Il cardinale senior avverte delle élite che inaugurano lo “stato di sorveglianza del controllo totale” attraverso COVID

DI TYLER DURDEN

Scritto da Steve Watson tramite Summit News,

Un anziano cardinale tedesco ha avvertito che personaggi come Bill Gates, George Soros e il capo del Forum economico di Davos Klaus Schwab stanno usando la pandemia di coronavirus per costringere il mondo sotto il “controllo totale” delle “élite super ricche” globaliste.
Il cardinale Gerhard Ludwig Mueller, che ricopre anche la carica di giudice di alto rango presso la corte vaticana, ha commentato durante un’intervista all’Istituto austriaco San Bonifacio.

Mueller ha esortato a comprendere che “le persone, che siedono sul trono della loro ricchezza”, stanno cogliendo un'”opportunità per portare avanti la loro agenda”.

Il cardinale ha aggiunto che la pandemia ha portato al “caos” e al “tumulto” in parte a causa delle élite che vogliono “cogliere un’opportunità per mettere in riga le persone” attraverso uno “stato di sorveglianza” globale.

Mueller ha anche affermato che i globalisti stanno facendo sforzi per portare nel mondo “un uomo nuovo”, creato “a loro immagine e somiglianza”, avvertendo “Questo non ha nulla a che fare con la democrazia”.

Guarda (in tedesco):

I media tedeschi hanno immediatamente respinto i commenti del cardinale come “teorie del complotto” , con la rivista Der Spiegel che ha anche suggerito che i suoi commenti potrebbero essere antisemiti.

https://www.zerohedge.com/geopolitical/senior-cardinal-warns-elites-ushering-total-control-surveillance-state-through-covid

Mueller ha risposto all’agenzia di stampa tedesca DPA in un’e-mail affermando che è sbagliato suggerire che chiunque “critichi l’élite finanziaria, quella che esercita una “influenza illegittima” sulle persone del pianeta, sia un fautore delle teorie del complotto.

Mueller non è la prima figura di spicco nella Chiesa cattolica a mettere in guardia sugli oscuri obiettivi dietro il Grande Reset.

Il cardinale Raymond Burke, uno dei cattolici più potenti degli Stati Uniti, ha tenuto un’omelia in cui ha ferocemente attaccato le “forze laiche” (globalisti e liberal) che vogliono “renderci schiavi del loro programma ateo e omicida”.

“Poi c’è il misterioso virus Wuhan sulla cui natura e prevenzione i mass media ci forniscono quotidianamente informazioni contrastanti”, ha affermato Burke.

Quello che è chiaro, tuttavia, è che questa crisi pandemica è stata utilizzato da alcune forze, nemiche delle famiglie e della libertà delle nazioni, per portare avanti il ​​loro programma malvagio. Queste forze ci dicono che ora siamo i soggetti del cosiddetto “Grande Reset”, la “nuova normalità”, che ci è dettata dalla loro manipolazione malvagia a spese dei cittadini e nazioni attraverso l’ignoranza e la paura”.

Il cardinale, che siede nel Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, la massima autorità giudiziaria della Chiesa cattolica, ha anche criticato la cooperazione economica degli Stati Uniti con la Cina come una pericolosa minaccia all’identità cristiana in America.

“Per ottenere guadagni economici, noi come nazione ci siamo permessi di diventare dipendenti dal Partito Comunista Cinese, un’ideologia totalmente contraria alle fondamenta cristiane su cui le famiglie e la nostra nazione rimangono al sicuro e prosperano”, ha detto.

Inoltre, abbiamo evidenziato lo scorso novembre, l’arcivescovo Carlo Maria Viganò ha scritto una lettera aperta al presidente Trump affermando che la pandemia di COVID-19 fa parte di un complotto per imporre una “dittatura sanitaria”.

“Vediamo capi di nazioni e leader religiosi assecondare questo suicidio della cultura occidentale e della sua anima cristiana, mentre vengono negati i diritti fondamentali di cittadini e credenti in nome di un’emergenza sanitaria che si rivela sempre più pienamente strumentale e proiettata alla instaurazione di una disumana tirannia senza volto”, scriveva Viganò.

Ha aggiunto che The Great Reset ha cercato di infliggere “l’imposizione di misure liberticide, nascoste dietro allettanti promesse di garantire un reddito universale e cancellare il debito individuale”.

Anche il cardinale cattolico Robert Sarah ha recentemente avvertito che il cristianesimo è in declino e la società occidentale è “persa” perché “se siamo tagliati fuori da Dio, siamo perduti e Dio tace”.

Il Cardinale ha anche avvertito che “la civiltà occidentale è in un profondo stato di decadenza e rovina” a causa dell’ossessione della gente per il materialismo e che la situazione è simile a quella precedente al crollo dell’Impero Romano.

“Alle élite non interessa altro che aumentare il lusso della loro vita quotidiana, e le persone sono state anestetizzate da tutti i divertimenti più volgari”, ha detto Sarah.
Il progetto della nuova società globale immaginato da queste elite è senza alcun dubbio un progetto demoniaco che vuole escludere la presenza di Gesù Cristo dagli uomini e sostituirlo con falsi idoli tecnologici e materiali.

Fonte: https://www.zerohedge.com/geopolitical/senior-cardinal-warns-elites-ushering-total-control-surveillance-state-through-covid

Traduzione: Luciano Lago


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM