Il comandante israeliano chiede l’assassinio del leader di Hezbollah

BEIRUT, LIBANO (ore 18:00) – Il comandante della 300a brigata della 91ª divisione delle forze di difesa israeliane (IDF), il colonnello Roy Levy, ha affermato che Israele dovrebbe iniziare a compiere assassini mirati contro Hezbollah, secondo quanto riportato dal sito Walla News .

Il trecentesimo comandante della Brigata ha detto che le forze di difesa israeliane dovrebbero assassinare il segretario generale di Hezbollah, Sayyed Hassan Nasrallah, poiché la sua morte avrebbe colpito mortalmente il morale del gruppo libanese.


“La sua personalità e l’esperienza militare lo hanno reso un centro di gravità, e danneggiarlo affonderà il morale dell’organizzazione”, ha affermato il colonnello Levy.

Il comandante dell’IDF ha detto che Israele ha tentato di assassinare il leader di Hezbollah nel 2006 mentre si trovava a Beirut, ma l’operazione non ha avuto successo.

Israele ha assassinato diversi membri del personale di Hezbollah in passato, tra cui l’ex segretario generale Sayyed ‘Abbas Mousawi e il comandante militare’ Imad Moughniyeh.

Nota: Israele conferma la sua antica vocazione all’assassinio, una strategia che ha semnpre applicato con i suoi nemici e che continua ad applicare metodicamente.
Lo aveva fatto con i dirigenti palestinesi, assassinati in vari luoghi, in modo proditorio, in paesi arabi ed in Europa (alcuni in Italia) con l’esplosivo, con il tiro preciso di un cecchino o con il veleno.

Sono caduti vittime di assassinio gli scienziati iraniani quando meno se lo aspettavano, colpiti sempre alle spalle quando uscivano di casa, stesso metodo con alcuni dirigenti libanesi di Hezbollah. Attualmente Israele sta disperatamente cercando di assassinare due dei suoi principali nemici: il comandante della Guardia rivoluzionaria Iraniana, generale Qassem Soleimani e il segretario dell’Hezbollah libanese, Sayyed Hassan Nasrallah, una figura carismatica del movimento libanese.
La verità è che Israele ha paura perchè Hezbollah, gli iraniani e i siriani hanno formato un asse della Resistenza, forte e determinato che blocca i piani di espansione di Israele e che oggi turba i sonni dei dirigenti sionisti.

Fonte: El Intelecto

Traduzione: Luciano Lago

5 Commenti

  • Max Tuanton
    27 Nov 2018

    Digitate :” max Blumenthal intervista Gideon levy” ecco un ebreo coraggioso

    • atlas
      27 Nov 2018

      non ci sono giudei coraggiosi né buoni

  • Sed Vaste
    27 Nov 2018

    Digitate:” parlamentare belga chiede l’espulsione Dell ‘ambasciatrice israeliana” qualcuno ancora non dorme !

    • atlas
      27 Nov 2018

      digita: ‘sono un giudeo infiltrato’. Poi, quando esce la tua foto, sputagli sopra

  • Sed Vaste
    27 Nov 2018

    Se e’ lei a darci addosso ai giudei tutto va bene se invece sono io mi rimbrotta ,che cos’ha l’esclusiva ? se non le sta bene cerchero ‘ di fare di piu

Inserisci un Commento

*

code