Il centro israeliano del Mossad in Iraq è stato attaccato, diversi morti

Un attacco improvviso contro un centro dei servizi segreti del regime israeliano (Mossad) in Iraq ha provocato una serie di morti e feriti tra le forze israeliane.

Secondo il canale Saberin News sul social network Telegram, fonti non ufficiali hanno riferito questo martedì che un gruppo non identificato ha attaccato uno speciale centro operativo e informativo del Mossad, situato illegalmente nel nord dell’Iraq.

L’attacco, che ha causato la morte o il ferimento di diversi soldati israeliani, è un “duro colpo” per il regime di occupazione di Tel Aviv, fonti hanno indicato di avere ulteriori dettagli sull’incidente che verranno pubblicati in seguito. Finora, nessun individuo o gruppo ha rivendicato l’attacco.

A sua volta, il portale web Intel Sky , specializzato nel monitoraggio di aerei militari, ha indicato che l’attacco è stato documentato e le foto dell’operazione saranno presto pubblicate.
Si sapeva che Israele svolge attività nel nord dell’Iraq in appoggio ai secessionisti curdi.
Israele sta addestrando i piloti curdi e quindi intende rafforzare l’aviazione del Kurdistan iracheno per un’eventuale guerra con Baghdad.
L’Interesse di Israele è quello di indebolire l’Iraq e ottenere una secessione delle zone curde nel nord del paese. Contro questo piano combattono le forze della resistenza irachena.

Forze di Mobilitazione Popolare irachene

L’attacco che ha colpito il centro del Mossad arriva mentre sempre più voci in Iraq rifiutano l’intervento degli Stati Uniti e del loro alleato israeliano negli affari del Paese arabo. In effetti, negli ultimi mesi, ci sono state varie offensive contro convogli e basi militari statunitensi in Iraq .

La resistenza irachena minaccia gli Stati Uniti di colpi pesanti se le truppe di occupazione non lascierannno il paese
Israele ha anche causato l’ira del popolo iracheno con la sua interferenza negli affari del Kurdistan iracheno; Questo regime ha mantenuto legami militari , di intelligence e commerciali con la regione del Kurdistan dagli anni ’60 e il suo sostegno alla separazione di quest’area si spiega guardando al passato (buone relazioni, fondamentalmente segrete), al presente e al futuro (geopolitico).

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

1 Commento
  • Anonimo
    Inserito alle 19:04h, 14 Aprile Rispondi

    Israele ,nazione fantoccio occupante della Palestina , i loro alleati : Nazioni occupanti del Nord America .