APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

I terroristi sobillati dall’Arabia Saudita cercano di attaccare l’Iran

Gruppi terroristi takfiri non riescono a conquistare il controllo del posto di frontiera nell’Iran sudorientale e vengono annientati e respinti.

TEHERAN (FNA) – Le guardie di frontiera iraniane hanno respinto un attacco terroristico contro una torre di avvistamento nella provincia sudorientale di Sistan e Balouchestan martedì a mezzanotte, dopo aver sostenuto pesanti scontri con i miliziani.

Il dipartimento per le pubbliche relazioni della Base Quds della Forza di terra delle Guardie della Rivoluzione (IRGC) ha annunciato in una dichiarazione che una squadra di terroristi ha attaccato una torre di avvistamento di forze dell’ordine nella regione di Mirjaveh alle 1:30 (ora locale) martedì a mezzanotte, proveniendo dal territorio del Pakistan per impadronirsi del controllo ma sono stati respinti dalle guardie di frontiera.

Il Dipartimento ha aggiunto che durante gli scontri, tre terroristi sono stati uccisi e molti altri sono rimasti feriti o sono fuggiti dalla scena.

Nel frattempo, il comandante delle guardie di frontiera della provincia di Sistan e Balouchestan per gli affari sociali, il maggiore Abolhassan Ziyayee, ha detto che 2 guardie di frontiera iraniane e 2 forze Basiji (volontarie) sono state martirizzate durante gli scontri con i terroristi.

In uno sviluppo rilevante il lunedì, il ministero dell’Intelligence iraniano ha annunciato in una dichiarazione che le forze di sicurezza del paese hanno scoperto e sequestrato un grosso carico di esplosivo lungo i confini orientali dell’Iran.

Le forze di sicurezza iraniane nella provincia di Sistan e Balouchestan hanno sventato la trama di un gruppo terroristico per trasferire 80 kg di una combinazione di esplosivi, 17 trappole a pedale, 28 pistole, 2.100 colpi, 35 mortai, decine di detonatori elettronici e altre attrezzature esplosive, come da dichiarazione seguita dal dipartimento.

Guardie della rivoluzione iraniane

Oltre alle armi è stata anche sequestrata ai terroristi una somma di 580 kg di narcotici , ha aggiunto il comiunicato.

Nota: Non è la prima volta che gruppi terroristi armati e sostenuti dall’estero cercano di infiltrarsi nel territorio iraniano. Queste azioni rientrano nel piano di destabilizzazione che alcune potenze estere stanno attuando per colpire dall’interno la Repubbliuca dell’Iran. Risulta che nel Pakistan sono state predisposte cellule terroriste armate ed addestrate dai servizi di intelligence di Rijad con il compito di infiltrarsi in territorio iraniano e compiere attentati ed atti di sabotaggio. La stessa tecnica utilizzata all’inizio del conflitto in Siria.
Il piano di destabilizzazione contro l’Iran è stato apertamente rivendicato dal principe ereditario saudita Bin Salman.

Vedi: Mohammed Bin Slaman lancia la guerra totale all’Iran

Fonte: Fars News

Traduzione: L.Lago

*

code

  1. atlas 6 mesi fa

    i giudei vogliono la guerra all’Iran prima di Ramadhan ? Hanno scelto la Primavera anche per un ambiente dalla temperatura meno ostica dove impegnare la Russia contemporaneamente pure in Ukraina ? E guerra sia anche se non mi piace, tutti si deve morire prima o poi. Dio con l’Iran, la Siria e la Russia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Manente 6 mesi fa

    La squ@ldrina della May ed il fin@cchio Macron non hanno nulla da dire adesso ? E gli agenti di Sion in Italia Saviano e Boldrina e le presstitute Botteri, Goracci e Litizzetto perché adesso non si mettono la mano davanti a quella fogna che hanno per bocca ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Walter 6 mesi fa

      Ma no, dai, Macron non è finocchio, è solo che gli piacciono le donne mature. Ultranovantenni, s’intende. Vanno bene anche entro le prime 48 ore dal decesso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Fabio franceschini 6 mesi fa

    Che rispondano con la stessa moneta

    Rispondi Mi piace Non mi piace