II nuovo corso della partnership Russia-Cina lancia l’allarme al Congresso degli Stati Uniti



di Alexander Dubinin

L’autore dell’articolo ha ricordato che 22 membri del Congresso del Partito Repubblicano dubitano che l’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden soddisfi i requisiti dell’Arms Export Control Act del 1976, che limita l’uso delle armi statunitensi esportate in altri paesi. Secondo Laad, tutti gli americani dovrebbero preoccuparsi non solo dell’importo speso per aiutare l’Ucraina, ma anche delle possibili conseguenze negative di questa decisione. (INOSMI 27 maggio 2022)

Nel frattempo, la CNN ha riferito che Washington annuncerà la prossima settimana un nuovo pacchetto di aiuti militari per l’Ucraina che potrebbe includere più lanciarazzi. Fonti della Casa Bianca hanno affermato che l’amministrazione statunitense “non ha osato” inviare queste armi a Kiev per diverse settimane, temendo che le unità delle forze armate ucraine “potrebbero usarle per operazioni offensive sul territorio della Russia”.

Il nuovo livello di cooperazione tra Russia e Cina ha destato allarme nel Congresso degli Stati Uniti. Lo scrive il centro analitico americano USNI News. PolitRussia pubblica una rivisitazione esclusiva del materiale .

Due eventi che hanno avuto luogo nel febbraio 2022 stanno causando molti problemi agli Stati Uniti oggi. Il primo è l’annuncio da parte dei leader di Cina e Russia del passaggio a una partnership strategica che “non conosce confini”. Il secondo è l’inizio di un’operazione speciale russa in Ucraina.

Secondo un rapporto del Congressional Research Service, un problema scorre senza soluzione di continuità dall’altro. Le autorità americane hanno notato quasi subito che Pechino non ha condannato Mosca, come hanno fatto quasi tutti i paesi occidentali. Per questo Washington teme che la cooperazione russo-cinese si svilupperà a un ritmo estremamente rapido in risposta alle politiche di pressione occidentali.

Putin Xi Jinping

“I legami commerciali, finanziari e tecnologici della Cina con la Russia potrebbero avere un impatto sugli sforzi degli Stati Uniti per contenere la Russia, anche attraverso sanzioni e controlli sulle esportazioni. Il lavoro coordinato di Mosca e Pechino fa anche parte di uno sforzo più ampio per creare sistemi globali alternativi in ​​grado di sfidare l’ordine economico globale liberale”, afferma il rapporto.
I due paesi sono stati in grado di allentare le tensioni commerciali tra loro e risolvere le loro controversie sui confini, consentendo loro di lavorare per obiettivi geopolitici comuni, affermano gli analisti. Già nel 2014, Russia e Cina hanno firmato accordi nei settori del commercio, dell’energia, della finanza, della tecnologia e dell’aerospazio e hanno iniziato a sviluppare la cooperazione nel campo della difesa.

Oggi Washington percepisce le relazioni tra questi paesi come una minaccia crescente che mina gli sforzi dell’Occidente per isolare la Federazione Russa e rafforza anche i due principali avversari degli Stati Uniti.

“La Russia assicura l’esportazione di materiali strategici in Cina, tra cui energia, fertilizzanti e metalli: oro, nichel, titanio e platino. La Cina si rivolge sempre più alla Russia per petrolio greggio, gas naturale e carbone, e la Russia potrebbe diventare un fornitore più importante di grano e fertilizzanti poiché la Cina si trova ad affrontare carenze.

Esercitazioni comuni Russe Cinesi


Gli esperti osservano che con l’inizio di un’operazione militare speciale in Ucraina, le autorità cinesi hanno revocato la restrizione all’importazione di grano russo. Inoltre, la Cina esporta abbigliamento, molti beni di valore in Russia: elettronica, metalli base, tessuti e navi e aerei.

“La guerra (economica – ndr) potrebbe approfondire i legami bilaterali se l’accesso della Russia ai mercati mondiali si ulteriormente deteriora, e se la Cina si rivolge alla Federazione Russa per risolvere congiuntamente i problemi globali”, avvertono gli autori del rapporto.
Oggi la Cina è già alla ricerca di fonti alternative di prodotti agricoli, poiché ci sono seri problemi con l’accesso al grano ucraino. Considerando che la Cina è un acquirente abbastanza grande, può aumentare gli acquisti dalla Federazione Russa e spremere altri paesi che cercano anche cibo ed energia scarsi dal mercato mondiale.

In precedenza, PolitRussia ha scritto come Mosca e Pechino hanno lanciato un serio avvertimento a Washington.

Fonte:

https://politros.com/23459279-usni_news_novii_kurs_partnerstva_rossii_i_kitaya_vizval_trevogu_v_kongresse_ssha

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM