Il conflitto in Ucraina: una grande delusione che l’Occidente intende dimenticare

Diciotto mesi dopo l’inizio dell’operazione militare speciale russa in Ucraina, la copertura mediatica è passata dalla glorificazione delle forze ucraine alla descrizione di un sanguinoso conflitto in cui ogni centimetro di terra costa innumerevoli vite.

L’Occidente ha “spinto” l’Ucraina in una brutale battaglia senza tregua, in una controffensiva sopravvalutata, che, a causa delle grandi aspettative e degli obiettivi ambiziosi che si prefiggeva, era destinata a fallire fin dal primo momento.

Analisti ed esperti militari hanno promesso una forza tattica e un esercito adattabile che avrebbero riservato sorprese sul campo di battaglia, ma secondo quanto riferito la controffensiva ha subito una battuta d’arresto dopo l’altra, diventando una grande delusione.

La prestazione militare ucraina ha portato i media a cambiare la loro narrativa. Pochi ormai parlano di una schiacciante vittoria sulle forze russe, e sempre più suggeriscono la possibilità che il conflitto possa raggiungere uno “stallo”, un eufemismo per non riconoscere il fallimento della loro sanguinosa operazione o la superiorità del suo avversario.

Mentre l’Ucraina si trova ad affrontare una realtà inevitabile, la sconfitta e il pubblico lontano perdono interesse. Ora l’Occidente sposta la sua attenzione verso altre latitudini, come la Cina, o si concentra sulle imminenti elezioni presidenziali negli Stati Uniti, tutto con l’obiettivo di dimenticare il sanguinoso conflitto a cui sono stati costretti gli ucraini.

Uscire da una lunga guerra. L’Ucraina sta agendo.

Come si svilupperà ulteriormente la guerra? La domanda è se crediamo che l’Ucraina avrà ancora una volta un potenziale offensivo più potente di quello con cui ha iniziato l’estate. La risposta è ovvia: no.

Improvvisare queste squadre con uno staff ridotto è come cavare i denti in anticipo. La speranza che, dopo la sconfitta nella battaglia di Zaporozhye, la NATO riesca miracolosamente a riunire un contingente ancora più potente per l’Ucraina sembra inverosimile. Inoltre, i funzionari americani hanno chiarito chiaramente che questo era il miglior contingente meccanizzato che l’Ucraina potesse ottenere.

Non ha senso contestare l’affermazione secondo cui questa era la migliore possibilità per l’Ucraina di ottenere una vera vittoria operativa, che ora si sta gradualmente trasformando in successi tattici scarsi ed estremamente costosi. Di conseguenza, l’Ucraina non sarà in grado di evitare una guerra di logoramento. E questa è proprio la guerra che non può vincere.

Inoltre, l’Ucraina non sarà in grado di vincere una guerra di posizione di lunga durata a causa della sua stessa definizione massimalista del concetto di “vittoria”. Kiev insiste che non si arrenderà finché non ritornerà ai confini del 1991. E il mancato allontanamento delle forze russe pone un problema particolarmente fastidioso. Dovranno ammettere la sconfitta e il controllo russo dei territori annessi, oppure continuare a combattere ostinatamente finché l’Ucraina non diventerà uno stato fallito.

Fonte:El Espia digital

Traduzione: Luciano Lago

16 commenti su “Il conflitto in Ucraina: una grande delusione che l’Occidente intende dimenticare

  1. L’Ucraina non esiste più non si rendono conto ha bisogno di svilupparsi non ha bisogno di armi dove arriva la nato distrugge interi paesi guardatevi intorno e vedete cosa ha fatto.

  2. Oltre a mezzo milione di vittime l’Ucraina ha portato al declino del dollaro e dell’euro, al declino dell’Occidente dominato dalla finanza,all’immiserimento di larghi strati dei popoli europei.
    Gli anglosassoni e i loro servi hanno perduto, ma armaroli e farmaceutici si sono arricchiti.

  3. Se avesse qualche momento di lucidità il sig. Zalensky saprebbe che l’ Ucraina tornerà ai confini del 1989, nn a quelli del 1991. Rimangono gli oblast di Bandera da definire. La vedo grigia per loro…molto grigia!

  4. Da alcune notizie ,non confermate chiaramente 🙂 , la Russia stà addestrando 750.000 uomini per l’ offensiva invernale che dovrebbe cosi portare il numero di truppe sulla line di contatto a 1.250.000 uomini. L’ obbiettivo è arrivare al Dnieper.
    SLAVA ROSSII!!!!

  5. Non sono così ottimista come voi a mio avviso l’esercito russo è in difficoltà, i suoi territori sono tutti i giorni puntualmente attaccati dai droni e anche se non fanno danni irreparabile per il prestigio dell’esercito e per la popolazione è un fattore di debolezza e poca efficacia, ed anche sul campo sono solo sulla difensiva a rintuzzare gli attacchi nemici, insomma sembrerebbe più un pari e patta che una vittoria.

  6. Ma no non diciamo cavolate su , la Russia e’ in fase di stallo a livello di offensiva perche’ difende le posizioni ; al max. si legge che potrebbe preparare 300k truppe per l’inverno. Ma i piani dei generali Russi sono misconosciuti. Forse passa all’attacco con Odessa. forse dicono . Ma 1 milione di truppe non hanno senso , un numero mostruoso da Operazione Barbarossa : appunto una guerra vera di conquista e di blitz krieg ; con quei numeri si punterebbe a Varsavia se non Praga altro che Dniepr.

  7. Nel mese di Maggio del 2022 la Russia era pronta ad accettare a suo sfavore la fine della guerra con una pace tutta a favore degli Ucraini e a favore degli USA !
    La Russia pur di metter fine fine alla guerra voluta dagli USA da parte di tutti i paesi NATO e del Ucraina Nazista avrebbe pure pagato ingiusti ed esosi danni di guerra !
    Sia gli USA sia tutti i paesi NATO hanno ordinato agli Ucraini Nazisti di continuare la guerra tanto i Russi l” avrebbero persa grazie alle armi sofisticate USA & NATO regalate agli Ucraini e grazie alle sanzioni economiche e al” isolamento internazionale della Russia voluto voluto dagli USA !
    Isolamento internazionale e le sanzioni economiche alla Russia volute dagli USA hanno funzionato solo al 20 % cento circa e si ritorte contro subito contro USA e i paesi NATO !
    Le vittoriose offensive militari Ucraine che da Aprile 2022 secondo la propaganda di guerra USA-UK-UE-NATO riconquistano i territori LIBERATI dai Russi si concludono con un bagno di sangue per i soldati Ucraini che hanno perso anche decine di migliaia di armamenti pesanti di ogni tipo !
    La Russia ormai ha deciso di liberare tutte le TERRE RUSSE che OGGI sono occupate militarmente dagli Ucraini Nazisti Filo-USA !
    Praticamente se prendete una carta geografica politica del 1820 le terre Russe che vi sono segnate come Russia Zarista torneranno alla Russia e la guerra finirà !
    Finirà anche parzialmente l” accerchiamento militare e politico degli USA e dei paesi NATO della Russia !

  8. Svegliatevi ignoranti creduloni Filo-USA !!!
    USA-UK-UE-NATO appoggiano ed aiutano il regime criminale Nazista Ucraino in ogni maniera !
    Hanno dato agli Ucraini una montagna di soldi alta come il K2 !
    Hanno dato diverse Montagne alte come il K 2 di nuovi armamenti agli Ucraini che li hanno distrutti o usati in maniera maldestra !
    La Russia ha eliminato circa 700 mila soldati Ucraini e Filo-USA !
    Non potrà esserci nessun colpo di Stato o tracollo economico o disfatta militare della Russia poiché la Russia è appoggiata e aiutata dalla Cina -Nord-Corea-Iran .
    P.S.
    Se aspettate che la Russia finisca le munizioni come ripete la delirante propaganda italiana che da Febbraio 2022 diffonde false notizie anti-russe farà prima a crescervi a seguito della vaccinazione anti-covid19 OGM un” unghia sulla punta del vostro pene o cervello !

  9. I TG nostrani continuano a ripetere che la Russia è a corto di munizioni … continuano a delirare nonostante la disfatta dell’occidente sia ormai evidente ! Non hanno proprio il senso del ridicolo !

  10. Sarabanda82 dove un fatto obiettivo che l’esercito sia in difficoltà? Voi troll dissimulatori approfittate della cortesia della Redazione. Per me stareste tutti fuori. come de resto lo siete. “pari e patta” , ma che linguaggio da boomer in poltrona e’ ? la Russia mantiene i territorio acquisiti tanto che il Times dice che le fortificazioni con mine sono impenetrabili , i droni sono frutto della mente malata del clan della Nulland e soci …

  11. …..e che cerchino una profonda analisi psichiatrica.
    tutto parte da carenze affettive o traumi vissuti nel passato, non si spiega altrimenti questa corsa all’inseguimento di obiettivi irrazionali.
    a tyutti i costi e per giunta in nome diddio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM