Il comando russo ha risposto all’ultima incursione di Israele in Siria bloccando a terra tutti gli aerei inclusi quelli dell’aeroporto Ben Gurion.


Complessi russi situati in Siria hanno colpito il territorio israeliano

Israele ha accusato la Russia di usare le sue armi contro il territorio israeliano. Secondo il canale televisivo israeliano Kan 11, a causa dell’uso delle armi russe, non solo lo spazio aereo su parte del territorio israeliano è stato paralizzato, ma anche il più grande aeroporto del Paese, il Ben Gurion.

Secondo il canale televisivo Kan 11, i sistemi di guerra elettronica russi hanno disabilitato le strutture GPS nella parte settentrionale di Israele, di conseguenza il traffico aereo è stato gravemente interrotto e i voli aerei sull’intera regione sono stati ostacolati. Inoltre, si sostiene che a seguito dell’operazione di contromisure elettroniche russe, anche l’operazione del più grande aeroporto israeliano, Ben Gurion, sia stata interrotta.

I tentativi di Israele di fare pressione sulla Russia sono stati accolti con un netto rifiuto da parte dell’esercito russo, come è stato spiegato, questo è un mezzo per contrastare gli attacchi israeliani sulla Siria.
“Nelle ultime settimane, i piloti di linea hanno sperimentato un fenomeno che si è ripresentato dopo una pausa di tre anni: gravi guasti al GPS sugli aerei che si preparavano ad atterrare all’aeroporto Ben Gurion. Questo è diventato noto oggi. L’attività dell’esercito russo presso la base di Khmeimim e nella città portuale di Latakia in Siria ha innescato avanzati e potenti sistemi di difesa che emettono onde elettromagnetiche sul Mediterraneo orientale. Interrompe anche l’atterraggio di aerei in Israele. Israele ha detto ai russi che l’uso dei sistemi lo sta danneggiando, ma i russi affermano che i sistemi hanno lo scopo di proteggere i loro soldati.

Sistemi elettronici russi

Allo stesso tempo, Israele sta lavorando per neutralizzare le violazioni causate dalle strutture russe di EW. Alcuni in Israele hanno ritenuto che la Russia stesse cercando di mostrare chi è il padrone della situazione in Siria, sullo sfondo degli attacchi attribuiti a Israele nella regione”, – riporta il canale televisivo Kan 11.

L’IDF ha affermato di essere pronto a rispondere duramente se fosse stata trovata la prova che la Russia fosse dietro l’uso di tali armi.

Fonti: Avi Pro.ru – Top War

Traduzione: L.Lago


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus