Il comandante della Forza Quds iraniana afferma che Israele non osa sparare un solo proiettile contro il Movimento di resistenza islamica in Libano (Hezbollah).

Intervenendo in occasione del 22° anniversario della liberazione dei territori libanesi meridionali dall’occupazione del regime israeliano il 25 maggio 2000, il comandante della Forza Quds del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica (IRGC) dell’Iran, il generale di brigata Esmail Qaani, ha messo in luce la potenza di Hezbollah.

“ Oggi, il regime sionista non osa sparare un solo proiettile contro uno dei ragazzi e dei giovani di Hezbollah ”, ha sottolineato.

Rapporto: i missili di Hezbollah potrebbero colpire le piattaforme di gas israeliane

Grande preoccupazione in Israele per un rapporto secondo il quale le formazioni di Hezbollah potrebbero prendere di mira le piattaforme di gas israeliane, grazie ai missili da crociera di cui dispone il movimeto libanese. Hezbollah porterà in mare qualsiasi conflitto futuro, secondo i media.Un rapporto pubblicato domenica dal quotidiano israeliano Jerusalem Post affermava che, sulla base di un video diffuso, il Movimento di resistenza islamica del Libano (Hezbollah) avrebbe nuove munizioni nel suo arsenale.

Nuovi missili di Hezbollah

A questo proposito, l’alto ufficiale militare del Paese persiano ha ricordato che l’anno scorso uno dei combattenti della Resistenza libanese è stato martirizzato in Siria durante un attacco israeliano e poi il movimento ha annunciato che si sarebbe vendicato. Da quel giorno, secondo il generale di brigata iraniano, non è stato più visto un soldato israeliano sull’intero confine.
Qaani ha sottolineato che Hezbollah, ispirato dalla cultura di resistenza della Rivoluzione islamica in Iran (1979), è riuscito a espellere il regime israeliano il 25 maggio 2000 con un equipaggiamento armato minimo dal sud del Paese arabo mentre Israele era dotato di armi molto più avanzate.

” I sionisti sono fuggiti dal Libano meridionale mentre lasciavano i loro pranzi sui fornelli “, ha osservato il comandante della Forza Quds iraniana.

Hezbollah si vanta del suo potere davanti a Israele: vinceremo qualsiasi guerra
Il 25 maggio 2000, il Movimento di resistenza islamica libanese (Hezbollah) ha sconfitto le forze israeliane e le ha costrette a ritirarsi dal territorio libanese dopo 22 anni di occupazione. Da allora, quel giorno è stata una festa nazionale nel paese arabo ed è diventata nota come la Giornata della Resistenza e della Liberazione.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus