Il capo del consiglio delle tribù libiche chiede all’Egitto di espellere la Turchia e i suoi alleati

BEIRUT, LIBANO (18:00) – Mohamed Al-Mesbahi, capo del Consiglio supremo degli sceicchi e delle tribù della Libia, ha affermato che la delegazione è venuta in Egitto per confermare la dichiarazione del parlamento libico sulla richiesta di sostenere l’esercito egiziano e il suo intervento per espellere l ‘”occupante turco”.

Al-Mesbahi ha dichiarato, in dichiarazioni televisive, che la delegazione arrivata in Egitto rappresenta tutto il popolo libico ad est e ad ovest, che è controllato dal governo di accordo nazionale, che è sostenuto dalla Turchia, così come al sud , nord e migranti.

Ha continuato durante una telefonata al programma radiofonico sul canale satellitare “Sada Al-Balad”, mercoledì sera, che la delegazione è arrivata in Egitto per confermare la dichiarazione del parlamento libico che chiedeva il sostegno dell’esercito egiziano e il suo intervento per “espellere l’occupante turco, e perfino per liberare l’intera terra libica fino al confine tunisino e l’Algeria a ovest. ”

Il capo dei Diwan del Consiglio supremo degli sceicchi e delle tribù della Libia ha continuato:

“La Libia non accetta di essere divisa in due e stiamo cercando la sua stabilità e siamo seduti allo stesso tavolo sotto il patrocinio egiziano-arabo … Basta con l’occupazione che gioca con i popoli, e la nazione araba è in grado di risolvere i suoi affari”.

Al Sisi- Presidente egiziano


Il presidente egiziano Abdel-Fattah El-Sisi si è correntemente incontrato con la delegazione delle tribù della Libia per discutere della crisi in Libia, specialmente dopo lo sviluppo delle condizioni definite dall’Egitto che ha stabilito un linea rossa tra “Sirte-Al-Jafra, specificando che, in caso di attraversamento, l’Esercito Egiziano avrebbe titolo per intervenire.

Fonte: Al Masdar News

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus