Il Cambiamento è alle porte: La crisi e le misure di emergenza favoriranno il riassetto globale. Tranquilli, qualcuno nell’ombra lavora per noi

di Luciano Lago

La parola crisi è ormai un vecchio luogo comune che insegue la vita di tutti noi da alcune decadi della storia, alternandosi a definire quelle che erano crisi di carattere puramente economico (ricorrenti) a quelle costanti crisi della politica, che in Italia sono ormai istituzionalizzate nel sistema, fino a quelle più serie crisi energetiche, dovute ai costi sempre più insostenibili del petrolio e dell’energia tradizionale, fino alle ancora più sinistre crisi sanitarie, alimentate dalla paura dei virus e del contagio, come quella che stiamo attualmente vivendo.
In realtà le crisi, come qualcuno, autorevole esponente della elite, ha affermato in passato, sono l’unico modo per imporre quelle misure straordinarie di emergenza che in una epoca normale non sarebbero mai accettate dall’opinione pubblica.


Di conseguenza le crisi degli ultimi decenni sono collegate all’emergenza, prima di carattere nazionale, come l’emergenza terrorismo che si sviluppò negli anni ’70 e permise il consolidamento del sistema politico, fino ad arrivare all’11 Settembre, con l’emergenza internazionale del terrorismo islamico, da cui si adottarono provvedimenti straordinari (provvisori, dicevano) che sono divenuti definitivi ancora oggi.
Nel contesto di questo excursus storico dello sviluppo delle crisi, alla fine del gioco si è arrivati all’ultima e più devastante crisi, quella attuale del corona-virus che rappresenta l’utile pretesto per bloccare qualsiasi cambiamento strutturale nel sistema di potere economico vigente ed imporre piuttosto quel riassetto globale dell’economia, a livello internazionale, che era da tempo nei desiderata della elite dominante.
Il cambiamento strutturale era in realtà già previsto da tempo e si trovava scritto, nero su bianco, nell’agenda del ” The Great Reset“, pianificata dalle elite economiche mondiali e che è iniziata in realtà nel Gennaio 2020, con il lancio del corona virus, la pandemia globale – programmata per decenni con gli ultimi eventi visibili come il Rapporto Rockefeller 2010 con il suo “Scenario Lockstep” , ed Evento 2011, del 18 ottobre a New York che simulava al computer una pandemia di corona virus, lasciando nello spazio di 18 mesi un bilancio di 65 milioni di morti e un’economia in rovina, programmata solo poche settimane prima del lancio dell’attuale pandemia di corona virus. Vedi: https://www.nogeoingegneria.com/effetti/politicaeconomia/2010-un-documento-della-rockefeller-foundation-immagina-la-nuova-normalita/


Altro che il “virus cinese”, questa pandemia si potrebbe denominare piuttosto come il “virus Rockefeller”, per i suoi effetti di consolidamento del sistema di potere economico mondiale del grande Capitale Finanziario.
Esistevano i rapporti di vari analisti indipendenti che hanno le prove del fatto che il piano nefasto era stato creato e finanziato, da alcune entità fra cui il guru della vaccinazione, Bill Gates, così come dalla GAVI (“Global Alliance for Vaccines and Immunizations”), con la complicità dell’associazione della Big Pharma – coinvolta nella creazione dei vaccini corona e che finanzia insieme alla Bill e Melinda Gates Foundation (BMGF) una parte importante del bilancio dell’OMS.

Bill Gates e il presidente della OMS da lui finanziata


Possiamo intuire che, dietro questo piano, si trova la “longa manus” dei personaggi che muovono il “Deep State” e che dispongono di tutte le principali leve del potere finanziario ed economico mondiale. In altre parole questi sono parte integrante di quella l’Elite mondialista che si muove dietro i governi e che dispone della complicità di tutti i grandi organismi transnazionali che operano nell’assetto finanziario, economico, scientifico, diplomatico e politico del mondo occidentale e non soltato di quello.”
Difficile individuare chi siano questi personaggi definendoli in una lista pubblica poichè, a parte alcuni di loro che sono famosi (Rothshild, Morgan, Dupont, Rockfeller, Gates, Soros. ecc.) una buona parte di tali personaggi sono totalmente invisibili e le loro colossali fortune sono al sicuro nei paradisi fiscali.
L’elite globale ha creato nel tempo strutture o organismi transnazionali senza alcun formato legale o statuale. Sono completamente fuori dalla legalità internazionale.


Chi ha analizzato come si sta muovendo la crisi ha compreso che il Riassetto Globale (Great Reset), preannunciato ufficialmente nel Forum di Davos, è una operazione che sarà preceduta da un grande esperimento di controllo sociale, molto di più sostanziale di quanto sembri.
L’operazione sarà mascherata da finalità umanitarie e filantropiche dichiarate, quali prevenire diffusione del contagio, sanificare gli ambienti, migliorare le strutture sanitarie, diffondere un sistema di prevenzione comune internazionale, diffondere la cultura dei vaccini, avere la tracciabilità delle persone per finalità sanitarie, contenere gli scoppi epidemici e i conati di ribellione di individui antisociali, ecc..
Quello che si sta verificando è il progressivo avanzare di una dittatura strisciante travestita da democrazia, che estende i suoi tentacoli in una forma subdola ed insidiosa che attacca gli essenziali diritti della persona attinenti alla libertà di cura e alla inviolabilità della persona, estendendo le limitazioni alla libertà di ricerca scientifica, alla pluralità di opinioni e arrivando alla censura di ogni forma di dissidenza. Questa forma totalitaria si può stabilire soltanto in presenza di una situazione di emergenza, necessaria per approvare ed istituire queste misure limitative delle libertà personali per cui in altri tempi si sarebbe gridato alla dittatura.

Sistema totalitario globale

Si sapeva da tempo che sarebbe stata alimentata artificialmente la psicosi della seconda ondata di contagi e questo si sta puntualmente verificando in questo periodo, con la propaganda incessante dei media che tutti i giorni non si risparmiano a elencare cifre di contagiati, ricoverati, deceduti, e inteventi di chiusure di strutture pubbliche, scuole e uffici, al fine di diffondere l’allarme ed il panico fra la popolazione. In prima linea il personale medico che viene tenuto sotto stretto controllo con il sistema della radiazione dall’albo di chiunque osi mostrare dissenso verso questa forma di allarmismo e militarizzazione sanitaria. Vedi: Radiato dall’albo critico sui vaccini.


Tra un rapporto e l’altro, si va creando l’aspettativa, quasi messianica , della prossima apparizione del messaggio di “salvezza” con l’annuncio salvifico di un vaccino, che sicuramente uscirà dalla sacca delle società amministrate dalla “Bill and Melinda Gates Corporation”, i “missionari” dei vaccini che sono ormai i proprietari in oligopolio di tutte le strutture sanitarie internazionali preposte alla produzione di questi vaccini.
Sarà lui, il vecchio ragazzo Bill Gates quello che tutte le TV di regime e le folle plaudenti saluteranno come”salvatore dell’umanità” e a lui, il grande “benefattore”, presenteranno omaggio i governi dei paesi sottomessi alla dominazione della Elite degli “illuminati”. Il nostro premier Conte ha già inviato il suo messaggio di plauso a Bill: “sei la speranza di tutti noi”, sembra gli abbia detto per telefono.

11 Commenti

  • atlas
    4 Ottobre 2020

    leggendo televideo rai: Conte ha asserito che ci vuole una ‘rivoluzione’, con un nuovo ‘umanesimo’ (principio massone)

    e intanto si governa per decreti, al governo c’è il CTS. Il prossimo: tutti con la mascherina ed esercito a fare rispettare la ‘regola’

    divieto di divertirsi, no a serate in birreria, chiusura (coprifuoco) anticipato, no a feste, riunioni culturali, conferenze, eventi etc.. E d’ora in poi divieto di rissa, ovvero strumentalizzando un episodio di delinquenza come la morte del Negroide ‘Willy’, un episodio come tanti altri purtroppo accaduti anche nei confronti degli europoidi, con inasprimento delle pene e ‘daspo’. Cos’è il ‘daspo’. E’ praticamente una forma passata per tenue, come applicabile a ragazzi ‘esuberanti’, ma in realtà un altro divieto di muoversi, se no si finisce in galera. Senza giustificare il reato di rissa, ma la sua interpretazione futura è preoccupante. Perchè lascia a dare adito a diverse casistiche nella sua applicabilità. Ma tanto non solleva eccezioni più nessuno, come scriveva Blondet giorni fa, la magistratura è scomparsa (non che io ne abbia avuto fiducia)

    ci rimaneva il calcio; ebbene la dimostrazione di forza l’ha data la ASL di Napoli: NOI VI DIMOSTRIAMO CHE NON ESISTONO AREE DI ESCLUSIONE DAL NON DIVERTIMENTO. COME VOGLIAMO NOI, ANCHE SULLA BASE DI INDIZI QUASI INESISTENTI SIAMO IN GRADO DI BLOCCARVI, DI NON FARVI MUOVERE, NEMMENO A VOI

    la questione come si aggiusterebbe. Con un blokko popolare disubbidiente. Che mettano tutti in carcere, possono ? Ma non succederà, come già ho scritto non siamo l’Iran, nè l’Egitto, nè la Siria …… siamo porci nefasti, traditori opportunisti, massa di liquame maleodorante detta comunemente e volgarmente MERDA

    • rossi
      4 Ottobre 2020

      esatto tubi digerenti lissencefali, perchè la corteccia grigia si è involuta a causa dell’utilizzo dello smartphone. Io non ne ho mai posseduto uno….. sarà per ciò che non sono divenuto un ultracorpo….

      ATLAS nessuna speranza qui da noi…. gli italioti abbacinati dalla democrazia liberale non sanno nemmeno quali strumenti gli mette nelle mani…. appunto sciopero selvaggio ad oltranza senza se e senza ma…. come fece Gandhi in India e riuscì a piegare l’impero britannico….. altri tempi…. non esistevano i telefonini e i vaccini supertecnologici satanici…..

      comunque l’importante è non farsi vaccinare…. poi un lido in parte desatanizzato dove approdare lo troveremo in questa Terra…
      una volta si diceva: fin che c’è vita c’è speranza. Ora mutiamo questa massima in: finchè non siamo vaccinati c’è speranza.
      Più ci penso e più sono convinto, nonostante il prurito che ho nelle mani, che non ne vale la pena di buttarsi nella mischia 4 gatti, poi crocefissi dagli stessi covidioti che potevamo in parte salvare…. che si dannino pure l’anima, non sono miei fratelli e neppure gli considero compatrioti.
      Un caro saluto

      • atlas
        4 Ottobre 2020

        una volta c’era lo sciopero, magari generale a oltranza, come arma economica popolare. Ci si privava per raggiungere uno scopo

        oggi ce lo impongono loro. Perchè, a Marzo, Aprile e Maggio cos’è stato, un fermo di tutto … pure della chiesa. Unica ‘speranza’ per i deboli. O debosciati … i cristiani ora manco il papa hanno

        poi, E’ PROPRIO VERO CHE NON ESISTE GENTE PIU’ FALSA, SCIACALLA E PROFITTATRICE DEI PIEMONTESI. A SENTIRE AGNELLI IL VIRUS SI TRASMETTE ANCHE CON LE SCORREGGE……loro si sono presentati in campo e vorrebbero pure il 3 a 0 a tavolino

        e salutiamoci così https://www.youtube.com/watch?v=XQvfhNjQJks

        • alessandro parenti
          5 Ottobre 2020

          Non confondere i Piemontesi con Agnelli e non dimenticare che quella squadra di ladri senza alcuno spiritp sportivo ha il suo grande bacino di tifosi proprio in voi meridionali. Sempre incantati da chi si dimostra furbo, opportunista e ladro. 102 parlamentari su 102 per Forza Italia, in Sicilia negli anni ’90

          • atlas
            5 Ottobre 2020

            io non sono il sud nè il meridionale di nessuno, io sono Duo Siciliano. Primo

            ‘dal milleottocentosessantuno fratelli di nessuno’. Secondo

            terzo: ma non credere che io non sia critico nei confronti dei siciliani solo perchè sono la mia gente. Buoni e cattivi sono in tutto il mondo, italia compresa. Però io cmq vado con i popoli da cui provengo, per razza, per etnia, per lingua, per stirpe, perchè sono Nazionalista. E la mia Nazione è il Regno delle Due Sicilie non è l’italia. Questo è un sito CONTRO e io sono contro (quasi) tutti, da sempre. Il discorso della questione ‘Due Sicilie’, le ingiustizie subite, le rapine, le stragi, la disoccupazione strutturale, l’emigrazione forzata e il mal governo provocato dall’italia Luciano Lago non l’affronta mai, probabilmente perchè non lo considera interessante; o perchè crede che si sia tutti degli appassionati ‘italiani’ che si amano l’un l’altro, magari ‘Camerati’ di tempi che furono e che sono, socialmente, lontanissimi, e quindi preferisce occuparsi di geopolitica internazionale. E fa bene, meglio. Ma NON è così. E lo dimostri anche tu, con una nemmeno tanto velata insofferenza verso di noi, Come tanti altri di voi, appena si accenna al discorso. MEGLIO, ma non vedo l’ora che si alimenti odio su odio, sapessi quanto ne ho io. Per me è invece sin da quando ero bambino il primo dei problemi, e per il quale fui rinchiuso. Che risolto questo se ne possono risolvere molti altri, per il benessere di tutti

            s-forza italia ? Ma con chi ti credi d’interloquire. Ma io ho fatto guerre con carceri interi. Di me si occupò anche Sgarbi nei suoi ‘quotidiani’, disse che non ero attendibile perchè ero stato ‘cacciato’ (ora si usa dire così) dall’arma dei carabinieri (piemontesizzata), quando da lì informavo Caselli, anche lui piemontese, di certi orientamenti verso Berlusconi da parte di criminali in pratica massoni. Era il 1995. Ma tu lo sai cosa vuol dire stare in un reparto speciale a Trapani isolato e lontano migliaia di km dalla famiglia ? Vuol dire che ti possono fare di tutto. Io ho avuto e ho, solo Allah con me. E mi basta, nemmeno voglio altro

            quello che stiamo facendo, per noi stessi, ovvero cercare di riportare un Borbone a Napoli, alla fine sono sicuro che si realizzerà, perchè le cose stanno precipitando sempre di più. E cmq si doveva fare, non si poteva andare avanti così. Ma ci vorrà tempo, non è previsto accada in tempi brevi, anni di italianizzazione hanno portato spiritualmente e materialmente a danni enormi, forse più della democrazia. Forse nemmeno ne vedrò i risultati, o forse sì. Orientare tanti italianizzati non è facile, non tutti sono in grado nemmeno di percepire, nemmeno ne hanno le basi. Non è nemmeno terra buona su cui annaffiare, ma ci dobbiamo tentare, è un dovere irrinunciabile verso la nostra Patria a lungo vilipesa. E cmq progressi se ne fanno. Grazie a qualcuno più di altri sotto sotto il sentimento d’identità Nazionale Duo Siciliana prospera sempre di più. Non abbiamo bisogno di voi, ci portereste problemi su problemi, ancora di più. Perchè siete un ammasso di regni disomogenei assemblati disordinatamente e divenuti repubblica con razze talmente diverse da nord (Milano) a sud (Roma) che c’è da impazzire. Con tutti questi stranieri poi … alla larga. Auguro cmq a quei pochi Nazionalisti italiani che non ce l’hanno con noi e che vogliono solo il bene della loro nazione ogni bene possibile, dev’essere molto difficile anche per voi

  • antonio
    5 Ottobre 2020

    nel 1917 per vincere in Europa l’ Intesa con USA ha creato la ” Spagnola “, ( 350’000 soldati tedeschi ammalati, 250’000 austriaci ) , nel 2020 la NATO per non crollare difronte alla potenza russa, cinese ed iraniana, ha ripreso il virus simile e lo ha diffuso in Oriente, ed in Europa,, come Sansone nel coi Filistei

  • Idea3online
    5 Ottobre 2020

    Atti 12,21-23
    Nel giorno fissato Erode, vestito del manto regale e seduto sul podio, tenne loro un discorso. Il popolo acclamava: «Parola di un dio e non di un uomo!». Ma improvvisamente un angelo del Signore lo colpì, perché non aveva dato gloria a Dio; e roso, dai vermi, spirò.

    Vorrei capire o aspettare quando si verificherà un evento simile, un angelo contro chi vorrà porsi come un Dio.

  • atlas
    5 Ottobre 2020

    la stampa e il foglio sono palesemente juden

    “La stampa è il cane da guardia del potere; la dimostrazione l’avete sotto gli occhi tutti i giorni, ogni minuto.
    Buttate la TV e imparate a interpretare le notizie sulla stampa: quella che leggete è la voce del padrone.

    Gli Elkann controllano il più importante gruppo editoriale italiano,
    Le testate in mano alla famiglia sono quelle che promuovono il terrorismo mediatico più sfacciato e martellante.

    Di seguito un articolo pubblicato qualche giorno fa sul quotidiano La Stampa, di proprietà della famiglia Elkann, la stessa che ha stretto il patto con il governo per la produzione di 27 milioni di mascherine chirurgiche al giorno.

    “Uno dei paesi più colpiti dal coronavirus nel Sud est asiatico è l’Indonesia e per questo le autorità locali stanno cercando di fare di tutto pur convincere la popolazione a indossare le mascherine, uno dei sistemi migliori, secondo i virologi di tutto il mondo, per arginare la diffusione del virus”.

    Patto della mascherina Conte-Elkann, Fca ne produrrà 27 milioni al giorno.

    “Difficile immaginare dopo un accordo di questa portata sul principale tema dell’azione di governo che siano tesi i rapporti fra l’esecutivo Conte e il gruppo di Elkann, che come si sa guida anche Gedi, il gruppo editoriale che ha unito Stampa, Repubblica, Secolo XIX, quotidiani locali, l’Espresso e alcune radio nazionali”.

    Coronavirus, Arcuri firma l’ordinanza per «Immuni»: l’app per il tracciamento dei contagi scelta dal governo.

    “L’app potrebbe essere testata prima nella fabbrica Ferrari di Maranello, secondo quanto riporta Il Foglio che indica John Elkann tra i consulenti della Bending Spoons Spa. Sempre secondo il giornale, l’applicazione sarà composta da due parti: tracciamento dei contatti e monitoraggio del quadro clinico. A ogni cittadino sottoposto al test, che scarica l’app, verrà attribuito un codice che l’operatore sanitario dovrà inserire nel circuito dell’applicazione”.

    Di seguito un articolo de La Stampa di due giorni fa.

    “Conte: “Scaricare Immuni è un imperativo morale” Crescono i download, ma la percentuale degli italiani che usa l’app di contact tracing per il coronavirus è ancora bassa. Per questo partiranno a breve campagne pubblicitarie”

    Sono solo io a notare un conflitto di interessi grande come Mirafiori e un terrorismo mediatico che più interessato non si potrebbe ? Giorgio Bianchi

  • atlas
    5 Ottobre 2020
  • atlas
    5 Ottobre 2020

    ECCO QUA’, RESPIRARE E’ DIVENTATO REATO, DIVERTIRSI PURE, QUALE CRIMINE !

    Tunisia – Manu militari interruzione di una cerimonia di matrimonio per mancato rispetto del coprifuoco

    https://www.tunisienumerique.com/tunisie-interruption-manu-militari-dune-ceremonie-de-mariage-pour-non-respect-du-couvre-feu/

  • Cinaski
    6 Ottobre 2020

    X ATLAS : Si continua a parlare di Agnelli quando , Dio Santo è ormai Decenni che gli Agnelli(come famiglia/dinastia si intende)sono stati TOTALMENTE SPODESTATI E FAGOCITATI dai Ben più Importanti storicamente influenti e Antichi(sempre inteso come Famiglia/Stirpe) Elkann…fagocitati/infiltrati in PERFETTO STILE ” J ” …e sto maledetti portatori di Kippah degli Elkann tu me li chiami Piemontesi?????????????????????????????????????????????????????????? …non che non ci sia da ridire sugli agnelli ma…Cristo Santo! Chiamiamo le cose con il loro nome!!

Inserisci un Commento

*

code