Il “conflitto in Ucraina” è una nuova vera guerra mondiale

Gli Stati Uniti hanno deciso di intensificare da gennaio l’addestramento dei soldati ucraini, oltre all’invio di una batteria di missili Patriot. Questo risponde a chi cerca di convincersi della volontà degli Stati Uniti di portare l’Ucraina a negoziare…
E per mettere i puntini sulle i: no, gli Stati Uniti non prolungano il conflitto , fanno la guerra. E lo fanno per vincere, non per negoziare.

Il loro obiettivo è semplice: eliminare la Russia come potenza concorrente, al fine di garantire il loro potere totale. È ora di chiamare il pane al pane, le illusioni sono sempre molto costose in tempo di guerra. La Russia non ha i mezzi. Questa guerra è già globale e una delle battaglie decisive si sta svolgendo in Ucraina. Battaglia, che può essere vinta solo militarmente, alla quale l’Asse atlantista sta seriamente lavorando. Il resto è solo una tattica dilatoria.
Il NYT ha appena annunciato: gli Stati Uniti intensificheranno l’addestramento dei soldati ucraini e da gennaio, ogni mese, un battaglione da 500 a 800 persone sarà addestrato in tattiche avanzate sul campo di battaglia presso la base americana di Grafenwoehr in Germania. Questa base ospita anche il Joint Multinational Training Group-Ucraina.

“L’ampliamento dell’addestramento enfatizzerebbe la guerra con ‘armi combinate’ – stretto coordinamento tra fanteria, artiglieria, veicoli corazzati e, quando disponibile, supporto aereo, in modo che ogni gruppo sia rinforzato e protetto dagli altri. »

Secondo il NYT, dall’inizio della risposta della Russia a febbraio, gli Stati Uniti hanno addestrato circa 3.100 ucraini, principalmente all’uso di armi americane. Dal 2015, più di 27.000 soldati ucraini sono stati addestrati da istruttori americani in un centro di addestramento nell’Ucraina occidentale, vicino a Leopoli.

I paesi dell’Asse atlantista hanno a loro volta addestrato circa 12.000 ucraini, soldati di carriera o nuove reclute, che erano andati in Gran Bretagna per l’addestramento di fanteria. A questo si aggiungono i soldati ucraini, il cui addestramento è iniziato un mese dopo l’inizio dell’offensiva russa, in Germania e Polonia.

Da parte sua, la Gran Bretagna rivendica la formazione di oltre 10.000 ucraini. Il programma è stato lanciato da Boris Johnson a giugno:
“Inoltre, la Gran Bretagna ha lanciato un programma per fornire addestramento militare in Gran Bretagna a 10.000 reclute e personale dell’esercito ucraino, uno sforzo che mira a rafforzare la resistenza locale all’invasione russa. L’iniziativa, annunciata a giugno dall’allora primo ministro Boris Johnson, è iniziata con più di 1.000 soldati britannici dell’11a brigata di assistenza alle forze di sicurezza, specializzata nell’addestramento all’estero. »

Bombardamenti ucraini su Donetsk

Se teniamo conto del fatto che altri paesi come il Canada, la Danimarca, la Finlandia, la Nuova Zelanda, i Paesi Bassi, la Norvegia e persino la Svezia hanno aderito a questa iniziativa britannica, comprendiamo che quello che viene chiamato modestamente il “conflitto in Ucraina” è un guerra mondiale, che è già iniziata.

di Karine Bechet-Golovko

Fonte: Russie politics

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM