I vaccinati sono preoccupati e gli scienziati non hanno risposte (da Bloomberg)


di Kristen V Brown e Rebecca Torrence

I dati statistici segnalano un numero sorprendente di infezioni da Covid nelle persone già vaccinate.
I funzionari della sanità USA devono formulare piani nonostante la scarsità di dati concreti.

I dati rilevati ci dicono quello che i dati non possono: le persone vaccinate sembrano infettarsi per il coronavirus a un ritmo sorprendentemente alto. Ma esattamente quanto spesso non è chiaro, neppure appare certo quanto sia probabile che le persone già vaccinate diffondano il virus ad altri.

Sebbene sia evidente che la vaccinazione fornisca ancora una potente protezione contro il virus, c‘è una crescente preoccupazione che le persone vaccinate possano essere più vulnerabili a malattie gravi di quanto si pensasse in precedenza.

C’è una carenza di studi scientifici con risposte concrete, che lasciano i responsabili delle politiche pubbliche e i dirigenti aziendali a formulare piani basati su informazioni frammentate. Mentre alcuni stati stanno rinnovando gli obblighi delle maschere o ritardando le riaperture degli uffici, altri citano la mancanza di chiarezza per giustificare il mantenimento delle misure . Può sembrare tutto un disastro.

“Dobbiamo essere umili riguardo a ciò che sappiamo e a ciò che non sappiamo”, ha affermato Tom Frieden, ex direttore dei “Centers for Disease Control” and Prevention e capo dell’organizzazione no profit Resolve to Save Lives. “Ci sono alcune cose che possiamo dire in modo definitivo. Uno è che questa è una domanda difficile da affrontare”.

In assenza di messaggi di salute pubblica chiari, le persone vaccinate rimangono confuse su come proteggersi. Quanto siano vulnerabili è una variabile chiave non solo per i funzionari della sanità pubblica che cercano di capire, ad esempio, quando potrebbero essere necessarie terze dosi di richiamo, ma anche per decidere se annullare le riaperture in mezzo a una nuova ondata di virus. Su una scala più piccola, le incognite hanno lasciato gli amanti della musica incerti se è giusto vedere un concerto e hanno provocato un nuovo giro di strizzacervelli tra i genitori che meditano su come sarà la scuola.

Al posto delle risposte, è emersa una serie di casi di studio che forniscono immagini alquanto diverse di infezioni rivoluzionarie. Riguardo alla varianti, tra le quali conta quando sono state condotte le indagini, se la variante delta era presente, quanta parte della popolazione è stata vaccinata e persino com’era il tempo in quel momento, tutto questo rende difficile confrontare i risultati e scoprire i modelli. È difficile sapere quali dati potrebbero alla fine avere più peso.

“È abbastanza chiaro che ora abbiamo più scoperte”, ha affermato Monica Gandhi, esperta di malattie infettive presso l’Università della California, a San Francisco. “Conosciamo tutti qualcuno che ne ha avuta una. Ma non abbiamo grandi dati clinici”.

FILE PHOTO: People wait in line to receive their vaccinations against the coronavirus disease (COVID-19) at a clinic hosted by the Arab Community Center for Economic and Social Services (ACCESS) in Dearborn, Michigan, U.S. April 22, 2021. REUTERS/Emily Elconin

Provincetown ha un’ondata di Covid-19
I funzionari di Provincetown hanno emesso un nuovo avviso per l’uso di mascherine per interni, indipendentemente dallo stato di vaccinazione. Fotografo: Barry Chin/The Boston Globe via Getty Images
Uno dei focolai più noti tra le persone vaccinate si è verificato nella piccola cittadina balneare di Provincetown, nel Massachusetts, quando migliaia di vaccinati e non vaccinati si sono riuniti sulle piste da ballo e alle feste in casa durante il fine settimana del 4 luglio per celebrare la festa – e quello che sembrava come un punto di svolta nella pandemia. Circa tre quarti delle 469 infezioni si sono verificate tra le persone vaccinate.

Gli autori di un caso di studio del CDC hanno affermato che ciò potrebbe significare che avevano la stessa probabilità di trasmettere Covid-19 quanto i non vaccinati. Anche così, hanno avvertito, poiché più persone vengono vaccinate, è naturale che rappresenterebbero anche una quota maggiore di infezioni da Covid-19 e questo studio non è stato sufficiente per trarre conclusioni. L’incidemza di contagi tra i vaccinati ha spinto il CDC a invertire una raccomandazione che aveva emesso solo poche settimane prima e ad esortare ancora una volta i vaccinati a tenere le mascherine in determinati contesti.

Tuttavia, secondo Gandhi, i dettagli particolari di quel gruppo di casi potrebbero aver reso quell’epidemia particolarmente grave.

“Il tasso di epidemie sintomatiche lievi in ​​questa popolazione era più alto a causa di molte attività indoor (inclusa l’intimità), la pioggia quel fine settimana, non molto tempo fuori e mescolanza di persone con diverso stato di vaccinazione”, ha scritto in una e-mail.

Nel frattempo, un caso studio CDC sulle infezioni nello stato di New York , molto più ampio, recentemente pubblicato, ha rilevato che il numero di infezioni rivoluzionarie è aumentato costantemente da maggio, rappresentando quasi il 4% dei casi entro la metà di luglio. Quei ricercatori hanno avvertito che fattori come l’allentamento delle restrizioni sulla salute pubblica e l’aumento della variante delta altamente contagiosa potrebbero influire sui risultati.

Ancora un altro caso di studio del CDC, in Colorado, ha scoperto che il tasso di infezione rivoluzionario in una contea, Mesa, era significativamente più alto rispetto al resto dello stato, al 7% contro circa il 5%. Il rapporto suggeriva che forse era perché la variante delta circolava più ampiamente lì, ma notava anche l’età dei pazienti a Mesa e il tasso di vaccinazione più basso potrebbe aver avuto un ruolo.

La ricerca israeliana sembra sostenere l’idea che la protezione dalle malattie gravi diminuisca nei mesi successivi all’inoculazione e, più recentemente, che i casi di svolta possano eventualmente portare a un aumento dei ricoveri ospedalieri. Le informazioni sono preliminari e i casi di grave svolta sono ancora rari, ma rafforza il caso che alcune persone avranno bisogno di colpi di richiamo nei prossimi mesi.

Clienti di un Bar di Detroit nel Michigan, dove il numero di persone nello stato ricoverate in ospedale con Covid-19 confermato o probabile è quasi raddoppiato in 10 giorni ad agosto. Fotografo: Emily Elconin/Bloomber

Il Michigan riporta la media giornaliera COVID-19 più alta in tre mesi
Casi di studio e dati di alcuni stati degli Stati Uniti hanno analogamente mostrato un aumento dei casi di svolta nel tempo. Ma con la variante delta in aumento anche, è difficile dire se la colpa sia della diminuzione dell’immunità a qualsiasi tipo di infezione da coronavirus o se le vaccinazioni siano particolarmente inefficaci contro la variante delta. Potrebbero essere entrambe le cose, ovviamente. Anche il cambiamento del comportamento tra le persone vaccinate potrebbe essere un fattore, poiché tornano alle riunioni sociali e viaggiano e cenano al chiuso. (………..)

Per il momento, ci sono semplicemente più domande che risposte. Le infezioni rivoluzionarie aumentano a causa della variante delta, dell’immunità calante o del ritorno alla vita normale? Le persone vaccinate sono più vulnerabili alle malattie gravi di quanto si pensasse in precedenza? Quanto sono comuni le infezioni da rottura? Nessuno può indovinare.

“In genere dobbiamo prendere decisioni sulla salute pubblica basate su dati imperfetti”, ha affermato Frieden. “Ma ci sono solo molte cose che non sappiamo.”

————————————————————————————————

Nota: Gli scienziati negli Stati Uniti ammettono di non avere risposte certe e di non poter escludere che le persone vaccinate siano più vulnerabili alle malattie gravi.
Mentre in America gli scienziati si pongono dei dubbi, al contrario in Italia tutti gli epidemiologi, pseudo scienziati e imbonitori televisivi sono assolutamente certi del potere salvifico dei vaccini e, per essere i “primi della classe”, stanno valutando di rendere obbligatori i vaccini per tutti, inclusi bambini, neonati, donne incinte e malati di altre patologie. Il governo Draghi Speranza procede a passi spediti su questo percorso con l’appoggio sostanziale di tutte le forze poltiche, con poche eccezioni.
Strano però che gli Stati Uniti abbiano interdetto l’ingresso ai viaggiatori italiani, anche se muniti di green pass, in quanto provenienti da un “paese pericoloso”.

Fonte: Bloomberg

Traduzione e nota: Luciano Lago

6 Commenti
  • atlas
    Inserito alle 14:38h, 05 Settembre Rispondi

    JPMorgan Chase chiude il conto corrente del generale Michael Flynn per le sue opinioni politiche. Futuro radioso, fulgido esempio per il futuro mondo tutto democratico

    https://www.maurizioblondet.it/pmorgan-chase-chiude-il-conto-corrente-del-generale-michael-flynn-per-le-sue-opinioni-politiche/

  • Mardunolbo
    Inserito alle 14:58h, 05 Settembre Rispondi

    Vogliono vaccinare anche le zanzare, se riescono, in Italia ! Non si vuole ammettere quello che è stato scoperto di recente, cioè che i vaccinculati (o vaccinoculati, ma si accorcia-) hanno alla prima dose una riduzione degli anticorpi del 15% circa.
    Alla seconda infiilzata una riduzione di anticorpi del 35 % circa. Significa che invece di proteggere, la vaccinculata riduce la capacità reattiva/protettiva dell’organismo. Perchè ? Bisognerebbe chiederlo ai produttori di vaccinculi e di quali sostanze hanno inserito e perchè, dato che le analisi evidenziano porcherie di ogni genere, tra cui grafene (pronto per un “bel lavoro” col sistema 5G).
    Per me basta ed avanza questa ricerca :https://www.databaseitalia.it/rivelati-ingredienti-dei-vaccini-cov-19-microscopia-elettronica-a-scansione-e-trasmissione-rivela-ossido-di-grafene-acciaio-inossidabile-e-anche-un-parassita/

    • Giorgio
      Inserito alle 19:16h, 06 Settembre Rispondi

      Caro Mardunolbo dopo aver letto la ricerca da te segnalata pubblicata da Databaseitalia …..
      è ancora più urgente usare qualsiasi mezzo per eliminare la dittatura sanitaria e i suoi killer muniti di siringa …..

  • Sandro
    Inserito alle 16:04h, 05 Settembre Rispondi

    Ma dico, abbiamo fior fiori di laureati in medicina dalle specializzazioni più disparate, tra cui infettologi, virologi, patologi, biologi, immunologi, anatomopatologi, biologi molecolari nonché svariate altre specializzazioni.
    Tutti coadiuvati, nei loro studi e ricerche, dalle più sofisticate apparecchiature che farebbero rabbrividire anche extraterrestri trasferitisi sulla terra non su dischi (roba obsoleta) ma in teletrasporto e costoro, (gli studiosi), in merito al covid, non sanno ancora, a distanza di quasi due anni, dare risposte precise, né all’evolversi o all’involversi di questo manufatto*. Mentre noi, qui in Italia, ne abbiamo uno che sa bene come si comporta (il manufatto) e lo dice e senza mezze parole.
    Si, è vero, tempi addietro faceva tutt’altro mestiere che quello medico, ma viva la schietta “convinzione delle sue certezze”(rafforzativo obbligatorio) che esprime baldanzoso e che qui non trascrivo in quanto, per farlo, dovrei avere il sistema venoso simile agli animali a sangue freddo (rettili).
    *Basterebbe andare dal fabbricante per farsi dire come funziona.

  • giovanni
    Inserito alle 16:49h, 05 Settembre Rispondi

    L’ articolo in questione, a mio parere, ha il solo lo scopo di aumentare la gia’ micidiale confusione puntando decisamente al caos totale . Cio’ e’ foriero di nuove , stringenti provvedimenti ”sanitari ” quali annullare il movimento delle persone, vaccinazioni a raffica, criminalizzazione dei resistenti etc…. I vaccinati fanno bene ad essere preoccupati e forse stanno arrivando a capire, speriamo non in ritardo, del mellifluo procedere dei padroni che, utilizzando la vecchia, ma sempre efficace tecnica del bastone e della carota per far camminare l’asino , li fanno procedere step by step. Infine, del tutto condivisibile la nota dell’ ottimo Lago.

  • Scacchista
    Inserito alle 19:16h, 05 Settembre Rispondi

    Ma quando mai gli apprendisti stregoni hanno avuto la benchè minima idea di quello che stavano facendo. Costoro fanno esperimenti su cavie umane, poi quello che succede, succede.

Inserisci un Commento