IL COMANDANTE DELLA FORZA QUDS IRANIANA VISITA ALEPPO COLPITA DAL TERREMOTO IN SIRIA

L’8 febbraio, il comandante della forza iraniana Quds, il generale di brigata Esmail Qaani, ha effettuato una visita a sorpresa nella città di Aleppo, nel nord della Siria, che è stata gravemente colpita dal recente terremoto.

Il filmato della città colpita dal disastro mostrava il comandante iraniano che ispezionava i soccorsi in uno dei rifugi allestiti per le persone sfollate a causa del terremoto.

Qaani è succeduto all’ex comandante della Forza Quds, il generale di brigata Qassam Soleimani, ucciso in un attacco di droni statunitensi all’aeroporto di Baghdad nel gennaio 2020. La forza è l’ala per le operazioni estere del Corpo delle guardie rivoluzionarie islamiche.
Più di 3.100 persone sono rimaste uccise a causa del terremoto di magnitudo 7.8 in Siria, di cui almeno 390 nella sola città di Aleppo. Il terremoto ha avuto origine nel sud della Turchia, dove sono morte più di 9.000 persone.

L’Iran è stato tra i primi paesi a inviare aiuti umanitari in Siria, insieme a Russia, Iraq, Algeria, Emirati Arabi Uniti, Egitto e Tunisia.
Il rifugio visitato da Qaani sarebbe stato aperto con l’aiuto diretto dell’Iran. Il comandante ha incontrato gli operatori umanitari e alcune delle famiglie sfollate che soggiornano lì durante la sua visita.

Il devastante terremoto si è aggiunto ai problemi della Siria, già stremata da più di un decennio di guerra e sanzioni occidentali.

La visita di Qaani ad Aleppo riflette l’inizio dell’alleanza dell’Iran con la Siria. Teheran ha fornito a Damasco sostegno militare, economico e umanitario sin dallo scoppio della guerra. La visita probabilmente provocherà Israele, che considera la Forza Quds la principale minaccia alla sua sicurezza in Medio Oriente.

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus