I tirapiedi corrotti e irresponsabili di Polonia e Romania rischiano la guerra mondiale ospitando Missili Nucleari degli Stati Uniti

di Paul Craig Roberts

Dopo aver falsamente accusato la Russia di aver violato il Trattato sulle forze nucleari a raggio intermedio (INF), Washington ha unilateralmente ripudiato il trattato. Così il complesso militare / di sicurezza degli Stati Uniti si è sbarazzato dell’accordo storico raggiunto da Ronald Reagan e Mikhail Gorbachev che aveva disinnescato la guerra fredda.

Il Trattato INF era forse il più importante di tutti gli accordi di controllo degli armamenti raggiunti dai presidenti americani del 20 ° secolo e ora abbandonato nel 21 ° secolo dai governi neoconservatori degli Stati Uniti. Il trattato aveva rimosso la minaccia dei missili russi contro l’Europa e la minaccia dei missili statunitensi con base in Europa contro la Russia. L’importanza del trattato è dovuta alla sua riduzione della possibilità di una guerra nucleare accidentale. I sistemi di allarme hanno una storia di falsi allarmi. Il problema dei missili statunitensi al confine con la Russia è che questi non lasciano tempo alla riflessione o al contatto con Washington quando Mosca riceve un falso allarme . Considerando l’estrema irresponsabilità dei governi degli Stati Uniti, dopo il regime di Clinton, nell’aumentare le tensioni con la Russia, i missili al confine con la Russia lasciano la leadership della Russia con poca scelta se non quella di premere il pulsante quando suona un allarme.

Che Washington intenda mettere i missili al confine con la Russia e che si sia ritirato dal Trattato INF per questo unico scopo è ora ovvio. Solo due settimane dopo che Washington ha ritirato il trattato, Washington ha testato un missile la cui ricerca e sviluppo, non solo il dispiegamento, sono stati banditi dal trattato. Se pensi che Washington abbia progettato e prodotto un nuovo missile in due settimane, non sei abbastanza intelligente da leggere questa colonna. Mentre Washington accusava la Russia, era Washington a violare il trattato. Forse questo ulteriore atto di tradimento insegnerà alla leadership russa che è stupido e autodistruttivo fidarsi di Washington per qualsiasi cosa. Ogni paese deve ormai sapere che gli accordi con Washington sono insignificanti.

Sicuramente il governo russo comprende che Washington ha solo due motivi per mettere i missili al confine con la Russia: (1) per consentire a Washington di lanciare un attacco nucleare preventivo che non lascia alla Russia alcun tempo di risposta, o (2) per consentire a Washington di minacciare un tale attacco, costringendo così la Russia alla volontà di Washington. Chiaramente, l’una o l’altra di queste ragioni è di importanza sufficiente per Washington per rischiare un falso allarme che può scatenare una guerra nucleare.

Gli analisti militari possono parlare di “giocatori razionali”, ma se un paese demonizzato e minacciato con missili ostili al suo confine riceve un avvertimento con tempo di risposta quasi zero, contando su di esso come un falso allarme non è più un fatto razionale.

Il trattato del 1988 raggiunto da Reagan e Gorbachev aveva eliminato questa minaccia. A quale scopo serve far risorgere una simile minaccia? Perché il Congresso è silenzioso? Perché l’Europa è silenziosa? Perché i media statunitensi ed europei sono silenziosi? Perché la Romania e la Polonia abilitano questa minaccia consentendo ai missili statunitensi di essere posizionati sul loro territorio?

Non c’è dubbio che i governi rumeno e polacco abbiano ricevuto un sacco di soldi dal complesso militare / di sicurezza degli Stati Uniti, che vuole che i contratti da molti miliardi di dollari producano i nuovi missili. Qui vediamo l’estrema irresponsabilità dei piccoli paesi. Senza i governi corrotti e idioti di Romania e Polonia, Washington non potrebbe far risorgere una minaccia che è stata sepolta 31 anni fa da Reagan e Gorbachev.

Persino lo stato fantoccio americano della Germania occupata ha rifiutato di ospitare i missili. Ma due stati insignificanti senza importanza nel mondo stanno sottoponendo il mondo intero al rischio di una guerra nucleare in modo che alcuni politici rumeni e polacchi possano intascare qualche milione di dollari.

I missili ai confini della Russia che non forniscono tempi di risposta sono un grave problema per la Russia. Continuo ad aspettare che Mosca annunci pubblicamente che al primo segnale di lancio di un missile dalla Romania o dalla Polonia, i paesi cesseranno immediatamente di esistere. Questo pericolo potrebbe svegliare le popolazioni rumene e polacche ai rischi di distruzione che i loro governi corrotti stanno portando loro.

Missili USA nell’est Europa

Perché le provocazioni rumene e polacche non sono una giustificazione sufficiente per la Russia di occupare preventivamente entrambi i paesi? È più provocatorio per la Russia occupare i due paesi di quanto non lo sia per i due paesi ospitare missili statunitensi contro la Russia? Perché considerare solo il primo un fatto provocatorio e non anche il secondo?

Nessuno è in grado di venire in Romania e in Polonia, anche se qualcuno era così propenso. La NATO è uno scherzo. Non sarebbe durata un giorno in una battaglia con la Russia. Qualcuno pensa che gli Stati Uniti si suicideranno per Romania e Polonia?

Dove sono le risoluzioni delle Nazioni Unite che condannano la Romania e la Polonia per aver resuscitato lo spettro della guerra nucleare ospitando lo spiegamento di missili statunitensi ai loro confini con la Russia? Il mondo intero è così insensibile che le probabili conseguenze di questo atto di follia non sono comprese?

Sembra che l’intelligenza umana non sia all’altezza delle esigenze della sopravvivenza umana.

Fonte: Paul Craig Roberts

Traduzione: Luciano Lago

12 Commenti

  • Giovanni
    17 Settembre 2019

    Il tuo articolo non fa una piega, manca poco tempo prima che ci autodistruggiamo solo perché non siamo in grado di convivere con i nostri simili. Forse è quello che L uomo intelligente si merita.

  • eusebio
    18 Settembre 2019

    La leadership militare russa comincia ad essere in disaccordo con Putin, e per la linea morbida con Israele, visto l’appoggio personale di Putin con il pazzo premier sionista, che peraltro è arrivato secondo alle elezioni, e per la mancata invasione dell’Ucraina, dove milioni di russofoni vengono angariati dalle milizie pro NATO.
    A questo punto lo schieramento dei missili USA ai confini russi, in una fase in cui la Russia sta ingoiando la Bielorussia e i russi del Donbass hanno ricevuto la cittadinanza russa, potrebbe portare ad un cambio della guardia al Cremlino con l’arrivo di un militare tipo Gromov che elimini fisicamente il presidente sionista ucraino e recuperi il paese rusofono per tre quari alla madrepatria, portando qualche divisione corazzata in vista di Varsavia, facendo intasare i cessi della capitale polacca.
    Gli USA comunque hanno una economia che non supporta più uno sforzo militare globale e se i cinesi che ormai hanno forze convenzionali ben superiori a quelle amerighe dovessero premere nel Pacifico tutto l’apparato militare usuratissimo USA crollerebbe.
    Putin è stato un buon poliziotto contro i terroristi ma adesso a Moca serve un militare.

    • atlas
      18 Settembre 2019

      ciò che pare non capite sono le normali esigenze diplomatiche e politiche nella vita di relazione fra Nazioni

      Putin ORA è un politico, Il Presidente. Ma è sempre stato un funzionario di un’apparato che non dice mai quello che veramente poi fa. E così dev’essere

      il fatto che tu abbia letto l’art.lo recente di Blondet dovrebbe farti forse capire che quello che Putin non dice lo fa comprendere re dagli altri (Lavrov e Shoigu ?). Finchè è ancora il tempo delle parole

      i militari facciano i militari, che in Russia alla Presidenza c’è un Uomo che fa i fatti. Le chiacchiere teniamocele per noi quì, che siamo stati strutturati dalle chiacchiere, da più di 70anni oramai

  • Vindelp
    18 Settembre 2019

    Sempre di più siamo spettatori impotenti di fronte alla follia militare, economica e politica di questo mondo. Il silenzio dei media su questi argomenti continuerà fino alla fine non c’è dubbio; quando cominceranno a fiorire su tutta l’UE i funghi atomici, le bombe ECM e altri funghetti sugli Usa e i russi che arriveranno fino a San Pietro allora non ci sarà più bisogno dei media

    • atlas
      18 Settembre 2019

      ma è normale. Si vive di equilibri, in equilibrio, su equilibri. Il Creatore sa tutto. Ogni cosa creata ha un inizio e una fine, l’avranno anche gli universi

      non ci fossero stati i giudei con la loro scientifica, ma malvagia intelligenza nel provare i popoli del mondo probabilmente saremmo stati sotto domini barbari anglosassoni o giapponesi, popoli spiritualmente idolatri senza alcun timore di Dio come freno inibitore dal commettere qualsiasi cosa. Per esempio.

      I giudei sono lo strumento di Dio per comprendere chi ha vera fede e crede fermamente nella vita futura e chi vuole solo i vantaggi di questa vita terrena, affinchè alcuno non abbia scusanti Il Giorno del Giudizio quando sarà chiamato a rispondere delle proprie azioni (io metterei la firma per il purgatorio …)

      altrettanto normale che all’approssimarsi dell’Ora, i segni ci sono tutti, il mondo sia gestito da squilibrati ubriacati di onnipotenza

      • atlas
        18 Settembre 2019

        toh non è arrivato ancora sed vaste a commentare

        a proposito di squilibrati …

        urp

        • Mardunolbo
          19 Settembre 2019

          Te, guarda un po’ un gaudente felicitator di tunisin donzelle che si mette a fare il saggio ! Meraviglia delle meraviglie…forse qualche volta gli torna il senso cristiano della Storia !

          • atlas
            19 Settembre 2019

            te l’ho già scritto: per scherzare ci sono tante religioni e filosofie a ovviare alle necessità spirituali di chi ancora un minimo riconosce l’animo,

            ma con l’Islam non si gioca

  • MONDO FALSO
    18 Settembre 2019

    Forse tutto questo succede perché nel profondo della nostra anima visto che vita brutta si fa vogliamo il disastro

    • atlas
      18 Settembre 2019

      mah. Io oggi me ne vado al mare. Dopo domani sono in partenza. C’è chi lì mi aspetta perchè mi vuole sinceramente bene. In passato ho provato il carcere, ma ne ho profittato per studiare e praticare l’Islam (non ho mai mancato una volta al Ramadan neppure lì dentro e il cibo non era tanto. E in Sicilia negli anni ’90 mancava spesso anche l’acqua…). Non era una bella vita, ma appunto acqua passata

      l’anima che non si subordina a Dio credo sia in una situazione molto brutta (opinione personale, io se non faccio l’Orazione prescritta 5 volte al giorno mi sento come un’animale, ma non voglio convincere nessuno)

      chi vuole provocare disastri è pregato di farlo lontano da me e dalla mia Famiglia, ognuno ha il suo destino

  • Mardunolbo
    19 Settembre 2019

    Ho inviato questo articolo a varie amicizie, senza ancora commentarlo, perchè di commentare c’è ben poco ! La Polonia soffre di russofobia da sempre nella sua storia. La cretineria somma è, però, gettarsi nelle braccia del peggior nemico di ogni tempo: i Serpenti Uniti d’America.
    Fossero rimasti neutrali con saggezza avrebbero atteso gli eventi uscendo parimenti dalla Nato che non ha più alcun motivo di sussistere (escluso piantar grane in altre nazioni, ovviamente !).
    La Romania è povera, abbastanza corrotta e dipendente economicamente da Usa e FMI, quindi si appoggia ai Serpenti Uniti. Unica cosa è che hanno avuto l’astuzia di tenersi la moneta nazionale insieme all’euro. Solo i governi italiani sono così idioti e corrotti da lasciare tutto abbracciando l’euro fino alla sua morte.

    • atlas
      19 Settembre 2019

      quindi tu vorresti solo il dollaro come denaro intermediario per gl’interscambi commerciali

      quindi tu NON vorresti che Cina e Russia ripieghino sull’€

      quindi tu vorresti che io dopo domani, quando me ne andrò in Africa con le lire, venga preso a pesci in faccia

      ma che ti colpisca un fulmine

Inserisci un Commento

*

code