Il burattino USA Guaidó ritorna a Caracas dopo il suo tour internazionale contro Maduro

Il leader dell’opposizione venezuelana Juan Guaidó ritorna a Caracas dopo il suo tour internazionale contro Maduro e viene ricevuto all’aeroporto da urla “Guaidó, assassino”.

Juan Guaidó, autoproclamato presidente del Venezuela, è rientrato a Caracas dopo un tour internazionale che lo portato in Colombia, Europa e Stati Uniti, ecc., dove lo stesso Guaidò ha chiesto aiuto internazionale per rovesciare il legittimo presidente del Venezuela, Nicolás Maduro.

All’aeroporto internazionale di Maiquetía si erano radunati i lavoratori del consorzio venezuelano delle industrie aeronautiche e dei servizi aerei (Conviasa), una società recentemente sanzionata da Washington e altri per esprimere il loro rifiuto del ritorno del presidente dell’Assemblea nazionale (AN) . e lo hanno ricevuto al grido: “Guaidó, assassino!” .
Maduro, in merito al ritorno in Venezuela di Guaidó, in un’intervista rilasciata alla catena americana ABC NEWS , ha affermato che, al suo ritorno, dovrebbe rispondere alla giustizia, perché su di lui ha pesato il divieto di lasciare il paese dettato dalla Corte suprema di giustizia ( TSJ) dal Venezuela.

Domenica, dopo l’annuncio di Guaidó che sarebbe tornato presto in Venezuela, il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca John Bolton, attraverso il suo account Twitter, ha minacciato il governo Maduro con una “risposta dura e significativa” dagli Stati Uniti se avesse cercato di impedire il suo ritorno sicuro nel paese.

“Il presidente ad interim del Venezuela, Juan Guaidó, ha annunciato il suo previsto ritorno in Venezuela. Qualsiasi minaccia o azione contro il tuo ritorno sicuro verrà accolta con una risposta forte e significativa dagli Stati Uniti e dalla comunità internazionale “, ha scritto.

Guaidó, violando il divieto di lasciare il Paese, si è recato negli Stati Uniti, tra gli altri luoghi, e il 5 gennaio fu ricevuto alla Casa Bianca dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che ha espresso pieno sostegno all’opposizione e promesso ” schiacciare “il presidente chavista, Nicolás Maduro.
Il ministero degli Esteri venezuelano, in reazione a questo, ha accusato Guaidó di vendere la sua patria per la sua “vergognosa” complicità con il presidente degli Stati Uniti, e ha accusato Trump di “superbo ciarlatano” che cerca di dominare il suo paese e il mondo intero attraverso l’inganno e la forza .

Nota: Le Tv occidentali hanno censurato le contestazioni ricevute da Guaidò all’aeroporto di Caracas ed hanno mostrato immagini di repertorio di plauso al “candidato di Washington” per il Venezuela.

https://www.hispantv.com/noticias/venezuela/448999/guaido-vuelva-venezuela

Nel gennaio 2019, Guaidó si è proclamato “presidente responsabile del Venezuela” con il sostegno degli Stati Uniti, ma dopo un anno non ha raggiunto il suo obiettivo di rovesciare il governo Maduro. Settori della stessa opposizione venezolana hanno ripudiato Guaidò accusandolo di essersi indebitamente appropriato di circa 450 milioni di dollari inviati attraverso la USAID destinati agli aiuti umanitari.. Vedi:

http://www.ansalatina.com/americalatina/noticia/venezuela/2019/06/18/guaido-acusado-de-robar-fondos-ayuda-humanitaria_8273388b-cc6a-4b2b-adc0-b6d12084cc90.html

Traduzione: Lisandro Alvarado

4 Commenti

  • La soluzione
    12 Febbraio 2020

    Non ne parlate più di questo storpio venduto.

  • Eugenio Orso
    12 Febbraio 2020

    Un bel calibro nove in testa e questo pagliaciio prezzolato, traditore del suo paese e servo dei cani usgiudei, non rappresenterebbe più un fastidio per nessuno.

    Cari saluti

    • atlas
      13 Febbraio 2020

      gli faresti un favore, credi che gli piaccia vivere così, peggio di un’animale ? Si dovrebbero tagliargli la mano destra e il piede sinistro piuttosto

  • atlas
    13 Febbraio 2020

    qualcuno invece mi venga a dare una mano in questo confronto invece

    con questi TRADITORI

    https://www.facebook.com/partitomeridionalistaind/photos/pcb.134794718016202/134794544682886/?type=3&theater

Inserisci un Commento

*

code