trump, la sua linea dura nei confronti della Cina è quasi indiscutibile.


La Cina intende contrastare l’aggressività di Washinton con ritorsioni a tutto campo. Inoltre la Cina sta sostenendo, con le sue esportazioni, tutti i paesi che sono considerati ostili agli USA e che si trovano sotto sanzioni, dalla Siria all’Iran, al Venezuela. Questo irrita maggiormente l’Amministrazione USA che si è affidata alle sanzioni per causare lo strangolamento economico di quei paesi.
La Cina ha fornito aiuti sanitari al Venezuela per la pandemia e ha rafforzato la sua cooperazione economica e militare con l’Iran, considerato il nemico n.1 degli Stati Uniti e di Israele.

Fonte: Rusvesna.ru

Traduzione: Sergei Leonov

7 Commenti

  • Giorgio
    6 Giugno 2020

    La resa dei conti si concluderà immancabilmente con la disfatta totale dell’impero anglo sionista….

  • Teoclimeno
    6 Giugno 2020

    Mondo globalizzato, problemi globalizzati. Una delle tante ragioni che mi spinge a detestare gli anglo-sionisti, ed il loro NOM (Nuovo Ordine Mondiale) del “zocca”.

  • Gianluigi Sio
    6 Giugno 2020

    Quando il dragon celeste varca la frontiera allor si scatena la bufera, e quanto preannunciato si avvera . Dal Gran Poema di Graziano Useli

  • giorgio
    6 Giugno 2020

    Non illudiamoci,……sia che negli USA prevalga la fazione globalista che quella apparentemente antiglobalista di Trump, in tutti e due i casi l’impero o domina il mondo o crolla …. E’ il destino di chi opprime gli altri popoli con il denaro e con le armi. A tal proposito consiglio un bell’articolo su cosa sono gli usa. Ecco il link: http://aurorasito.altervista.org/?p=12391
    Stati Uniti paese costruito su genocidio e schiavitù

  • eusebio
    6 Giugno 2020

    In questo momento di grave crisi interna degli USA la Cina deve aumentare il suo sofr power, ad esempio acquistando quote di aziende europee, o concedendo prestiti alle nazioni emergenti di Asia e Africa, facendo fare agli USA la figura degli straccioni aggressivi, quali effettivamente sono.

  • Golf a Pois
    7 Giugno 2020

    Soft power della Cina? La Cina è imperialista, mi pare.

  • Mardunolbo
    8 Giugno 2020

    Ho la sensazione che si voglia dirimere la situazione Usa felicitandosi con le sommosse “antirazziste” in odio a Trump ed agli Usa.
    Ma solo apparentemente !
    In realtà è solo per odio contro il mondo dei “bianchi” cristiani , odiato da sionisti e marxisti alleati che da secoli cercano di devastare tutto ciò che può essere costruito, nel bene e nel male, di civiltà con base cristiana.
    Secondo statistiche ben celate, anche agli occhi dei succhiatori di internet e commentatori di “professione” gli episodi di razzismo antibianco sono esattamente equivalenti in numero agli episodi opposti. Ma la criminalità negro-negro, negli Usa , raggiunge livelli incredibili poichè la gestione famigliare nera negli Usa, è molto simile alla gestione in Africa: le donne lavorano e gli uomini scopano e bighellonano. Ovviamente dire queste cose è “razzismo” ma è la realtà che ho visto direttamente ed ascoltato nelle missioni. Chi vuol credere bene, chi non vuole credere si arrangi !
    tanto è vero che queste rivolte sono spinte da Soros & amici che desiderano riappropriarsi dell’America materialista , ricca e sionista.
    Chi non capisce questo non ha capito un caxo …e tanti auguri !

Inserisci un Commento

*

code